Il Venezia è terzo: Entella sconfitto a domicilio grazie a Forte e Ceccaroni

I liguri padroni di casa si vedono annullare un gol in fuorigioco nel primo tempo e poi perdono Brescianini per infortunio. A inizio ripresa gli ospiti passano in vantaggio, macinando occasioni da gol fino al raddoppio del difensore

© LAPRESSE

CHIAVARI - Il recupero di Entella-Venezia, recupero della quinta giornata di Serie B, vede la vittoria degli arancioneroverdi di Paolo Zanetti, che si portano a 13 punti raggiungendo il Frosinone al terzo posto. Male i liguri, ancora terzultimi con quattro punti.

De Col sblocca il risultato, ma è fuorigioco

La partita si accende subito, e dopo 8 minuti di gioco l'Entella si vede annullare un gol: De Col ribatte in rete in rete dopo che Lezzerini aveva parato un'inzuccata di Brescianini ma viene colto in fuorigioco dal direttore di gara. Il Venezia risponde con una punizione velenosa di Aramu la quale, deviata dalla barriera, per poco non finisce all'angolino. Tedino perde Brescianini per infortunio alla caviglia e al suo posto inserisce Toscano. Prima che ricominci una fase di studio tra le due squadre l'ultimo tiro in porta è un pallonetto del biancoceleste Brunori, di poco alto sopra la traversa. L'arbitro estrae un giallo per parte (Currarino e Felicioli), poi prima che finisca la prima frazione Aramu fa spaventare Zanetti, rimanendo a terra dopo un tackle di Mazzocco: fortunatamente per il numero dieci lagunare, niente di grave.

Forte, gol di rapina. Ceccaroni chiude la partita

Tempo tre minuti della ripresa e Fiordilino prende la mira e scaglia in porta un destro a mezz'altezza: niente di pericoloso. Tuttavia il gol del Venezia è nell'aria e un minuto dopo Forte appoggia in rete il più semplice dei palloni dopo che Ceccaroni lo aveva spizzato di testa. L'Entella è costretta ad alzare i giri del motore per trovare il pareggio, ma le occasioni da rete che seguono sono tutte arancioneroverdi: dal sinistro al volo di Aramu parato da Borra, al tiro dal limite di Felicioli (sempre reattivo Borra), fino al destro potente di Fiordilino (deviato in corner dalla difesa ligure). Tedino spariglia le carte, buttando nella mischia Cardoselli e Mancosu al posto di Morosini e Brunori. Le azioni più pericolose dell'Entella sono firmate però da De Luca, che per due volte in tre minuti si vede murare il tiro dai difensori ospiti. Zanetti, dal canto suo, richiama in panchina l'acciaccato Vacca per inserire Taugourdeau. In un'azione quasi uguale a quella che in precedenza aveva portato al vantaggio di Forte, al 32' Ceccaroni chiude la partita, girando in rete di testa un perfetto corner di Aramu. L'assalto alla disperata dell'Entella non porta nessun frutto, e il Venezia difende senza troppi patemi il 2-0 fino al triplice fischio.

ENTELLA-VENEZIA 0-2: NUMERI E STATISTICHE

Commenti