Corriere dello Sport

Torino

Vedi Tutte
Torino

Serie A Torino, Ventura: «Lo striscione non era offensivo»

Serie A Torino, Ventura: «Lo striscione non era offensivo»
© ANSA

Il tecnico: «Diceva grazie per quello che hai fatto in questi cinque anni, grazie mister lo prendo come una gratificazione»

Sullo stesso argomento

 

domenica 21 febbraio 2016 17:28

TORINO - Giampiero Ventura, al termine di Torino-Carpi, si sofferma anche sullo striscione apparso sugli spalti ("L'avventura è finita...grazie mister"): "Secondo me non era per niente offensivo, perchè diceva grazie per quello che hai fatto in questi cinque anni, visto che sono state fatte molte cose, quindi assoluamente non era offensivo, dicevano anche che alla fine dell'anno sarebbe cambiata la conduzione tecnica cosa che può rientrare nella normalità delle cose - spiega a Sky Sport - ma grazie mister lo prendo come una gratificazione". 

TORINO-CARPI: TABELLINO E CRONACA

SULLA GARA - "Oggi abbiamo giocato contro il Carpi, che di solito concede niente, è una squadra che ti crea imbarazzo perchè davanti ha giocatori velocissimi, il Carpi è quello che nelle ultime quattro trasferte ha pareggiato a Milano e a Roma con la Lazio e ha perso al 94' con la Fiorentina, quindi è una squadra che concede pochissimo. Noi non gli abbiamo concesso neanche un tiro in porta, ma abbiamo avuto quatro-cinque palle gol più il rigore sbagliato. Nel calcio quando haidelle occasioni da gol e non la butti dentro è già positivo che non abbiamo preso gol, ma era impossibile prenderlo, nel senso che non abbiamo concesso un tiro. E' una partita che va vista sotto questo aspetto, poi tutto il resto è figlio di tante situazioni che noi conosciamo perfettamente qua a Torino e questo è l'ultimo dei problemi", prosegue il tecnico.

MISSIONE SERENITA' - "Il problema è che quando hai giocato e hai fatto anche cose buone, ma ti fai prendere dall'ansia o dallo stress è evidente che poi perdi quella serenità che ti toglie un po' di personalità. Quando tu non vinci una partita dove hai palle gol, non concedi un tiro in porta, è evidente che un po' di rammarico c'è. Siamo dispiaciuti per i veri tifosi del Toro a cui volevamo regalare il sorriso, noi dobbiamo tornare a giocare divertendoci, perchè noi quando giochiamo e ci divertiamo riusciamo a fare anche risultati importanti".

CLASSIFICA DI SERIE A 

CALENDARIO DI SERIE A

Articoli correlati

Commenti