Corriere dello Sport

Gare

Vedi Tutte
Gare

WTCC, Lopez e Citroen campioni!

WTCC, Lopez e Citroen campioni!

L'argentino conquista in Thailandia il secondo titolo consecutivo nel Mondiale Turismo

Sullo stesso argomento

 Francesco Colla

lunedì 2 novembre 2015 08:46

José María López ha vinto il titolo mondiale WTCC 2015 con una tappa d'anticipo, vincendo gara 1 in Thailandia e regalando a Citroen il secondo successo consecutivo nel Mondiale Turismo. L'argentino ha dominato la stagione e, in attesa dell'ultimo round in Qatar, guida la classifica con 441 punti, 112 in più del compagno di squadra Sébastien Loeb: ancora viva la lotta per il secondo posto, con il francese tallonato dal terzo pilota Citroen, il connazionale e già quattro volte iridato Yavn Muller che segue con 5 punti di distacco. 

Nella prima manche non c'è stata storia, con “Pechito” che è andato a conqistare il nono successo stagionale scattando benissimo dalla pole position; alle sue troviamo Loeb e Ma Qing Hua, con Mehdi Bennani (vincitore del Trofeo Yokohama Piloti) a completare il poker Citroën. Gabriele Tarquini (Honda) partiva 12°, ma è riuscito a rimontare fino al 5° posto, seguito dalla LADA di Rob Huff, che scattava dal fondo dello schieramento dopo una penalità inflittagli per una infrazione tecnica. Il via è stato drammatico, con Muller coinvolto in uno dei due incidenti che ha visto andare K.O. diversi piloti e la safety car costretta ad entrare in pista. A farne le spese sono stati Norbert Michelisz e Hugo Valente, mentre Monteiro è riuscito a proseguire nonostante una Civic danneggiata, e concludere settimo.

 

In gara 2 si è partiti, come sempre, a griglia invertita: scatta bene il portoghese della Honda, Tiago Monteiro, che ha vinto partendo in prima fila al fianco di Michelisz, penalizzato al giro 2 con un drive through (infrazione del Parco Chiuso). Il pilota della Honda ha preso il comando ed è scappato via, gestendo poi il vantaggio su Loeb. La terza vittoria stagionale di Monteiro è arrivata con anticipo, vista l’esposizione della bandiera rossa per scarsa visibilità. Terzo Ma Qing Hua, che ha lottato a lungo con López (fra i due anche un ruvido contatto). Chilton, che era stato al terzo posto a lungo, alla fine taglia il traguardo in quinta piazza davanti a Tarquini, Huff e Bennani.

Dopo il podio Lopez ha così commentato il secondo titolo mondiale: “Sono molto contento, faccio i complimenti a tutti quelli che mi sono vicino e hanno lavorato con me in questi 23 anni di carriera. Prima di tutto viene la mia famiglia, mio papà e i miei fratelli, i quali mi hanno consentito di andare a correre in Europa, e la mia fidanzata Victoire. Grazie anche al mio team, ho avuto la possibilità di gareggiare alla pari coi miei compagni di squadra. Grazie ai miei meccanici, al mio ingegnere e ai miei, mi hanno sempre motivato. Abbiamo combattuto in squadra e ci siamo divertiti molto, portando l’auto ad un ottimo livello. Vincere due Mondiali è un sogno, non me lo aspettavo e non vedo l’ora di festeggiare coi miei amici. Dico proprio tutti, anche le persone del WTCC che con me sono sempre così gentili. Per esempio, con Tiago Monteiro abbiamo avuto un diverbio, ma restiamo amici perché in questo campionato c’è una grande atmosfera e mi piace molto che sia così. E’ stato un anno fantastico e duro per me. La competizione è stata altissima, i miei compagni di squadra hanno lavorato duramente e non si sono mai arresi. Vincere il Mondiale con tre round d’anticipo è il massimo che si potesse ottenere a questi livelli. In molte gare eravamo alla pari e non vedo l’ora di continuare così anche l’anno prossimo.”

Per Approfondire

Commenti