Roma-Zakaria, il piano dei giallorossi per battere la concorrenza

Il centrocampista piace in Premier e in Bundesliga. Tiago Pinto accelera per avere lo svizzero già a gennaio: pronti 6 milioni per il Gladbach
Roma-Zakaria, il piano dei giallorossi per battere la concorrenza© EPA
Jacopo Aliprandi
TagsRomaZakariaCalciomercato

Un terzino, un centrocampista e alcune cessioni. Sono questi gli obiettivi di Tiago Pinto nel mercato invernale per rinforzare la rosa ma allo stesso tempo sfoltirla da giocatori che non rientrano più nei piani di Mourinho. In mezzo al campo Cristante e Veretout non bastano, Diawara e Villar sono poco utilizzati e il giovane Darboe non può dare sufficienti garanzie fino al termine della stagione. Così dopo aver abbandonato in estate Xhaka per i costi ritenuti eccessivi, l’obiettivo numero uno è un altro svizzero: Denis Zakaria. Nonostante qualche smentita arrivata da Trigoria, il centrocampista interessa alla Roma per via del suo contratto in scadenza il prossimo 30 giugno. Tiago Pinto ha già avuto diversi contatti con l'entourage del centrocampista per sondare la disponibilità e trovare un accordo economico per le prossime stagioni. Il ventiquattrenne ha rifiutato diverse proposte di rinnovo da parte del Borussia Monchengladbach e già a febbraio potrebbe firmare con un nuovo club per la prossima stagione. 

Roma, su Zakaria anche altri club

La Roma però vorrebbe anticipare il suo arrivo già a gennaio, forte dell'accordo che troverebbe con il giocatore, magari offrendo al club tedesco cinque-sei milioni più una percentuale sulla futura rivendita o dei bonus legati alle prestazioni del ragazzo e della squadra. Non solo la Roma su Zakaria, diversi club di Premier e Bundesliga sono interessati: Pinto dovrà battere la concorrenza cercando di anticipare l’offerta e trovare l’accordo definitivo. Intanto Zakaria è tornato in Germania dopo la parentesi più che positiva con la Svizzera: gol contro l’Irlanda del Nord ma anche un’ammonizione che - da diffidato - lo costringerà a saltare la sfida di domani contro la Lituania: «Adesso finalmente sto bene - ha dichiarato qualche giorno fa il centrocampista - Dopo l’infortunio, la positività al Covid e i pochi allenamenti che mi avevano fatto rallentare, ora sono tornato al top e il campo lo sta dimostrando. Non ho più dolore al ginocchio e la testa è libera, finalmente sto bene». Messaggio alla Roma e a tutti i club interessati.

Tutti gli approfondimenti sull’edizione del Corriere dello Sport – Stadio

 

Corriere dello Sport in Offerta!

Ripartono le coppe europee

Abbonati all'edizione digitale con un maxi-sconto del 56%!

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti