Roma, Pellegrini al massimo: pronto per la Conference League

Il centrocampista ha recuperato dal guaio alla coscia destra: a Trigoria dicono che Lorenzo “stia mangiando il campo”
Roma, Pellegrini al massimo: pronto per la Conference League

Una doccia gelata, un sogno infranto a 24 ore dalla partita d'esordio nella sua Roma. L'estate di Pellegrini era cominciata sotto una cattiva stella a causa dell'infortunio muscolare che gli ha fatto saltare Euro 2020. Lorenzo ha visto il trionfo azzurro di Wembley dal divano di casa, esultando a distanza con i compagni e promettendo a sé stesso una grande stagione.

Roma, 40 milioni di troppo: tutti gli esuberi
Guarda la gallery
Roma, 40 milioni di troppo: tutti gli esuberi

Pellegrini sta lavorando ad alto ritmo: senza sarà capitano unico

La sua voglia di rivalsa, quindi, è enorme. A Trigoria dicono che Lorenzo stia letteralmente "mangiando il campo" durante le sedute, allenandosi ad alto ritmo sotto lo sguardo attento di José Mourinho. Da ieri, la ginocchiata alla coscia destra subita il 10 agosto (secondo infortunio estivo) è solo un doloroso ricordo: il numero 7 è tornato in gruppo alla vigilia dell'amichevole contro il Casablanca. Stasera non verrà rischiato, al massimo giocherà qualche minuto, ma il suo recupero è certamente una buona notizia in vista dell'appuntamento di giovedì contro il Trabzonspor, in terra turca e contro gli ex Bruno Peres e Gervinho, primo impegno ufficiale nella nuova Conference League. Ieri la Roma ha ritrovato in gruppo (parzialmente) anche Gonzalo Villar, il quale aveva lasciato in anticipo il ritiro in Portogallo per una distorsione al ginocchio Pellegrini sta preparando la quinta stagione con la maglia giallorossa (dal suo ritorno a casa dopo la partentesi Sassuolo), una divisa che da sette mesi difende coi gradi di capitano. L'investitura gliel'ha data Fonseca dopo i fattacci di gennaio e l'ammutinamento di Dzeko, ma anche Mourinho, lo scorso 21 luglio, ha confermato la linea del predecessore consegnando la fascia al trequartista. La scelta chiarificatrice di Mou c'è stata nel test contro la Ternana, in cui sia Lorenzo che Edin erano in campo dall'inizio. La partenza del bomber bosniaco in direzione Inter, comunque, ha tolto qualsiasi dubbio, cancellando l'idea che all'interno dello spogliatoio ci fosse ancora un "capitano senza fascia".

Tutti gli approfondimenti sull’edizione del Corriere dello Sport – Stadio

Roma, Tiago Pinto al lavoro per convincere Abraham
Guarda il video
Roma, Tiago Pinto al lavoro per convincere Abraham

Corriere dello Sport in Offerta!

Ripartono le coppe europee

Abbonati all'edizione digitale con un maxi-sconto del 56%!

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti