Wijnaldum aspetta la Roma: la strategia e le alternative

Serve l'intesa sulla formula, da domani la trattativa dovrebbe subire una prima accelerazione: la strada è il prestito con diritto di riscatto
Wijnaldum aspetta la Roma: la strategia e le alternative© EPA
3 min
Guido D'Ubaldo

ALBUFEIRA - Prosegue la ricerca di un altro centrocampista. Quella di Wijnaldum resta una pista calda, ma ci sono anche altri profili che la Roma segue o ha seguito. Un giocatore che è stato trattato è Jerdy Schouten del Bologna, ma la richiesta del club emiliano ha fatto allontanare la Roma. Come è successo anche per Frattesi, la cui trattativa con il Sassuolo si è interrotta da diverse settimane e non è più ripresa, anche se il gioocatore cresciuto nel vivaio giallorosso ci spera ancora. Inoltre dopo aver ceduto Scamacca, Carnevali potrebbe far partire un altro big solo in caso di una grande offerta.
Per Wijnaldum da domani si comincerà ad entrare nel vivo della trattativa, ma la Roma può prendere l’olandese solo alle sue condizioni. Il giocatore non rientra nei piani del Paris Saint Germain e si interroga sul futuro. Ieri ha messo una sua foto sui social con un’emoticon che fa pensare alla situazione di attesa di questi giorni. La trattativa va avanti. I Friedkin vogliono completare la rosa secondo le indicazioni di Mourinho. I rapporti con il Psg sono ottimi e c’è fiducia che alla fine si trovi una soluzione, alle condizioni della Roma. Il centrocampista ha già dato la sua disponibilità e spinge per questa soluzione. Ma il Paris Saint Germain deve partecipare a pagare metà ingaggio, nessun club oggi può corrispondere nove milioni a stagione a Wijnaldum. La Roma inoltre preferisce il prestito con diritto e non obbligo di riscatto. Ma Tiago Pinto segue anche altre piste.

Bailly

Oltre al centrocampista la Roma è alla ricerca di un altro difensore centrale. Dopo l’offerta presentata al Bragantino per Natan, alla quale la società giallorossa non ha più dato seguito e i dubbi sui numerosi infortuni di Zagadou, si riparla di Eric Bailly, il centrale ivoriano che era stato il primo acquisto dello Special One quando allenava il Manchester United, che lo acquistò per 34 milioni di sterline dal Villarreal. Il difensore negli ultimi tempi ha avuto diversi problemi fisici e potrebbe partire per dieci milioni di sterline. Con l’arrivo di Martinez e la conferma di Maguire e Varane anche quest’anno avrebbe poco spazio. Nella passata stagione ha giocato solo sette partite.

La Roma saluta il Portogallo con un pari: 1-1 col Nizza
Guarda la gallery
La Roma saluta il Portogallo con un pari: 1-1 col Nizza

Cessioni

Il direttore generale continua a incontrare grandi difficoltà nel piazzare gli elementi in esubero. Tutti i club interessati chiedono i giocatori gratis, ma la Roma deve monetizzare. Si è interrotta la trattativa per Villar con il Monza proprio per questo motivo, quando era già stata trovata una base di accordo. Il Marsiglia è interessato a Veretout ma ha mollato Kluivert, che ora ha due richieste, il Fulham e il Torino. Perez interessa al Celta Vigo, ma anche in questo caso la Roma non vuol darlo in prestito gratuito. Diawara ha qualche offerta dalla Turchia e dalla Germania. Per l’ attacco si allontana Solbakken, che sembra più vicino al Napoli.


Iscriviti al Fantacampionato del Corriere dello Sport: Mister Calcio CUP

Abbonati al Corriere dello Sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti