Nissan apre alla fusione FCA-Renault
News motori
0

Nissan apre alla fusione FCA-Renault

L'a.d. della casa automobilistica giapponese, Hiroto Saikawa, dopo un meeting con i partner Renault e Mitsubishi, ha confermato l'intenzione di incontrare John Elkaan per discutere della fusione

Hiroto Saikawa, a.d. di Nissan, apre alla fusione FCA-Renault. Dopo l’incontro tenutosi mercoledì con i partner dell’Alleanza, Jean-Dominique Senard di Renault e Osamu Masuko di Mitsubishi, il Nikkei Asian Review ha riportato le parole di Saikawa che inducono a un esame attento delle condizioni proposte da FCA per una fusione con Renault, accordo che creerebbe un soggetto da 8,7 milioni di veicoli venduti ogni anno e svilupperebbe risparmi per 5 miliardi di euro a pieno regime, al termine del sesto anno della potenziale fusione.

La fusione FCA-Renault piace a Parigi. Manley: ”Nuova società entro un anno”

La posizione di Nissan

“Considereremo i contratti firmati da Nissan e Renault e come gli asset in comune verranno trasmessi."

Le operazioni si stanno ampliando nel contesto dell’attuale alleanza a tre di Nissan, Renault e Mitsubishi Motors e necessitano di essere esaminate.

Le operazioni diverrebbero più grandi e complesse”, questi alcuni dei passaggi delle dichiarazioni di Saikawa, che ha confermato l’intenzione di incontrare e discutere della fusione con John Elkann ed “esaminare attentamente le varie parti di informazione” disponibili.

Ambiente Nissan dal quale si è appreso, secondo quanto riporta l’agenzia Reuters, un “non siamo contrari. Devono essere definiti molti dettagli”.

Fusione FCA-Renault, il gigante dell'automotive

Fusione FCA-Renault, Nissan fondamentale sul mercato asiatico

Il potenziale della fusione FCA-Renault, con Nissan e Mitsubishi a bordo, troverebbe tutta un’altra misura e rilevanza con l’a.d. Masuko ad aggiungere: “Dal nostro punto di vista, il fatto che (Renault; ndr) ci stiano illustrando la loro posizione significa che vogliono che anche noi partecipiamo all’alleanza”.

Renault, ricordiamo, possiede il 43,4% di Nissan che, a sua volta, detiene il 34% delle quote azionarie in Mitsubishi. Nissan diverrebbe fondamentale per coprire il mercato asiatico, fronte altrimenti da sviluppare, in una partnership “limitata” a FCA e Renault.

Le sinergie prospettate per Nissan varrebbero un miliardo ulteriore oltre ai 5 prospettati dalla fusione a due; quanto al potenziale in termini di volumi, l’accordo porterebbe alla nascita di un colosso da quasi 16 milioni di veicoli venduti ogni anno, di gran lunga il più grande gruppo e con una presenza radicata su tutti i mercati.

Tutte le notizie di News motori

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti