Serie B, Tello manda il Benevento in testa. Tris Crotone, Cosenza beffato
Serie B
0

Serie B, Tello manda il Benevento in testa. Tris Crotone, Cosenza beffato

I ragazzi di Pippo Inzaghi vincono 1-0 in extremis a La Spezia, quelli di Stroppa 3-1 con l'Entella. 1-1 per Braglia col Venezia, il Pordenone batte 2-0 l'Empoli, il Chievo s'impone a Livorno 4-3

ROMA - In attesa della Salernitana, il Benevento si prende la vetta solitaria della classifica di B, battendo, all'87' con una rete di Tello, 1-0 lo Spezia. Dietro, a -1, il Crotone (che supera agevolmente 3-1 l'Entella) e l'Empoli, sconfitto 2-0 dal Pordenone. Si muove di un solo punto il Cosenza, avanti per quasi tutta la gara col Venezia, e beffato al 78' su calcio di rigore, sagra del gol in Livorno-Chievo: primo tempo a forti tinte amaranto (3-1), poi la rimonta clivense fino al 3-4 finale.

Cosenza-Venezia 1-1

Il tabellino

Il Cosenza accarezza a lungo il sogno di tirarsi parzialmente fuori dai bassifondi della classifica, prima di subire il pareggio-beffa a 12' dal triplice fischio finale. Gara ben giocata dai ragazzi di Braglia, abile a sfruttare qualche crepa di troppo nella retroguardia del Venezia. Il gol del vantaggio rossoblù arriva al 20' grazie all'incornata perfetta di Riviere, che valorizza l'ottimo spunto sulla fascia di Carretta e batte Lezzerini. Ritmi bassi anche nella ripresa, coi calabresi che sfiorano il raddoppio al 49' con lo stesso attaccante franco-martinicano (la traversa dice no), poi occasione veneta al 65' (zampata di Montalto, palla fuori di poco). Al 76', dopo che Carretta fallisce il 2-0, Aramu ruba il tempo ad Idda, che lo abbatte: dagli undici metri, Montalto fa 1-1.

Crotone-Entella 3-1

Il tabellino

Il Crotone onora nel migliore dei modi la memoria di Sergio Mascheroni, il giovane preparatore atletico scomparso in settimana, battendo 3-1 l'Entella e portandosi, in coabitazione con Perugia ed Empoli, al secondo posto della classifica di B a -1 dalla capolista Benevento. Mattatori di giornata il bomber nigeriano Simy, autore di una doppietta (al 27' con una potente puntata ed al 38' ribadendo in rete la respinta del palo sulla sassata mancina di Messias), e Crociata al 63'. Al 79' la rete della bandiera ligure: splendida percussione di Sala sulla sinistra e palla dentro per De Luca che, da due passi, rende meno pesante il passivo.

Livorno-Chievo 3-4

Il tabellino

Sagra del gol e gara dai due volti all'Armando Picchi, col Livorno padrone incontrastato di una prima frazione bellissima e giocata a ritmi altissimi. Vantaggio lampo e di pregevole fattura dei padroni di casa con Marsura al 5' (doppio dribbling e palla sul palo lontano imparabile per Semper) e risposta immediata di Pucciarelli (6'), il più lesto di tutti a sfruttare l'infelice uscita di Plizzari. I toscani, però, sembrano avere più benzina nelle gambe e si riportano avanti già al 25' con Marras (di testa), prologo al tris di Marsura (30') con un nuovo tiro a giro sul quale, però, stavolta l'estremo difensore clivense sembra avere qualche responsabilità. 3-1 al termine del primo tempo e gara che sembra messa in naftalina, ma il Chievo ha messo da parte le sorprese per la ripresa. L'uno-due di Meggiorini (54' e 59') riporta improvvisamente il match in parità (il primo sfruttando uno svarione di Di Gennaro, il secondo su calcio di rigore), prima di tirar fuori l'asso dalla manica all'89': sugli sviluppi di un calcio di punizione dalla trequarti, pasticciano Plizzari e Boben e Segre fa 3-4. Nel finale, espulsi Marsura e Pucciarelli. Il Chievo sale a quota 10 punti, il Livorno resta fermo a 4.

Pordenone-Empoli 2-0

Il tabellino

Balzo in classifica del Pordenone che batte 2-0 un Empoli rimasto in dieci uomini dopo appena 2' per il fallo di reazione di Bandinelli. I toscani non si lasciano intimidire e sfiorano il vantaggio al 7' con Moreo, poi il calcio di rigore trasformato da Burrai al 15' (concesso per il contatto in area Dezi-Misuraca) punisce Brignoli dopo 4 turni d'imbattibilità. Al 22' Mancuso, steso da Di Gregorio, ha la ghiotta occasione di pareggiare i conti dagli undici metri, ma forza troppa il tiro e spara alto. L'Empoli sparisce dal campo, il Pordenone diviene padrone del campo, legittimando il predominio con la rete del raddoppio, firmata da Pobega al 40', dopo la splendida giocata di Ciurria.

Spezia-Benevento 0-1

Il tabellino

Il Benevento si prende in extremis la vetta provvisoria della classifica di B battendo 1-0 lo Spezia terz'ultimo. Ritmi altissimi nella prima frazione, padroni di casa che si affidano ad un gioco più corale, ma spesso impreciso nelle zone topiche del campo, i sanniti puntano invece sulle fiammate di Insigne e Coda. Non cala l'intensità nella ripresa, piuttosto iniziano a fioccare le occasioni da gol da una parte e dall'altra: al 53' Montipò salva su Bartolomei, i ragazzi di Pippo Inzaghi rispondono 180 secondi più tardi col bomber ex Salernitana, esponendosi poi ad un pericoloso contropiede mal concluso da Gyasi. Crescono i liguri e al 61' è strepitosa la parata dell'estremo difensore beneventano su Bidaoui, con Gyasi ancora impreciso al momento del tap-in. Decisivo Tello all'87', abile a beffare la rivedibile uscita di Scuffet sul lancio lungo di Tuia. Nel finale, espulso Maggio per doppia ammonizione.

Tutte le notizie di Serie B

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti

 

 

 

In edicola

Prima pagina