Caso Portanova, la Procura sportiva chiede la radiazione

Si complica la situazione del calciatore classe 2000 di proprietà del Genoa
Caso Portanova, la Procura sportiva chiede la radiazione© LAPRESSE
1 min

Si aggiunge un altro capitolo alla vicenda di Manolo Portanova, calciatore di proprietà del Genoa, attualmente in prestito alla Reggiana in serie B, che, dopo essere stato condannato in primo grado a sei anni di reclusione per violenza sessuale di gruppo, ora rischierebbe pure la radiazione dal mondo del calcio. La richiesta è stata infatti avanzata dalla Procura generale dello Sport presso il Collegio di garanzia del Coni, che ha chiesto per il calciatore anche una squalifica di 5 anni.

Portanova, il fatto incriminato

Il fatto incriminato risale alla notte del 30 maggio 2021 a Siena, dove la violenza avrebbe avuto come protagonisti, insieme a Portanova, due parenti e un amico del calciatore della Reggiana, nei confronti di una studentessa refertata con trenta giorni di prognosi che aveva poi presentato denuncia. Sottoposto ai domiciliari nel giugno 2022, il giocatore era poi tornato ad allenarsi e il 25 luglio la vittima era stata ascoltata in audizione protetta confermando le accuse. Fino ad arrivare al processo svoltosi ormai quasi un anno fa.

Prova DAZN per 3 mesi a 19,90€ al mese poi 30,99€. Senza vincoli. Solo fino a domenica.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti