Pippo Inzaghi, la confessione: "Monica Bellucci era il mio sogno erotico"

Il tecnico della Salernitana ha svelato alcuni retroscena sulla sua vita sentimentale durante un'intervista: tutti i dettagli
Pippo Inzaghi, la confessione: "Monica Bellucci era il mio sogno erotico"
2 min

Pippo Inzaghi si è raccontato in una lunga intervista al Corriere della Sera. Oltre il calcio, dove il tecnico della Salernitana ha perso per infortunio Ochoa, ha svelato alcuni retroscena e dettagli sulla sua vita privata, tra cui la sua storia d'amore e il suo sogno erotico.

Pippo Inzaghi, la confessione

"A Venezia ho conosciuto Angela - racconta Pippo Inzaghi - Un caso. Quando ero li non uscivo mai e, se uscivo, indossavo la tuta. Quella sera non so come andai a una festa. La notai non solo perché è bellissima, ma anche perché era l'unica, insieme a me, ad avere in mano un bicchiere d'acqua. Dopo qualche settimana, venne a stare da me. Dopo due figli e una convivenza ormai rodata, ci sposeremo Altre storie importanti prima di lei? Quella con Alessia Ventura, durata tre anni. Oggi lei ha una sua famiglia, abbiamo un bellissimo rapporto di amicizia". Poi la domanda sul suo sogno erotico da ragazzo: "Monica Bellucci. Che dire, mi sono sempre piaciute le more e poi mi sono innamorato di una bionda che sto per sposare: ci sarà qualcosa di freudiano".

Pippo Inzaghi, il retroscena su Ligabue

Infine un retroscena su Ligabue: "Sono superstizioso? No, ma avevo una canzone-talismano, che cantavo sempre durante il tragitto fino allo stadio, prima di una partita: Certe notti, di Ligabue. Luciano tifa Inter? Lo so, ma mi ha sempre portato fortuna".


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti