MotoGp, Fernandez: "Quartararo un esempio, gli davano del pazzo ma ora è campione""

Il vicecampione del mondo in Moto2 parla del suo approdo in classe regina: "Qui senza titoli, ma anche Fabio non aveva vinto nulla"
MotoGp, Fernandez: "Quartararo un esempio, gli davano del pazzo ma ora è campione""© EPA
TagsMotogpFernandezquartararo

ROMA - Raul Fernandez è pronto per la MotoGp e a farci il suo ingresso con zero titoli in bacheca, cosa che sembra non preoccuparlo. "Un anno fa - ha raccontato infatti a "Motorsport.com" - mi davano del pazzo perché passavo in Moto2 e guardate i risultati". Il 21enne di Madrid ha infatti mancato il mondiale per soli quattro punti, alle spalle del compagno di squadra in Red Bull KTM Ajo, Remy Gardner. "Bisogna guardare - ha continuato Raul Fernandez - l'esempio di Fabio Quartararo. Molti gli davano del pazzo perché passava in MotoGp senza aver mai vinto un mondiale e ora è campione".

Fernandez e gli altri rookie

Raul Fernandez non sarà però l'unico esordiente in MotoGp. Insieme a lui ci saranno lo stesso Gardner, Fabio Di Giannantonio, Marco Bezzecchi e Darryn Binder. E da vincere c'è la palma di Rookie dell'anno, a tal proposito il neo pilota KTM Tech 3 ha affermato: "A tutti piace pensare in grande. L'obiettivo però è lottare con Remy e dimostrare chi è il migliore a parità di condizioni". La rivalità tra Gardner e Fernandez ha infatti infiammato questa stagione di Moto2, che si è chiusa con la vittoria dell'australiano. La sconfitta non è stata ancora digerita dallo spagnolo, che recrimina: "Quest'anno lui lottava forte di una grande esperienza, che a me mancava. In MotoGp sarà lui il mio rivale e voglio superarlo", ha concluso Fernandez.

Corriere dello Sport in Offerta!

Ripartono le coppe europee

Abbonati all'edizione digitale con un maxi-sconto del 56%!

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti