Salone di Francoforte

Vedi Tutte
Salone di Francoforte

Salone Francoforte: Ford Edge guida l’esercito dei SUV

Salone Francoforte: Ford Edge guida l’esercito dei SUV

Imponente sfilata di vetture del segmento con maggiore crescita in Italia ed Europa

 

Sullo stesso argomento

dal nostro inviato Pasquale Di Santillo

venerdì 18 settembre 2015 16:31

Tutti li vogliono, tutti li comprano e, ovviamente, tutti li offrono. Il Salone di Francoforte lancia messaggi che vanno oltre la produzione dell’oggetto auto e si agganciano a un’emergenza sociale senza precedenti. All’inaugurazione. la cancelliera tedesca Angela Merkel ha infatti esortato le Case automobilistiche: «Mi rivolgo a voi che rappresentate un settore di successo. Se ci sono delle opportunità di aumentare l’occupazione date una possibilità ai migranti». Un appello subito raccolto dall’Audi che ha stanziato un milione di euro e chissà che altre risorse non arrivino proprio da quegli oggetti tanto ambiti che tutti vogliono, comprano e necessariamente, le Case, offrono.

I NUMERI DI UN SUCCESSO - Parliamo dei Suv, o se volete dei crossover compatti, che fa più tendenza. Gli autentici dominatori nelle 11 Halle della città-salone di Francoforte insieme alla riscoperta, questa volta molto più generalizzata, delle auto elettriche e ibride. Ma quella dei Suv-crossover è più di una moda, piuttosto un fenomeno di lungo termine. Qualche numero per capire meglio: nel 2010, le vendite in Europa dei grandi SUV erano arrivate a 1.100.000; a fine 2014 hanno raggiunto quota 1.600.000 con +45% di crescita. Nello stesso periodo, le vendite dei crossover compatti sono salite da 200.000 a 800.000 (+300%!). E anche nei primi otto mesi del 2015 la crescita à inarrestabile: in Italia, per capirci, la quota mercato di questo segmento trasversale, ad agosto ha superato il 24% (nel 2008 era del 9%...). Insomma, una macchina su tre venduta è un suv o un crossover.

ECCO IL “PICCOLO” DI JAGUAR - Naturale che il mercato risponda rispettando la legge della domanda e dell’offerta. Tradotto in pratica: a Francoforte non c’è marchio o Casa automobilistica che nel suo stand non metta in mostra la novità, il modello pronto per le concessionarie o la sua visione per il futuro. Per tutte le tasche, umani, spaziali, arditi o istituzionali. Contarli sarebbe stato esercizio esagerato, allora abbiamo selezionato quelli più significativi. Non c’è dubbio che a fare più notizia di tutti sia stato il primo Suv di Jaguar. Più piccolo di quanto ci si aspettasse ma perfettamente in linea con l’eleganza del Giaguaro e l’anima off road di Land Rover, la F-Pace ha conquistato il pubblico di Francoforte. Motore posteriore, trazione integrale se e quando serve. Arriverà a maggio 2016 con 3 motori (2.0 180 cv, 3.0 300 cv oppure il V6 da 380 cv). Prezzo da 44.000 €. In tema di prime volte c’è il Bentley Bentagaya, un gigante da oltre due tonnellate e mezzo, contenitore di lusso estremo che per muoversi deve far ricorso a un V12 da 6.0 litri e 608 cv (a 100 km/h in 4”1!). Cinque metri e 14 cm di premium totale tra legni pregiati, display da dieci pollici e visore notturno a infrarossi.

FORD PRONTA AL RILANCIO - Tornando sulla terra spicca la solidità possente di Ford Edge, già presente sul mercato a stelle e strisce. L’obiettivo è quello di rilanciare in Europa il genere nell’Ovale Blue non a caso le due motorizzazioni in arrivo in Italia sono due diesel da 2.0 litri da 180 (cambio manuale) e 210 cv (cambio automatico), il tutto con tanta tecnologia a bordo. L’altro colosso istituzionale è la Volkswagen Tiguan, riveduta e corretta (più lunga ma più leggera) e anche più squadrata. Al lancio subito con 8 motori (benzina da 125 a 220 cv e diesel da 115 a 140 cv). Anche i coreani rinnovano i loro suv. Da una parte Kia Sportage ormai alla quarta generazione ma decisamente rivoluzionata sia come design - 4 cm piu? lunga e maggiore dinamismo - che come abitabilità interna. Belli i fari di posizione “ice cube“. Dall’altra Hyundai Tucson ambasciatrice globale del brand disegnata dall’italiano Nicola Danza. L’Infiniti Q30 è invece il primo modello a trazione anteriore del brand di lusso di Nissan che ricorda molto la Mercedes Classe A. La Seat Leon Cross Sport invece è un concept di crossover basato sulla Cupra con assetto rialzato, trazione integrale e tre porte con motore benzina 2.0 da 300 cv.

I crossover sono passati da 200.000 a 800.000 in soli quattro anni

GLI ALTRI - L’aggressività muscolare è il filo che unisce i concept Toyota Ch-R e Nissan Gripz. Ruote pazzesche, forme spaziali. La prima è un’ibrida, l’altra si distingue per i fari a led a boomerang e la mascherina del frontale in grande evidenza. Belli gli esercizi stilistici di Citroén Aircross e Mazda Koeru. L’Aircross non diventerà per ora un modello vero, la Koeru prefigura il prossimo crossover compatto di Hiroshima. La DS4 Crossback propone la versione rialzata della DS4 con dettagli da premium, arriverà a maggio. Infine l’eterna sfida tedesca tra la nuova Bmw X1 con la rivoluzione a trazione anteriore, più spigolosa e cattiva e anche più spaziosa e le due ultime arrivate di Mercedes, GLC e GLE, con le quali la Stella di Stoccarda ha già completato il rinnovamento della gamma Suv, con linee di totale rottura con il passato. Qui Francoforte, lunga vita ai suv.

Per Approfondire

Commenti