F1, Sainz: "Intensità e adrenalina uniche". Salva la power unit di Leclerc

Nessuna conseguenza per motore e telaio della monoposto dopo l'incidente nelle prove libere 2 al Gran Premio dell'Arabia Saudita
F1, Sainz: "Intensità e adrenalina uniche". Salva la power unit di Leclerc© EPA
TagsF1ArabiaJeddah

JEDDAH - Charles Leclerc ha chiuso in maniera sfortunata le prove libere 2 al Gran Premio dell'Arabia Saudita, penultimo appuntamento stagionale della Formula 1. Il monegasco della Ferrari è infatti finito a muro a pochi minuti dal termine della seconda sessione, causando la bandiera rossa e la chiusura anticipata delle FP2. Di buono c'è che, dopo le dovute verifiche, è stato appurato che la power unit e lo chassis della sua monoposto non hanno riportato danni. Nessuna conseguenza fisica, invece, per il pilota del Cavallino.

Le parole di Sainz

Carlos Sainz ha parlato dopo il venerdì di prove libere, mostrandosi soddisfatto dopo le prime due ore sulla nuova pista di Jeddah: "E' una pista diversa rispetto a qualunque altra su cui io abbia mai guidato finora. L'intensità e l'adrenalina che questo circuito ti dà è qualcosa che non vivevo da tantissimo tempo. Siamo molto vicini ai muri, bisogna guadagnare qualche centimetro in più. Sono riuscito a costruire bene la mia giornata. Il ritmo c'è sempre stato, dobbiamo analizzare a livello di carburante con differenti carichi chi sta davanti. Dal quinto posto in giù sarà una battaglia molto serrata".

Corriere dello Sport - Stadio

Abbonati all'edizione digitale del Corriere dello Sport!

Scegli l'abbonamento su misura per te

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti