Corriere dello Sport

Serie B

Vedi Tutte
Serie B

Risultati Serie B: Verona e Frosinone ko, pari Benevento

Risultati Serie B: Verona e Frosinone ko, pari Benevento
© LaPresse

Ne approfitta la Spal che, battendo lo Spezia, aggancia il Frosinone a -2 dal Verona capolista. Vittoria interna per il Cesena contro il Cittadella

 

Sullo stesso argomento

 

sabato 10 dicembre 2016 15:58

ROMA - Dopo l'anticipo di ieri tra Pisa e Bari (finito 0-0), continua la 18ª giornata di Serie B. Due incredibili successi per Vicenza e Saleritana che vincono contro le prime due in classifica. Ne approfitta la Spal che, battendo lo Spezia, aggancia il Frosinone a -2 dal Verona ancora capolista. Vittoria interna per il Cesena contro il Cittadella. Solo un pari all'esordio di Castori per il Trapani. Pareggio anche nel derby campano tra Avellino e Benevento.

AVELLINO-BENEVENTO 1-1 - L'Avellino pareggia col Benevento nel tanto atteso derby campano. Allo stadio "Partenio" finisce 1-1. Grande inizio dei padroni di casa. Al 4' Cragno compie un miracolo sulla conclusione di Verde ma non può nulla dopo quattro minuti. È sempre l'ex attaccante della Roma il protagonista. L'esterno porta palla e dal limite lascia partire un sinistro imprendibile per il portiere avversario. Con questa rete si conferma il capocannoniere della squadra di Novellino (quattro). Al 15' l'Avellino trova il 2-0 con Ardemagni ma Pinzani ferma l'azione per fuorigioco. Nel finale, però, esce fuori il super Benevento visto finora. All'81', infatti, Cissè trova il gol del pareggio. La punizione perfetta di Ciciretti pesca la testa dell'attaccante che, da pochi metri, non sbaglia.

CLASSIFICA SERIE B

ASCOLI-LATINA 2-2 - L'Ascoli viene fermato in casa e in extremis dal Latina (in nove uomini). Al "Del Luca" finisce 2-2. Occasioni da un parte e dall'altra ma nel finale è dell'Ascoli la chance più ghiotta. Al 44' l'arbitro estrae un cartellino rosso ai danni di Coppolaro per un fallo su Gatto dentro l'area e decreta il calcio di rigore. Dal dischetto va Cacia che, però, fallisce l'appuntamento (sarebbe stato il 126° gol in Serie B ndr). Dopo quattro minuti nel secondo tempo, l'Ascoli approfitta della superiorità numerica e sblocca il match. Orsolini lavora benissimo una palla al limite dell'area, poi lascia partire a partire un mancino delizioso e imprendibile per Pinsoglio. Nella ripresa l'Ascoli continua il bel gioco mostrato nel primo. Azione fantastica dei marchigiani: Cassata pesca in maniera deliziosa Orsolini appostato sul secondo palo che scarica al volo per Gatto il quale da due passi da Pinsoglio non sbaglia trovando la rete del raddoppio. Al 74' il Latina prova la rimonta e accorcia le distanze. Punizione al bacio di Scaglia che trova l'angolino basso alla sinistra di Lanni.

CARPI-TERNANA 1-1 - Dopo due vittorie di fila, il Carpi di Castori impatta per 1-1 contro la Ternana che porta a quattro i risultati utili consecutivi, uscendo dalla zona pericolosa della classifica. Primo tempo con poche emozioni al "Cabassi" dove regna una leggera foschia. Dopo l'occasione di Lasagna (respinta in due tempi da Di Gennaro), il pubblico protesta per un presunto fallo in area di rigore. Ma per Di Martino non ci sono gli estremi per fischiare il penalty. Ma nel finale della prima frazione di gara succede di tutto: palo del Carpi e vantaggio della Ternana. Palumbo in contropiede mette a sedere un avversario e fredda Belec. È il primo gol per il centrocampista della Ternana in prestito dalla Sampdoria. Nel secondo tempo il Carpi spinge e alla fine trova il pareggio. Lollo serve profondo Lasagna che trafigge Di Gennaro! Settimo gol per l'attaccante. I padroni di casa, però, sono costretti a giocare in dieci. Espulsione per Lollo (seconda ammonzione) dopo il fallo su Faletti.

CESENA-CITTADELLA 3-0 - Vittoria fondamentale allo stadio "Manuzzi" per il Cesena che, con il 3-0 rifilato al Cittadella, esce dalla zona playout e riscatta la sconfitta rimediata a Benevento. I padroni di casa escono fuori solo nella ripresa. In pochi minuti realizzano due reti. Il primo gol porta la firma di di Ciano che, rubata palla a Martina, tutto solo batte Alfonso. La seconda dopo quattro minuti grazie a Garritano che firma il suo primo gol in stagione. Nel finale arriva addirittura la terza rete per il Cesena. Panico serve Djuric che batte ancora Alfonso.

ENTELLA-TRAPANI 2-2 - Esordio positivo per Calori. Il Trapani trova un pareggio meritato al "Comunale" contro la Virtus Entella che non esce fuori dal periodo negativo con cinque gare senza i tre punti. Nonostante il pari, però, i granata, restano fanalino di coda della classifica. Gli ospiti sbloccano il match al 9'. Assist incredibile di Citro, aggancia una palla difficilissima e la serve a Coronado che con un tiro preciso trova subito il vantaggio per i suoi. Si vede subito la mano del nuovo tecnico che opta per l'avanzamento di Coronado. Nella ripresa, però, esce l'orgoglio dei padroni di casa. Al 77', infatti, conclusione potente non trattenuta da Guerrieri che serve su un piatto d'argento Masucci che sigla il pari. Nel finale succede di tutto. L'Entella trova la rete del 2-1 con Pellizer ma al 92' Citro ristabilisce la parità grazie all'assist di De Cenco.

FROSINONE-SALERNITANA 1-3 - Dopo oltre due anni dall'ultimo incontro, a uscire vittoriosa è la Salernitana che affonda il Frosinone per 3-1 al "Matusa". L'ultima volta si giocava la gara secca dei quarti di finale dei play-off di Lega Pro, e ad avere la meglio furono i ciociari che con Stellone in panchina approdarono in cadetteria prima della storica promozione in massima serie. I granata passano in vantaggio al 13' grazie a Rosina. Il cross telecomandato di Vitale dalla trequarti arriva sui piedi dell'ex Bari che soprende Crivello sul secondo palo e batte Bardi con un colpo di testa. E' il quarto gol in campionato per il capitano. Pasquale Marino dà la sveglia ai suoi dalla panchina e, dopo aver sfiorato il vantaggio con Dionisi, trovano la rete del pareggio. L'ex Soddimo va a segno direttamente dalla bandierina, probabile una deviazione di Coda. Ma nella ripresa gli ospiti ritornano in vantaggio grazie a Coda che firma il sesto gol in campionato. Nel finale arriva anche il terzo gol per la Salernitana. Uno scivolone di Brighenti spiana la strada a Coda. Il centravanti resiste al recupero di Ariaudo e batte Bardi con freddezza.

PERUGIA-PRO VERCELLI 1-0 - Il Perugia vince di misura (1-0) contro la Pro Vercelli. Primo tempo sfortunato per i padroni di casa: due gol annullati tra il 15' e il 30'. Il primo a Nicastro sugli sviluppi del tiro dalla bandierina, sanzionato un controllo con il braccio dello stesso attaccante. Il secondo per fuorigioco. Sempre da calcio d'angolo di Di Chiara, Di Carmine gira l'assist per Mancini ma il numero 10 si trova in posizione irregolare. Nella ripresa, però, arriva il meritato vantaggio per il Perugia. Cross dalla destra di Belmonte, Guberti anticipa Berra e, di testa, mette alle spalle di Provede. Terzo gol stagionale per l'ex di Roma e Bari.

SPAL-SPEZIA 2-1 - Dopo il minuto di silenzio per il lutto familiare che ha colpito Nenè dello Spezia, i padroni di casa si impongono per 2-1 sullo Spezia allo stadio "Mazza di Ferrara" e conquistano la seconda posizione della classifica. Lo Spezia parte subito forte e al primo affondo colpisce i padroni di casa, palla in mezzo e Piccolo, non ben marcato, stacca di testa beffando Marchegiani. La reazione della Spal arriva al 36'. Sugli sviluppi di una punizione battuta da Beghetto, Mora, anticipando il proprio marcatore, spizza di testa e mette alle spalle di Chichizola. Continua premere la Spal e al 68' Antenucci raddoppia. Zigoni prova la conclusione di prima in area, Chichizola para non benissimo e sulla ribattutta il più veloce è Antenucci che deposita in rete da pochi passi.

VICENZA-VERONA 1-0 - Incredibile successo nel derby veneto del Vicenza contro il Verona che trova la seconda vittoria nelle ultime nove partite. Squadre che si annullano nel primo tempo. L'unica vera chance di passare in vantaggio è di Luppi. Prova un destro a giro che costringe Benussi alla respinta in tuffo. Poi, Romulo non arriva in tempo per il tap-in. La nebbia che ha colpito il "Romeo Menti" influisce sull'umore dei ventidue in campo: le squadre si esibiscono solo in sterili e frammentati fraseggi. Ma al 69' arriva il primo e ultimo gol del match, firmato Vicenza. Dopo un'iniziativa di Orlando sulla destra, Galano raccoglie un pallone vagante in area e supera Nicolas con un sinistro preciso.

TUTTO SULLA SERIE B

Articoli correlati

Commenti