Coronavirus, ecco come Google Maps traccia gli spostamenti degli italiani

La mappa virtuale di Google ha analizzato la mobilità della popolazione di 131 Paesi, Italia compresa, per aiutare il personale in lotta contro la pandemia. I dati sono anonimi: ecco la regione più virtuosa e le peggiori

Per aiutare il personale in lotta contro la pandemia e fornire un quadro su come sia cambiata la mobilità delle persone in seguito ai vari decreti e limitazioni imposti dai governi nazionali, Google Maps ha pubblicato il "Report sulla mobilità delle comunità durante il COVID-19".

L'analisi dei dati

Lo studio mostra come sono cambiati in percentuale gli spostamenti dei cittadini nel tempo e su diverse aree geografiche: sono 131 i Paesi coinvolti, Italia compresa, con numeri regione per regione. Spostamenti realizzati in base a luoghi come negozi e attività ricreative, parchi, supermercati e farmacie, luoghi di lavoro, abitazioni e stazioni di trasporto pubblico.

Coronavirus, troppi spostamenti ingiustificati: più posti di blocco per le strade

Dati aggregati e anonimi

Le informazioni sono state recepite dagli utenti che hanno attivato la Cronologia delle posizioni, disattivabile a propria scelta. Google infatti ha tenuto a sottolineare che i dati sono aggregati e anonimi e non contengono informazioni personali dell'individuo. I dati sono poi stati messi a confronto con il valore medio registrato nel periodo tra il 3 gennaio e il 6 febbraio scorsi.

Su Google Maps arrivano le colonnine di ricarica

Italia: top e flop

In Italia, la regione ad aver rispettato al meglio le restrizioni e limitato gli spostamenti è il Veneto, che ha fatto registrare un -95 % nell'affluenza ai negozi di genere alimentari, -89 % ai trasporti, -62 % al lavoro, -91 % ai parchi, -96 % in bar e ristoranti e un +25% per la residenzialità.

Le regioni peggiori, che hanno segnato numeri sotto la media nazionale, sono Piemonte, Basilicata e Molise. Da qui il link per scaricare e consultare il pdf contenente tutte le informazioni sul territorio italiano.

Google Maps aumenta le funzioni: integrate bici e car sharing

Commenti