Roma, Pellegrini intoccabile per forza

Il capitano stringe i denti, Mourinho vuole ripartire dalle certezze contro l’Empoli
Roma, Pellegrini intoccabile per forza© LAPRESSE
2 min
Roberto Maida

ROMA - Nel momento più strambo possibile, dopo due sconfitte molto diverse tra loro, José Mourinho sembra orientato a ripartire dalle certezze: contro l’Empoli rivedremo una Roma molto simile a quella di Napoli. Per dieci undicesimi forse: la novità può essere El Shaarawy, uno dei giocatori più in forma, largo a sinistra al posto dell’infortunato Spinazzola. L’alternativa è la conferma Celik, che in Coppa Italia ha vissuto una serataccia, con Zalewski riportato a sinistra. 

Il capitano

Molto dipenderà dalle condizioni psicofisiche dei giocatori, che oggi faranno l’unico allenamento di preparazione alla partita del sabato. I titolari che hanno riposato contro la Cremonese per evitare infortuni, cioè Dybala, Smalling, Abraham e Matic, dovrebbero tornare tutti in formazione. Di sicuro ci sarà Lorenzo Pellegrini, che mercoledì sera dopo essersi sottoposto ai controlli antidoping ha manifestato un certo disappunto per le indiscrezioni filtrate sulle sue condizioni fisiche. Pellegrini non ha un problema muscolare e in questo momento non ha nemmeno un fastidio alla coscia, colpita duro qualche settimana fa. Le sue difficoltà derivano dallo stato atletico, che è stato depotenziato dalla mancanza di allenamenti successivi al trauma. Mourinho è consapevole della situazione ma preferisce recuperare Pellegrini facendolo giocare, non vedendo in panchina opzioni altrettanto valide. 

Riprova

La speranza dell’allenatore è che Abraham, autore del gol decisivo all’andata a Empoli, riesca a superare il complesso Olimpico: in campionato non segna in casa dal secondo derby della scorsa stagione, 11 mesi fa. 


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti