Roma, Mourinho intoccabile: carta bianca da parte dei Friedkin

Oltre alla società anche i tifosi sono tutti dalla sua parte. I risultati potranno cominciare a vedersi dall’anno prossimo
Roma, Mourinho intoccabile: carta bianca da parte dei Friedkin© LAPRESSE
4 min
Guido D'Ubaldo

ROMA - Mourinho non si tocca. Il tecnico ha carta bianca, è il plenipotenziario di tutta la parte sportiva della Roma. Anche dopo una delle peggiori prestazioni della stagione, la proprietà è dalla parte dell'allenatore, che a giugno ribalterà la squadra per provare a ripartire (quasi) da zero. Nella mediocrità attuale, il tecnico ha scelto di esaltare la compattezza del gruppo. In certi momenti sembra rassegnato anche lui alla mediocrità, ma riesce a spostare bene l’attenzione dalle carenze tattiche della squadra. Oltre alla proprietà anche i tifosi sono tutti dalla sua parte. Di sicuro Mourinho non rischia. Non rischierà mai per tutta la durata del contratto triennale. I Friedkin lo hanno imposto, è stata una scelta andata oltre gli algoritmi e condivisa solo in un secondo momento con Tiago Pinto. E’ l’unica vera decisione che hanno preso nell’area sportiva da quando sono arrivati. Mourinho dopo Milano ha posto l’accento sulla compattezza della squadra («siamo un gruppo di amici») per abbassare la tensione dopo il suo sfogo al termine della partita di San Siro, rivelato dal Corriere dello Sport-Stadio.

Pagelle Roma, i migliori e i peggiori contro il Sassuolo
Guarda la gallery
Pagelle Roma, i migliori e i peggiori contro il Sassuolo

I contatti frequenti tra Mourinho e i Friedkin

La scelta dei Friedkin, in particolare di Dan, di puntare su Mourinho è stata una scelta forte, fatta in un momento di grande depressione per tutto l’ambiente giallorosso. Depressione che non si riscontra in questo periodo, nonostante i sette punti in meno rispetto alla passata stagione e le undici sconfitte stagionali. I Friedkin hanno contatti diretti e frequenti con l’allenatore, con il quale parlano in inglese. Concedono al portoghese tutte le attenuanti del caso e ritengono che i risultati potranno cominciare a vedersi dall’anno prossimo. Mourinho ha usato spesso parole dure nei confronti dei giocatori per motivarli, per provocare una reazione. I proprietari della Roma non hanno mai contatti diretti con la squadra, non li hanno avuti nemmeno nei momenti peggiori della stagione. Dopo la sconfitta con il Bodo, per esempio. Hanno delegato a Mourinho su tutto quello che riguarda la parte sportiva della società. Lo Special One incide sul mercato più pesantemente rispetto a quando è arrivato, senza affidarsi solo agli algoritmi nella ricerca dei giocatori. [...]

I Friedkin su Mourinho puntano a occhi chiusi

I Friedkin hanno messo in preventivo una stagione di transizione. Su Fonseca c’erano perplessità sin dal loro arrivo, ma il metro di giudizio su Mourinho è diverso. La sua leadership riconosciuta ha evitato tanti problemi alla società. Se i risultati non arrivano (settimo posto in campionato, fuori dalla Coppa Italia), c’è Mourinho che catalizza l’attenzione ed è un elemento di garanzia per i tifosi, convinti che come è sempre riuscito nella sua carriera si farà costruire anche a Roma una formazione vincente. Basta avere pazienza.

Roma, i tifosi contrari al giorno di riposo
Guarda il video
Roma, i tifosi contrari al giorno di riposo
Maglia Abraham: scopri l'offerta

Abbonati al Corriere dello Sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti