Coronavirus, Okaka: "Il calcio può aspettare, i veri bomber sono i medici"

L'attaccante bianconero: "Dopo la tempesta arriverà il sereno, sarà bellissimo poter tornare in campo e riassaporare il brivido della partita"
Coronavirus, Okaka: "Il calcio può aspettare, i veri bomber sono i medici"© LAPRESSE

UDINE - "Amo il calcio, ma può aspettare. Ora bisogna pensare ad altre cose più importanti, come la salute". Questo il pensiero dell'attaccante dell'Udinese Stefano Okaka che, a Sky sport 24, ha raccontato i suoi giorni in quarantena dopo la pandemia da Coronavirus che ha fermato lo sport in tutto il mondo: "Mi sto allenando per tenermi in condizione - ha spiegato il centravanti bianconero -. Dopo la tempesta arriverà il sereno, sarà bellissimo poter tornare in campo e riassaporare il brivido della partita. Coronavirus? E' un momento storico dove cerco di tenermi informato il più possibile, ma spero potremo raccontare di una battaglia con un lieto fine. I veri bomber sono i medici e tutti quelli che si stanno mettendo a disposizione: stiamogli vicino, speriamo facciano tanti gol" ha concluso Okaka.

Coronavirus, muore la madre di Pep Guardiola
Guarda il video
Coronavirus, muore la madre di Pep Guardiola

Corriere dello Sport in abbonamento

Insieme per passione, scegli come

Abbonati all'edizione digitale del giornale. Partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti