Hamilton vecchio per la Ferrari? I segreti del fisico top tra dieta e allenamento

Lewis da oltre trent'anni non lascia nulla al caso: il surf, la dieta vegana, il pilates, le lunghe sedute muscolari: i segreti di un corpo stellare
Chiara Zucchelli

Troppo vecchio per la Ferrari? Stamattina, quando è arrivata la notizia che Lewis Hamilton con ogni probabilità sarà dal 2025 un pilota Ferrari, qualcuno si è chiesto: "Ma a 40 anni (li compirà il prossimo 7 gennaio, ndr) non è troppo in là con l'età?". Nel caso del pilota inglese, tra i più tirati fisicamente del circuito, la carta d'identità è davvero un dettaglio. Hamilton, infatti, da oltre 30 anni, da quando era cioè poco più che un ragazzino, dedica tantissimo tempo all'allenamento, all'alimentazione e, in generale, alla cura di sé. Non è solo lavoro, ma è una vera e propria passione.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Hamilton, allenamento sempre e comunque

Proprio per questo, in qualsiasi parte del mondo si trovi, Hamilton dedica parecchio tempo all'allenamento. Corsa, all'aperto o in casa, palestra, tanti pesi per aumentare forza e resistenza. Anni fa si diceva che, su 365 giorni l'anno, Lewis saltasse la palestra solo a Natale. Hamilton non lo ha mai confermato, ma ha confermato che sì, allenarsi per lui è vita. L'allenamento cardiovascolare è fondamentale per lui perché per le monoposto bisogna essere agili, ma molto resistenti. Un fascio di muscoli, senza esagerare.

L'alimentazione vegetale e la dieta di Hamilton

Non è esattamente vegano, ma la carne è sparita dalla sua dieta: "Mi pento - le parole del pilota - di non averlo fatto prima". Avocado, barbabietola, insalata, verdure più cotte che crude, tanta frutta, carboidrati quasi sempre integrali per avere le giuste fibre. Insieme a personaggi come Leonardo Di Caprio ha investito in un fast food vegano. Da un paio di mesi ha aperto una sede anche a Milano.


Hamilton, surf e allenamenti divertenti

Hamilton, proprio perché vuole sempre allenarsi, restare in forma (possibilmente con adrenalina) quando può sceglie sempre di fare movimento anche divertendosi. E quindi surf, sfide con gli amici sulla corsa e paracadutismo.

L'importanza del sonno

Hamilton ha poi sottolineato sempre l'importanza dell'idratazione (beve oltre due litri di acqua al giorno) e del giusto riposo: "Sono sempre stato il tipo magrolino . In parte a causa del mio lavoro, ma soprattutto a causa di indicazioni sbagliate su dieta, allenamento, mancanza di certi allenamenti e cattivo sonno. L'allenamento è una lotta per me, lo è sempre stato . Ci sono giorni in cui non ho la motivazione, giorni in cui odio il mio corpo, giorni in cui mi sento grasso o troppo magro. Il mio peso oscilla molto , su e giù di 2-3 kg alla settimana a seconda del sonno, dell'acqua e dell'allenamento. Dormire bene è fondamentale".

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Troppo vecchio per la Ferrari? Stamattina, quando è arrivata la notizia che Lewis Hamilton con ogni probabilità sarà dal 2025 un pilota Ferrari, qualcuno si è chiesto: "Ma a 40 anni (li compirà il prossimo 7 gennaio, ndr) non è troppo in là con l'età?". Nel caso del pilota inglese, tra i più tirati fisicamente del circuito, la carta d'identità è davvero un dettaglio. Hamilton, infatti, da oltre 30 anni, da quando era cioè poco più che un ragazzino, dedica tantissimo tempo all'allenamento, all'alimentazione e, in generale, alla cura di sé. Non è solo lavoro, ma è una vera e propria passione.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti

1
Hamilton vecchio per la Ferrari? I segreti del fisico top tra dieta e allenamento
2
Hamilton, allenamento sempre e comunque