Sampdoria, Ranieri: "Fiorentina tosta come Iachini"

Il tecnico blucerchiato: "Sarà una gara difficile, ma dobbiamo dimostrare di non essere quelli della 1ª giornata. Mercato? Per fortuna sta finendo"

© LAPRESSE

GENOVA - "Arriviamo a Firenze con zero punti in classifica e dovremo provare a farli contro una squadra che ha fatto veramente bene nelle prime due giornate. È una Fiorentina che si è rinforzata molto, ma andiamo lì con il nostro piglio, determinati a fare risultato". Claudio Ranieri ha presentato così il prossimo impegno della sua Sampdoria, attesa dalla Fiorentina nell'anticipo della terza giornata (venerdì 2 ottobre, ore 20.45). "Dobbiamo dimostrare che non siamo quelli della prima giornata con grande determinazione, convinzione e voglia di far bene - ha spiegato il tecnico blucerchiato in conferenza stampa -. Dobbiamo rientrare nello statodiforma dello scorso fine campionato, dove avevamo acquisito grande coinvolgimento e organizzazione di squadra. Prima di tutto ci sono gli obiettivi della squadra, raggiungendoli si migliora anche a livello di singoli... è semplice da dire, ma più difficile da mettere in pratica. Il mio obiettivo è riportare la squadra al centro del nostro progetto. Il gruppo sta bene e in generale sono contento, gli allenamenti sono intensi come quelli dello scorso anno, ma vedere la differenza con la partita mi dà fastidio. So che quello che può dare la mia squadra, ma ancora non riusciamo ad esternarlo, ed io voglio aiutarli a farlo". 

Ranieri: "Perchè non comandavamo noi il gioco?"
Guarda il video
Ranieri: "Perchè non comandavamo noi il gioco?"

SEGUI LIVE FIORENTINA-SAMPDORIA

Sulla Fiorentina: "La viola è un avversario difficile, ha vinto bene contro il Torino e lo stava facendo anche contro l'Inter fino a pochi minuti dalla fine. Una squadra con un potenziale offensivo immenso: dovrebbe mancargli Ribery, ma la squadra è costruita bene e noi dobbiamo essere attenti. Iachini? È stato un mio giocatore a Firenze e con lui ho lo stupendo ricordo del campionato di Serie B vinto, poi volle andar via. Lui impersonificava il motore della squadra allora e adesso fa lo stesso da allenatore, aggiungendo le sue idee tattiche". Sul mercato: "Abbiamo preso Candreva, e Keita che ora non ho a disposizione, e per fortuna sta finendo. Ci saranno entrate e uscite e valuterò i giocatori da inserire che mi possano dare il 100%" ha concluso Ranieri.

Super Caldirola e Letizia regalano la vittoria al Benevento. Sampdoria rimontata
Guarda la gallery
Super Caldirola e Letizia regalano la vittoria al Benevento. Sampdoria rimontata

Da non perdere





Commenti