Sassuolo, Carnevali:
© Getty Images
Sassuolo
0

Sassuolo, Carnevali: "Berardi bandiera, Sensi e Demiral top"

L'ad neroverde: "Con De Zerbi c'è un progetto per continuare insieme. La fortuna del club è avere una proprietà come la famiglia Squinzi. Ora si riparte a 1000 all'ora"

SASSUOLO - Giovanni Carnevali, amministrato delegato del Sassuolo, ha parlato a Radio Sportiva dell'imminente ritorno della serie A dopo la sosta: "Adesso si ricomincia, anche con degli impegni importanti se si considera la vicinanza del turno infrasettimanale. Si riparte a 1000 all'ora". Riguardo a De Zerbi, il dirigente afferma: "Con il mister c'è un progetto per continuare insieme nel futuro prossimo, ci sono tutte le condizioni per andare avanti". Su Mimmo Berardi: "E' la nostra bandiera. Abbiamo ricevuto varie richieste per lui, sia in Italia che all'estero, ma il nostro percorso di crescita coinvolge anche il suo. Magari un giorno le strade si separeranno, ma in questo momento c'è voglia di andare avanti insieme. Non è stato vicino alla cessione perché non abbiamo neanche fatto una valutazione economica su di lui, per noi è sempre stato incedibile. E' vero però che sono arrivate proposte da più società. Per noi è un elemento fondamentale". Quest'estate il Sassuolo si è aggiudicato le prestazioni di Francesco Caputo, 16 in serie A l'anno scorso con l'Empoli: "La nostra squadra è giovane, tra le più giovani della Serie A. Per questo abbiamo scelto di inserire qualche giocatore di esperienza. Rientra in quest'ottica l'acquisto di Caputo, ma anche quelli di Obiang e Chiriches. Vogliamo fare le cose con semplicità, puntando a mantenere la categoria. Abbiamo uno stadio di proprietà e un centro sportivo all'avanguardia, in più i nostri conti sono sani".

Sulla voglia di Europa del patron Giorgio Squinzi: "La fortuna del Sassuolo è avere una proprietà come la famiglia Squinzi. E' ambiziosa, come lo siamo noi, lavoriamo per realizzare il nostro obiettivo, ovvero migliorarsi". Sulla cessione di Demiral alla Juventus: "Credo che Demiral sia un giocatore molto forte, importante, destinato ad essere titolare della Juventus. C'è grande competizione in quel ruolo, ma credo che il giocatore possa essere determinante alla Juventus. E' un ragazzo serio, un vero professionista. Siamo soddisfatti di aver realizzato questa cessione, come quella di Sensi all'Inter. Dobbiamo avere la forza e la capacità di sostituire i giocatori che partono". Sul ruolo di Stefano Sensi: "Con noi ha ricoperto più ruoli, quindi ha la possibilità di giocare in più parti del campo. Ha bisogno di tempo per riuscire ad esprimere ancora di più le sue qualità, ma è sicuramente un grande acquisto da parte dell'Inter".

Serie A, le curiosità sulla 3ª giornata

Tutte le notizie di Sassuolo

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti

SERIE A - 12° GIORNATA
VENERDÌ 08 NOVEMBRE 2019
Sassuolo - Bologna 3 - 1
SABATO 09 NOVEMBRE 2019
Brescia - Torino 0 - 4
Inter - Verona 2 - 1
Napoli - Genoa 0 - 0
DOMENICA 10 NOVEMBRE 2019
Cagliari - Fiorentina 5 - 2
Lazio - Lecce 4 - 2
Sampdoria - Atalanta 0 - 0
Udinese - Spal 0 - 0
Parma - Roma 2 - 0
Juve - Milan 1 - 0

Calciomercato in Diretta