Verona, Juric: "Var? Errore su Faraoni, ma ha migliorato il calcio"

Il tecnico verso lo Spezia: "Kalinic può giocare dal 1', così come Tameze e Zaccagni"
Verona, Juric: "Var? Errore su Faraoni, ma ha migliorato il calcio"© LaPresse

VERONA - "All'andata giocammo bene a tratti, ma fu una partita dura. A parte i risultati la squadra sta bene, mancheranno solo Vieira e Ceccherini, gli altri ci sono". Così Ivan Juric, tecnico del Verona, nella conferenza stampa vigilia della gara di domani contro lo Spezia. "Kalinic dal 1'? È un'opzione, ma per lui mi dispiace perche quando intravedevo il giocatore di Firenze si è fatto male. In questo momento abbiamo due attaccanti: o uno o l'altro". Juric è poi tornato sul gol annullato a Faraoni in casa dell'Inter di domenica scorsa: "Quando succedono cose così pensi che sia fallo: non abbiamo protestato tanto, se non dopo un minuto, quando mi hanno detto che era regolare e che non era possibile annullarlo. Davide ha protestato a suo modo che è già tanto, conoscendolo. Ci sta essere meno smaliziati in questo, con Veloso avevi un altro peso: c'erano dei 2001, 2002, Faraoni è un ragazzo molto corretto, Lasagna è uno timido. La conseguenza è anche quella. Con gente più esperta un po' di pressione la puoi fare. A me è sembrato abbastanza grave, ma con così tanti giovani perdi un po' di faccia dura per andare a protestare".

Segna Darmian, Verona ko: grande festa dell'Inter in campo
Guarda la gallery
Segna Darmian, Verona ko: grande festa dell'Inter in campo

"Var? Con lui è migliorato il calcio"

E ancora: "Dimarco? È stato il nostro miglior difensore e in cinque partite non ha fatto nessun errore difensivo. Abbiamo concluso che con lui, in fase di costruzione, guadagniamo più di quanto perdiamo. Come terzo a me piace molto: in questo momento capitano giocatori contro i quali può difendere e in fase di gioco fa bene. Lo vedo molto dentro, molto sereno, e mi auguro continui così". Sui tanti giovani in campo Juric ha spiegato: "Non dipende da me, ma dalla società. Hanno talento, ma ci vuole pazienza, prima o poi saranno giocatori importanti, ma peccato non siano nostri. Tameze e Barak? Adrien ha fatto una buona gara nonostante il duro compito che aveva, per domani penso a lui o Sturaro. Barak invece mi piace più quando gioca a sinistra, ma anche Bessa non è male. Zaccagni? Quest'anno ci sono giocatori che sono andati completamente oltre, con dolori, problemi, quando non dovevano giocare non avevamo cambi. Zaccagni è uno di quelli: nella prima parte del campionato ha fatto il salto di qualità, adesso sta facendo giocare bene la squadra ma non è determinante come prima. Penso che domani giocherà". La chiosa è sul VAR: "A me piace piace, ma vorrei anche la possibilità di chiamarlo al contrario di quello che dicevo prima. Col Var il calcio è migliorato, anche se a Milano c'è stato un errore grande".

Mister Calcio Cup europei

Corriere dello Sport in abbonamento

Insieme per passione, scegli come

Abbonati all'edizione digitale del giornale. Partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti