Venezia, Zanetti: "Mourinho per me è un punto di riferimento"

Il tecnico: "Il divario tecnico con la Roma è innegabile: per questo ho preferito concentrare gli sforzi su noi stessi e sul nostro gioco"
Venezia, Zanetti: "Mourinho per me è un punto di riferimento"© LAPRESSE

VENEZIA - “Giocare questo tipo di partite per noi è un grande orgoglio, abbiamo lottato duramente l’anno scorso per arrivare a realizzare il sogno della Serie A e di poter giocare dei match come quello di domani". Lo ha dichiarato il tecnico del Venezia, Paolo Zanetti, in vista del prossimo incontro di campionato, contro la Roma: "La Roma è una grande squadra, con un bel gioco, che porta molti giocatori in fase offensiva. Spinge con entrambi i terzini, e questo a volte la porta, oltre che ad accettare la parità numerica difensiva, a scoprirsi ed a lasciare degli spazi".

Il Genoa crea ma non trasforma, Destro out nel secondo tempo
Guarda la gallery
Il Genoa crea ma non trasforma, Destro out nel secondo tempo

Divario tecnico innegabile

"Questo sarà il classico match di una piccola contro una grande, contro una squadra con un grande organico - sottolinea Zanetti - con tanta qualità e talento. Il divario tecnico fra le due squadre è innegabile, e proprio per questo ho preferito con dette premesse non concentrare la preparazione della partita sull’avversario, ma concentrare gli sforzi su noi stessi e sul nostro gioco, ciò anche alla luce di quella che è stata la partita di Genova, un match in cui ho visto delle cose da migliorare. Al di là dell’avversario e della difficoltà oggettiva della gara non voglio andare a perdere ciò che abbiamo costruito di buono sotto quest’aspetto, soprattutto perché con avversari del genere ci vuole qualità, un gioco scolastico al loro cospetto sarebbe del tutto velleitario. Quello che dobbiamo salvare della trasferta di Genova è l’approccio che abbiamo avuto, la combattività, un elemento che invece ci è forse mancato in altre occasioni".

Mourinho è un punto di riferimento

"Se ci troveremo a fare una partita difensiva sarà per merito dell’avversario - analizza Zanettinon di certo per demerito nostro, questo è ciò a cui ambisco, in quanto per me il gioco è una conditio sine qua non del nostro approccio alla gara. Mourinho è un grande allenatore, ha vinto tutto ed ha un carisma incredibile. Per me - afferma il tecnico del Venezia - è sempre stato un punto di riferimento, credo di non essermi mai perso un minuto di qualsiasi sua intervista, questo al fine di studiare il suo stile comunicativo. Lui ha sempre avuto questa capacità di spostare l’attenzione mediatica a suo piacimento in base alle necessità della squadra. Rispetto a Genova dobbiamo affrontare il match con più coraggio e cercando di sfruttare ogni spazio che la Roma ci lascerà, questo però come ho detto senza perdere la nostra identità”, ha concluso.

Corriere dello Sport in Offerta!

Ripartono le coppe europee

Abbonati all'edizione digitale con un maxi-sconto del 56%!

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti