Risultati Serie B: Perugia show, cade il Frosinone. Bene l'Avellino 

La squadra di Novellino torna a vincere dopo oltre un mese. Esordio amaro per De Canio. Il Bari espugna Terni conquistando la terza vittoria di fila: ecco tutti i risultati della 27ª giornata

© LAPRESSE

ROMA - Dopo i due anticipi di ieri, la Serie B è scesa in campo nel pomeriggio per la 27ª giornata. Non sono mancati alcuni risultati. Risultati amari per le prime della classe Empoli e Frosinone: la prima pareggia in casa del Cittadella, la seconda esce sconfitta contro un super Perugia. Finalmente arriva la vittoria per l'Avellino. Dopo oltre un mese, la squadra di Novellino torna a vincere (l'ultimo successo risaliva al 21 gennaio a Brescia) e lo fa contro il Novara di Di Carlo. L'Ascoli riscatta il ko contro il Frosinone nell'ultima giornata vincendo in casa contro il Cesena. Stop per il Foggia. Dopo quattro successi consecutivi, il Foggia si ferma in casa del Brescia. Esordio amaro per De Canio. Il Bari espugna Terni conquistando la terza vittoria di fila. Pareggio a reti bianche per Carpi, Pescara e Palermo rispettivamente contro Entella, Cremonese e Pro Vercelli.

CLASSIFICA SERIE B

 

ASCOLI-CESENA 2-1 - L'Ascoli riscatta il ko contro il Frosinone nell'ultima giornata vincendo in casa del Cesena. Punti importanti per gli uomini di Cosmi in ottica salvezza. Servono 26 minuti ma alla fine arriva il meritato vantaggio dell'Ascoli: traversone di Martinho dalla sinistra e pallone sul dischetto del rigore per Clemenza che calcia e trova la respinta di Fulignati ma sulla ribattuta Mogos anticipa Fazzi e realizza il suo primo gol in Serie B. Nel finale del primo tempo, però, ci pensa Fedele a riportare il risultato in parità grazie ad un colpo di testa che piega le mani a Lanni. Nella ripresa i padroni di casa si riportano in vantaggio. Al 52' dopo il calcio d'angolo per l'Ascoli riparte il contropiede di Jallow che perde la sfera favorendo Buzzegoli che serve in profondità Clemenza, punta e salta Di Noia e scarica il mancino in area di rigore imprendibile per Fulignati.

 

Avellino show: Gavazzi piega il Novara 2-1
Guarda la gallery
Avellino show: Gavazzi piega il Novara 2-1
AVELLINO-NOVARA 2-1 - Finalmente arriva la vittoria per l'Avellino. Dopo oltre un mese, la squadra di Novellino torna a vincere (l'ultimo successo risaliva al 21 gennaio a Brescia) e lo fa contro il Novara di Di Carlo. I campani sbloccano il risultato al 35' con Gavazzi. Destro forte ed angolato dalla distanza del numero 11 biancoverde che non lascia scampo a Montipò. Gol stupendo del giocatore nativo di Sondrio, al primo gol stagionale. Il vantaggio si interrompe al 50': cross dalla bandierina di Sansone, allontana la difesa biancoverde e sulla ribattuta arriva Calderoni che da fuori area infila la sfera in porta con un sinistro di potenza e di prima intenzione. L'Avellino, però, vuole ardentemente la vittoria e nel secondo tempo riesce a portarla a casa trovando nuovamente il vantaggio e sempre con Gavazzi. Cross dalla destra di Cabezas, il trequartista tutto solo calcia dalla sinistra col piattone destro infilando la sfera alla sinistra di Montipò.

 

CITTADELLA-EMPOLI 1-1 - Non si interrompe la striscia di risultati utili consecutivi per l'Empoli. Gli uomini di Andreazzoli pareggiano in casa del Cittadella dopo 8 successi e 4 pareggi e proprio alla panchina numero 100 dell'ex Roma. I toscani rispondono al gol dei padroni di casa che arriva nel primo tempo con Kouamé che da vero opportunista ribadisce in rete con un piattone sotto misura dopo la risposta di Gabriel sul tiro di Vido. Il pareggio arriva in extremis con Bennacer. Protegge benissimo un pallone in area di rigore il numero 10 dell'Empoli, sfrutta una marcatura leggera di Adorni e infila la palla all'incrocio dei pali.

 

Foggia, brutta caduta allo Zaccheria: il Brescia fa festa
Guarda la gallery
Foggia, brutta caduta allo Zaccheria: il Brescia fa festa
FOGGIA-BRESCIA 1-2 - Stop per il Foggia. Dopo quattro successi consecutivi, il Foggia si ferma in casa contro il Brescia. Tre punti importanti in chiave play-out per la squadra di Boscaglia. Nella prima frazione di gara decide Nicastro, che approfittando di una sponda aerea di Mazzeo, anticipa Somma e gonfia il sacco in maniera rocambolesca. Brescia ad un passo dal pari nell'extra-time con Caracciolo. I Satanelli, però, non riescono ad evitare il gol del pareggio al 68'. Coppolaro appoggia con l'esterno per Spalek, che mette al centro un tiro-cross basso e teso: sul primo palo Torregrossa ruba il tempo a Camporese, e in spaccata fulmina Guarna. Poi arriva addirittura la beffa, nata da un'ingenuità clamorosa di Agnelli. Sterzata di Torregrossa in area, ci casca il centrocampista, che uncina l'avversario in area e non ha dubbi Piscopo: è calcio di rigore. Dal dischetto va Caracciolo che non sbaglia e firma il 2-1.

 

Frosinone ko: il Perugia vola 3-1 allo Stirpe
Guarda la gallery
Frosinone ko: il Perugia vola 3-1 allo Stirpe
FROSINONE-PERUGIA 1-3 - Super Perugia contro la capolista Frosinone. Dopo il bel successo interno contro il Palermo ne arriva un altro per i ragazzi di Breda. Primo tempo ricco di emozioni. Sugli sviluppi di un calcio d'angolo arriva il vantaggio di padroni di casa firmato Soddimo. L'1-0, però, dura soli quattro minuti. Al 15', infatti, Bandinelli lancia in porta Cerri, che supera con freddezza Vigorito per la rete del pareggio. Attimi di tensione verso la fine della prima frazione di gara. Soddimo interviene su Colombatto e l'arbitro estrae il cartellino rosso. Il Perugia sfrutta la superiorità numerica e, prima si porta sul 2-1 grazie al gol di Mustacchio, e poi cala il tris con Bonaiuto che chiude di fatto la gara.

 

Bari sorride, 2-1 a Terni: terza vittoria consecutiva 
Guarda la gallery
Bari sorride, 2-1 a Terni: terza vittoria consecutiva 
TERNANA-BARI 1-2 - Esordio amaro per De Canio. Il Bari espugna Terni conquistando la terza vittoria di fila. Successo importante per la formazione di Grosso che dimostra di essersi ripresa con l'ex campione del mondo ora ben saldo sulla panchina biancorossa. Come a Frosinone, anche al "Libero Liberati" va in scena un primo tempo pieno di emozioni. Prima il vantaggio del Bari dove Henderson porta palla in zona centrale e, con un gran destro, trafigge Plizzari sul palo più vicino; poi all'11' arriva il gol del pareggio. Paolucci riceve sulla fascia e fa partire il traversone. Al centro c'è Defendi che con un bel colpo di testa batte Micai. Lo spettacolo prosegue nella ripresa. Al 63' Henderson va alla battuta di un calcio d'angolo: cross profondo, sul secondo palo c'è Marrone che di testa scavalca il portiere e riporta in vantaggio i suoi.

Commenti