Sampdoria, Ranieri: "Siamo stati dei polli. Serve umiltà"

Il tecnico doriano: "Tre belle vittorie ci hanno portato un po' fuori di testa. Dobbiamo tornare come prima. Giocar male e fare punti"
Sampdoria, Ranieri: "Siamo stati dei polli. Serve umiltà"© Getty Images

GENOVA - "Penso che oggi siamo stati proprio dei polli. Dopo un'ora di gioco meravigliosa abbiamo regalato tre assist al Genoa, che è stato bravo a soffrire aspettando il colpo di grazia che non hanno mai ricevuto". Difficile essere chiari come lo è stato Claudio Ranieri dopo il derby di Coppa Italia perso dalla Sampdoria 3-1 nonostante il vantaggio iniziale. "Menomale che gli assist sono stati solo tre, perchè se gliene avessimo regalato un altro il Genoa ci avrebbe fatto anche il quarto gol. Penso che serva un cambio di mentalità: avendo preso tre giocatori di spessore vogliamo tutti fare qualcosa di più, ma invece serve essere più umili, tutti quanti. Chi deve portare il mattone deve continuare a farlo, così come chi deve dipingere. Non tutti possono farlo, altrimenti si fanno brutte figure ed errori sciocchi. Gli ultimi gol subiti sono arrivati tutti da nostri errori ed è una cosa che non può accadere visto che lottiamo per salvarci. Evidentemente tre belle partite vinte ci hanno portato un po' fuori di testa. Verre? Bel gol e grande partita, gli faccio i complimenti. E mi ha sorpreso Gabbiadini, con due tiri è andato vicino al gol". Ranieri ha la ricetta per invertire la rotta: "Voltiamo pagina, abbiamo perso le ultime tre gare tra campionato e coppa giocando bene. Forse dobbiamo tornare ad essere quelli che eravamo, quelli che giocavano male e facevano punti" ha chiosato il tecnico.

Samp, i migliori video

Corriere dello Sport in abbonamento

Insieme per passione, scegli come

Abbonati all'edizione digitale del giornale. Partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti