Bensebaini, la Roma ci prova

Terzino sinistro, 26 anni, algerino, 12 gol e 5 assist nelle ultime due stagioni con il Borussia Mönchengladbach: ha un contratto fino al 2023 e la trattativa per il rinnovo è ferma
Bensebaini, la Roma ci prova© Getty Images
Stefano Chioffi

Mourinho si aspetta subito tre regali: Rui Patricio, Xhaka e un terzino sinistro, diventato un altro dei nodi dopo il grave infortunio di Spinazzola, operato in Finlandia al tendine d’Achille. La Roma ha cominciato a orientarsi in un mercato molto complesso, dove circolano pochi soldi ma chi vende continua a chiedere prezzi fuori da ogni logica. È il caso anche del Borussia Mönchengladbach, che vuole venti milioni per Ramy Bensebaini, ventisei anni, entrato nella lista dei possibili sostituti di Spinazzola. L’algerino ha un contratto fino al 2023, non ha intenzione di prolungarlo ed è attratto dalla possibilità di giocare in Italia. Nessuno strappo con i dirigenti, però c’è un dialogo aperto: il confronto ruota innanzitutto sul costo del cartellino, che rischia di dissuadere la Roma e il West Ham, mentre si è già tirato indietro l’Arsenal, pronto a virare sul portoghese Nuno Tavares, ceduto dal Benfica per otto milioni più bonus. Il secondo ostacolo è rappresentato dal tecnico austriaco Adi Hütter, ingaggiato in estate dopo l’ottimo lavoro svolto nell’Eintracht Francoforte per tamponare la partenza di Marco Rose, che ha scelto di allenare il Borussia Dortmund. Hütter spinge per la conferma di Bensebaini, uno dei migliori terzini sinistri della Bundesliga: forza atletica (un metro e 86), corsa, cross, partecipazione alla manovra e buone attitudini difensive, 59 partite, 12 gol e 5 assist nelle ultime due stagioni tra campionato e coppe. Si è fatto ammirare anche in Champions: cinque presenze e due reti (una all'Inter di Conte su rigore a San Siro).

LA LISTA - Non ha un procuratore, il Gladbach lo ha preso nel 2019 dal Rennes per otto milioni. E adesso il presidente Rolf Königs ritiene che il valore del giocatore si sia quasi triplicato. Bensebaini non è l’unica soluzione studiata dalla Roma per coprire la fascia: Tiago Pinto si è informato su Emerson Palmieri e Marcos Alonso, entrambi del Chelsea, su Reinildo Mandava del Lille (campione di Francia), su Van Aanholt (svincolato dal Crystal Palace) e Wendell, brasiliano del Bayer Leverkusen.

I NUMERI - Bensebaini è nato a Costantina, nella zona nord-orientale dell’Algeria, il 16 aprile del 1995. Ha cominciato la carriera nel vivaio del Paradou, club di Algeri. Nel 2014 ha fatto un’esperienza nel Lierse, in Belgio. Nel 2015 è arrivato in Francia ed è stato acquistato dal Montpellier. L’anno successivo ha firmato con il Rennes. Brillante la crescita in Ligue 1, dove - in alcune situazioni - era stato provato nei ruoli di difensore centrale e mediano: 101 partite, 3 gol e 2 assist in campionato. Nel Rennes era stato allenato anche da Sabri Lamouchi, ex trequartista del Parma e dell’Inter e del Genoa.

ZIDANE E IL FUTSAL - In passato lo aveva seguito il Real Madrid, che aveva pensato a Bensebaini come possibile riserva di Marcelo. Zidane è uno dei suoi idoli: Bensebaini, 38 partite e 4 gol con l’Algeria, aveva postato sui social, nel 2019, alcune foto in compagnia di Zizou dopo una partita di futsal, durante una vacanza. Il 2019 è stato un anno magico per Bensebaini, pronto a festeggiare con la nazionale e il ct Djamel Belmadi il trionfo in Coppa d'Africa contro il Senegal.

Corriere dello Sport in Offerta!

Ripartono le coppe europee

Abbonati all'edizione digitale con un maxi-sconto del 56%!

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti