Bonus bici: partiti, ma in ritardo, i primi bonifici

Il Ministero dell’Ambiente annuncia il via ai rimborsi che, però, arrivano diversi giorno dopo rispetto alle promesse fatte
Bonus bici: partiti, ma in ritardo, i primi bonifici

Non passa giorno che non ci siano aggiornamenti sul bonus mobilità. Se le ultime notizie parlavano del Governo al lavoro per inserire in legge di bilancio ulteriori finanziamenti per il 2021 (previsti per gli esclusi dal click day del 3 novembre), oggi arriva l'annuncio che chi è riuscito a registrarsi alla piattaforma sta ricevendo i primi rimborsi. Ma con grande ritardo

Hybrid Commuter, la nuova bici elettrica da 3.000 euro

Tre settimane dopo

A dare la notizia è direttamente il Ministero dell’Ambiente. Da poche ore, ma dopo ben tre settimane dal click day, sono partiti i primi rimborsi per coloro che hanno acquistato bici, e-bike e monopattini. Le promesse del Governo, tuttavia, erano ben diverse: era stato assicurato che i bonifici sarebbero arrivati entro dieci giorni lavorativi, ma l’impegno preso è stato disatteso. D’altronde, dopo aver assistito a tutti i rinvii dei mesi passati e col sito andato in tilt ad appena qualche ora dalla sua apertura, che cosa ci potevamo aspettare?

C’è da precisare che ancora non sappiamo quanti richiedenti il rimborso abbiano effettivamente ricevuto il bonifico. Il totale ammonterebbe a 300.776 pagamenti. Arriveranno tutti entro breve?

Bonus bici e monopattini: è ripartita la seconda fase di rimborsi

Commenti