Corriere dello Sport

Olimpiadi Invernali

Vedi Tutte
Olimpiadi Invernali

Brignone, gigante di bronzo. Paris sfiora il podio

Brignone, gigante di bronzo. Paris sfiora il podio
© Getty Images

Arriva la quarta medaglia per l'Italia a PyeongChang, con la lombarda che chiude alle spalle di Shiffrin e Mowinckel. La libera va a Svindal, con Paris a un passo dal podio

Sullo stesso argomento

 

giovedì 15 febbraio 2018 08:10

PYEONGCHANG - Arriva la quarta medaglia per l'Italia e porta la firma di Federica Brignone, che conquista il bronzo nel gigante femminile alle spalle della trionfatrice americana Mikaela Shiffrin, che ha chiuso in 2'20"02, e della norvegese Ragnhild Mowinckel (2'20"41). La Brignone ha chiuso in 2'20"48, confermando il piazzamento della prima manche. Ora il bottino dell'Italia a PyeongChang sale a un oro, un argento e due bronzi.

DELUSIONE MOELGG - E dire che poteva persino andare meglio per l'Italia, grande protagonista nelle due gare di sci alpino finalmente disputate dopo i tanti problemi legati al meteo. La prima manche del gigante, infatti, aveva visto addirittura Manuela Moelgg davanti a tutte, con Shiffrin seconda, poi Brignone terza e anche le altre azzurre in piena corsa: Bassino quinta e Goggia decima. Alla fine, invece, Manuela Moelgg ha fatto qualche errore nella seconda manche chiudendo in ottava posizione in 2'21"20, scavalcata anche da Marta Bassino, che ha confermato il suo quinto posto. Undicesima Sofia Goggia.

LA MEDAGLIA DI LEGNO - In precedenza si era conclusa anche la discesa libera maschile, con il trionfo del campione norvegese Aksel Lund Svindal, che ha vinto l'oro olimpico chiudendo con il tempo di 1'40"25, precedendo il connazionale Kjetil Jansrud (+0"12) e lo svizzero Beat Feuz (+0"18). Quarto posto, il terzo per l'Italia in questi Giochi, per l'azzurro Dominik Paris, giunto al traguardo con 54 centesimi di ritardo. Sesto Peter Fill (+0.83), 17esimo Christof Innerhofer (+1.98), più indietro Emanuele Buzzi (+2.59). Per Svindal si tratta del suo secondo oro olimpico, dopo quello vinto in Supergigante a Vancouver 2010.

PATTINAGGIO, ORO AI TEDESCHI - I tedeschi Savchenko/Massot, quarti dopo lo "short program", vincono una gara dai punteggi altissimi precedendo di un’incollatura (235.90 contro 235.47) i cinesi Sui/Han. Bronzo per i canadesi Duhamel/Radford (230.15). Eccellente prova per i nostri Valentina Marchei/Ondrej Hotarek, sesti col record italiano (216.59). Retrocedono invece di una posizione (decimi) gli altri azzurri Nicole Della Monica/Matteo Guarise (202.74).

SNOWBOARD - Delusione azzurra dallo snowboard: si puntava tanto su Omar Visintin, che nelle ultime gare di Coppa del Mondo aveva mostrato un'ottima forma, confermata anche nelle qualifiche del mattino qui a PyeongChang (secondo tempo alle spalle del francese Vaultier). Negli ottavi di finale, però, uno sfortunato contatto con lo spagnolo Eguibar lo ha tagliato fuori dalla gara, vinta poi dal grande favorito, il francese Vaultier (già oro quattro anni fa a Sochi), davanti all’australiano Hughes e allo spagnolo Hernandez.

SKELETON - Nelle prime due manche della gara maschile domina l’idolo di casa Yun Sungbin, che vince la prima manche davanti a Tregubov e Jungk e si ripete nella seconda davanti a M.Dukurs e Parsons. L'unico italiano in gara, Joseph Luke Cecchini, è 24esimo a 3"33 dal coreano.

CURLING - Risultati torneo femminile: Gran Bretagna-Stati Uniti 4-7, Canada-Corea del Sud 6-8, Cina-Atleti Olimpici Russi 6-7, Danimarca-Giappone 5-8

HOCKEY GHIACCIO - Risultati torneo femminile - Stati Uniti-Canada 1-2
HOCKEY GHIACCIO - Risultati torneo maschile -  Finlandia-Germania 5-2

Articoli correlati

Commenti