Monopattini elettrici, a Roma in arrivo nuovi divieti

Dalla circolazione ai parcheggi, l'amministrazione capitolina interviene per provare a gestire meglio l'utilizzo selvaggio dei mezzi di micromobilità

A Roma sono in arrivo nuove restrizioni riguardo l'utilizzo dei monopattini elettrici. La loro eccessiva presenza sulle strade della Capitale, soprattutto nel Centro Storico, e i troppi incidenti provocati dall'ignoranza sul loro corretto uso, hanno indotto l'amministrazione Raggi a considerare nuove regole per una migliore gestione dei mezzi di micromobilità.

ECCO I PROCEDIMENTI IN ARRIVO

Incidenti mortali, parcheggi selvaggi, l'80% dei noleggi effettuati dopo il tramonto (a sconfessare il teorico utilizzo dei monopattini, ovvero quello di sostituire auto e mezzi pubblici nel tragitto casa-lavoro), troppi esemplari in circolazione tra il Colosseo e Trastevere. Roma si prepara a una stretta.

Roma, continua il caos su bus e metro: assembramenti e proteste

Innanzitutto, sarà vietato parcheggiare i monopattini nelle piazze storiche della Capitale, come piazza Trilussa, piazza di Spagna o Campo de' Fiori, ma anche davanti ai monumenti e sui marciapiedi. E nelle vie limitrofe verranno costituiti appositi stalli, anche per motivi di degrado. Per verificare che si rispettino le regole, è in fase di sviluppo una piattaforma geofency per controllare le corse e intervenire in tempo reale: in pratica, chi abbandona il mezzo in un'area interdetta, oltre a pagare la multa, si vedrà addebitare il servizio fino a quando non lascerà il mezzo in un posto accessibile. Il Campidoglio intederebbe anche ridurre il numero dei veicoli in circolazione almeno di un 10%, ma questa rimane tutt'ora un'ipotesi complicata da applicare.

Monopattini, per chi guida in stato di ebbrezza sanzioni più severe

L'assessorato ai Trasporti, infine, avrebbe anche chiesto ai vigili urbani di intensificare le verifiche e le contravvenzioni.

Commenti