Sampdoria, D'Aversa: "Salernitana? Conterà l'aspetto emotivo"

Il tecnico: "Colantuono teme il nostro attacco? Gabbiadini, Caputo e Quagliarella sono molto forti"
Sampdoria, D'Aversa: "Salernitana? Conterà l'aspetto emotivo"© LAPRESSE

GENOVA - Il tecnico della Sampdoria D'Aversa indica la rotta alla sua squadra per uscire dal lungo momento di crisi: "Un bravo marinaio si vede nelle tempeste. Tutti quanti dobbiamo dimostrare di essere bravi marinai. Andiamo a giocare in uno stadio caldo ma l'attenzione ci deve essere sempre", spiega il mister in vista della trasferta delicatissima di domani a Salerno. C'è la necessità di fare punti dopo la sconfitta casalinga col Bologna prima della sosta ma D'Aversa spiega: "Avevamo l'ansia del risultato. Probabilmente anche per le voci che circolavano intorno all'allenatore. Ho detto ai ragazzi di andare in campo pensando soltanto a quello che dovevano fare. L'ansia da prestazione e il dover vincere a tutti i costi ti può portare a commettere egli errori: ci vuol la massima concentrazione, ognuno di noi deve dare di più". Non ci sarà l'acciaccato Torregrossa, Gabbiadini che ieri non stava bene ha recuperato ma dovrebbe partire dalla panchina mentre la sensazione è quella che in attacco si vada verso il duo Quagliarella-Caputo. In difesa non è ancora al meglio Yoshida dopo l'infortunio in nazionale, Ferrari è favorito su Chabot. E sulla Salernitana aggiunge: "Colantuono teme il nostro attacco? Gabbiadini, Caputo e Quagliarella sono molto forti. Mi auguro che domani possano togliersi delle soddisfazioni perché ne beneficerebbe la squadra. Conterà molto l'aspetto emotivo, mi aspetto una partita di uomini e sono certo di avere un gruppo formidabile"

Arnautovic decisivo grazie al Var: Samp nei guai, vince il Bologna
Guarda la gallery
Arnautovic decisivo grazie al Var: Samp nei guai, vince il Bologna

Samp, i migliori video

Corriere dello Sport in Offerta!

Ripartono le coppe europee

Abbonati all'edizione digitale con un maxi-sconto del 56%!

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti