Cagliari, nuovo assetto. E si fa largo Pavoletti

Dal cambio di modulo a qualche faccia nuova, per cercare di mischiare le carte e provare a dare più verve
Cagliari, nuovo assetto. E si fa largo Pavoletti© FOTOAGENZIA
3 min
Giuseppe Amisani
TagspavolettiCagliariSerie B

CAGLIARI - Grandi manovre in casa Cagliari dove Fabio Liverani potrebbe varare il nuovo corso. Dal cambio di modulo a qualche faccia nuova, vedi Pavoletti, per cercare di mischiare le carte e provare a dare più verve soprattutto alla manovra offensiva.

Cambi in vista

La squadra isolana ha prodotto parecchio ma non ha finalizzato e allora saranno necessarie alcune modifiche all’assetto iniziale. Un primo passo sarà modificare l’aspetto tattico con un trequartista alle spalle di due punte per cercare di portare più uomini e più soluzioni nei 16 metri avversari. Occorre creare più densità in area di rigore e con le due punte questo potrebbe essere un primo passo. Novità anche sui protagonisti con Leonardo Pavoletti che scalda i motori da titolare. Gli impegni con la nazionale peruviana di Gianluca Lapadula, che rientrerà solo a due giorni dalla gara col Venezia, sembrano spingere il numero 30 rossoblù verso il ruolo di guida dell’attacco. Sarà il modo di provare nuove soluzioni per tentare di sviluppare più gioco sugli esterni in modo da mettere in area qualche palla alta. I cm del cecchino livornese faranno comodo per cercare di scardinare il fortino dei lagunari. E sarebbe un modo per cambiare tattica offensiva dopo aver lasciato Lapadula in balia delle difese avversarie spesso. Resta da capire chi gli starà accanto e ora sembrano crescere le quotazioni di Pereiro. Dopo la fiducia accordatagli da Liverani a inizio stagione, l’uruguaiano è finito nel dimenticatoio a causa di alcune prestazioni non certo esaltanti. Ma il tecnico sembra pronto a riportarlo tra i protagonisti, a patto che questa volta riesca a fare la differenza.

Traffico in mezzo

Fondamentale anche la linea mediana. Considerato che la difesa è ormai definita, a parte qualche piccolo avvicendamento temporaneo sugli esterni, resta da capire come verrà sistemato il centrocampo. Nandez, abbandonato il ruolo di attaccante esterno nel tridente, dovrebbe arretrare il suo raggio d’azione e agire come mezz’ala destra. Questo spingerà Viola verso la panchina, a meno che nelle prossime sedute ad Assemini, l’ex Bologna non convinca il suo allenatore a tenerlo in campo. Al momento è lui a rischiare di più visto che Rog e Makoumbou sembrano i due intoccabili nello schieramento tattico di Liverani. Che vuole cancellare alla svelta il ko col Bari per riportare il Cagliari sulla scia positiva che si è bloccata prima della sosta. Servirà non solo un nuovo assetto ma anche una maggiore grinta per cercare di cambiare passo.


Commenti