Corriere dello Sport

Moto2

Vedi Tutte
Moto2

Moto2, Binder operato: fuori per il Gp degli Usa

Moto2, Binder operato: fuori per il Gp degli Usa
© Getty Images

Il pilota della KTM è finito sotto i ferri per le complicanze di una vecchia frattura. A operarlo il Dottor Xavier Mir: «Entro 3 settimane la riabilitazione»

Sullo stesso argomento

 

venerdì 14 aprile 2017 10:44

BARCELLONA - Operazione riuscita per Brad Binder. Il pilota della Red Bull KTM in Moto2 è tornato sotto i ferri dopo il Gp d’Argentina, alle Termas de Rio Hondo. Durante le prove e la gara ha avvertito un forte dolore al braccio sinistro, al quale era stato già operato a novembre, dopo l’incidente occorso nei test di Valencia. Gli esami sostenuti dopo l’ultima prova del mondiale avevano riscontrato una nuova frattura e uno spostamento della placca che gli era stata applicata. Binder, quindi, è stato operato ieri a Barcellona dal Dottor Xavier Mir e dal suo team.

OPERAZIONE OK L’intervento, ha spiegato il chirurgo, è perfettamente riuscito: «Abbiamo posizionato una nuova placca in asse con il radio, così da permettergli i movimenti rotatori del braccio. Infine abbiamo rimosso un innesto che avvolgeva la vecchia frattura, per verificare che l’osso guarisca il più presto possibile. Rimarrà in ospedale per 24 o 48 ore e crediamo che potrà cominciare a fare riabilitazione entro 3 settimane». Proprio per questo Binder non potrà partecipare al Gp degli Usa, in programma ad Austin il prossimo 23 aprile. La sua data di rientro verrà decisa in base all’evolversi della situazione.

Tutto sul motomondiale

Articoli correlati

Commenti