MotoGp, Iannone: "Pronto a tornare. Nel motomondiale mancano piloti carismatici"

Il pilota italiano ha parlato a margine dell'Aprilia All Stars del suo futuro, una volta che finirà di scontare la squalifica per doping
MotoGp, Iannone: "Pronto a tornare. Nel motomondiale mancano piloti carismatici"© ANSA
TagsMotogpiannone

ROMA - Andrea Iannone è stato tra i protagonisti dell'Aprilia All Stars che si è disputato sabato 7 maggio a Misano. Un evento che ha attirato molti appassionati e nomi importanti del passato e del presente della casa italiana. Il classe '89 sta ancora facendo i conti con la squalifica per doping, che terminerà in tempo per la stagione 2024. Intervistato da GPOne.com, il pilota italiano ha dichiarato: "Prematuro parlare del ritorno. Non manca molto alla fine della mia squalifica, per cui credo sia il momento di gettare le basi per capire se ci sia una possibilità concreta. Dentro di me sono pronto, sono allenato e riesco ad andare bene con la moto. Ci sono cose che ancora non so, come tornare e con chi, ma avverto sempre grande vicinanza degli appassionati ed è una cosa che apprezzo particolarmente". Iannone ha poi parlato della situazione attuale in MotoGp; Valentino Rossi si è ritirato, e Marc Marquez, causa infortuni, non ha corso con continuità negli ultimi due anni. Sulla nuova generazione di piloti, Iannone ha sottolineato: "Nel campionato attuale ci sono piloti veloci e forti, probabilmente non i più carismatici. Ma quello che conta è andare forte e vincere, poi ognuno è fatto a modo suo"

Il rapporto con Aprilia

Andrea Iannone, nonostante le difficoltà che ha vissuto, ha sempre potuto contare sul supporto dell'Aprilia: "Hanno capito che sono una persona estremamente pulita. Purtroppo è successa questa cosa, che non augurerei a nessuno. Io e Aprilia ci siamo tenuti per mano, senza che nessuno ci abbia obbligato, e la considero una famiglia. Mi piace che la gente abbia capito e sappia della mia intelligenza". Infine, non solo MotoGp, il possibile ritorno potrebbe avvenire in Superbike: "Se un giorno dovessi tornare, lo farò dove saprò di essere competitivo. Non dò nulla per scontato, né che torno, né che lo faccio in MotoGp o in Superbike. Le carte sono tutte da scoprire e dobbiamo poi capire"

Corriere dello Sport - Stadio

Abbonati all'edizione digitale del Corriere dello Sport!

Scegli l'abbonamento su misura per te

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti