Svolta Zaniolo, è cambiato tutto: titolare nella Roma e rinnovo di contratto

Dubbi alle spalle, Nicolò scalpita: Mourinho a Salerno lo manderà in campo dal 1’ con Dybala, Abraham e Pellegrini
Zaniolo 6  
Volenteroso e vivace, anche se non sempre lucido. Contro una delle squadre che lo seguono, accetta i corpo a corpo creando anche un paio di situazioni pericolose.© AS Roma via Getty Images
3 min
Guido D'Ubaldo

ROMA - Zaniolo riparte da titolare. Domenica a Salerno Mourinho lo manderà in campo dal primo minuto, con Abraham, Dybala e Pellegrini. Sarà la prima partita ufficiale dopo la finale di Conference League, risolta con il gol di Nicolò. Il giovane attaccante ha lavorato molto durante l’estate e ha dimostrato di essere uno dei giocatori più in forma. Ha brillato nella serata dell’Olimpico contro lo Shakhtar Donetsk, ma anche nelle amichevoli portoghesi.
La partita di domenica scosa ha rafforzato il solido rapporto che c’è tra Zaniolo e i tifosi della Roma. Le voci di mercato sono state spazzate via, con il dietrofront della società giallorossa che ha chiuso alla cessione al Tottenham, dopo aver trovare un accordo di massima. Adesso Nicolò è carico, si è tolto dalla testa l’idea di fare le valigie e ha alimentato il feeling con il suo pubblico, che ha salutato e applaudito più volte, sia nella presentazione che nei 65 minuti in cui è rimasto in campo. La sua performance di domenica fa ben sperare per la partita di esordio in campionato. Zaniolo ha dimostrato di essere in perfette condizioni atletiche, nei “Fab Four” si è esaltato, mettendo in scena tutto il suo repertorio: velocità, fisicità e tanta, tanta qualità. Poi il gol, festeggiato sotto la Curva Sud e con i tifosi pazzi di gioia.

La Roma al lavoro sugli esuberi: ecco tutte le trattative in uscita
Guarda la gallery
La Roma al lavoro sugli esuberi: ecco tutte le trattative in uscita

SI volta immagine

Mourinho lo ha caricato facendolo sentire importante e Nicolò da martedì, una volta chiuso il discorso con il Tottenham, ha cambiato l’immagine sui suoi profili social. Durante questo periodo in cui le voci di mercato si accavallavano aveva messo una foto “in borghese”, mentre adesso l’ha cambiata con una foto che lo immortala mentre esulta dopo il gol realizzato contro lo Shakhtar. Un segnale inequivocabile della sua conferma, di una serenità ritrovata dopo qualche mese di inquietudini e incertezze, alimentate anche dalla necessità del club di fare una cessione importante.

E ora il contratto

Zaniolo è tornato a sentirsi al centro del progetto. A settembre il rinnovo del contratto diventa una priorità, dopo la promessa fatta da mesi. La durata sarà prolungata (quello attuale scade nel 2024) e l’ingaggio sarà adeguato sensibilmente. Si passerà dai 2,5 milioni attuali a 4 milioni più bonus, per avvicinarsi a quello dei calciatori più pagati della rosa, vale a dire Abraham, Pellegrini, Dybala e Wijnaldum. L’estate non è ancora finita e lo scenario sul suo futuro è cambiato tante volte. Ma già in Portogallo Nicolò si era convinto a restare, poi era spuntato il Tottenham, con Conte che lo voleva fortemente a Londra. Adesso Mourinho ha scritto la parola fine al tormentone e non ci stupirebbe che sponsorizzasse il rinnovo del contratto, come ha fatto con altri giocatori. Martedì sera Zaniolo è andato a cena con un compagno di squadra in un ristorante dalle parti di Casal Palocco, ritrovo abituale dei giocatori giallorossi. L’attaccante ha raccontato di essere felice di restare, per aiutare la Roma a vincere.

Zaniolo era del Tottenham, poi Mourinho...
Guarda il video
Zaniolo era del Tottenham, poi Mourinho...


Abbonati a Corriere dello sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti