Corriere dello Sport

Olimpiadi

Vedi Tutte
Olimpiadi

Ufficiale: Campidoglio dice no alle Olimpiadi Roma 2024

Ufficiale: Campidoglio dice no alle Olimpiadi Roma 2024
© ANSA

L'assemblea capitolina ha votato a maggioranza la mozione del M5S con 30 voti favorevoli contro 12 contrari. Virginia Raggi su Facebook: «Capitolo chiuso, da irresponsabili dire sì»

Sullo stesso argomento

 

giovedì 29 settembre 2016 16:09

ROMA - L'Assemblea capitolina ha approvato a maggioranza la mozione del M5S per dire no alle Olimpiadi. La mozione «impegna il sindaco e la sua giunta affinché ritirino la candidatura della città a ospitare le Olimpiadi e Paralimpiadi del 2024 e a tal fine adottino gli atti e le iniziative necessarie». Hanno votato a favore 30 consiglieri, contrari invece 12. L'unico dell'opposizione ad avere dichiarato voto favorevole per la mozione del No è stato Stefano Fassina di Sinistra per Roma.

ROMA 2024, MALAGÒ: «LA PAURA DI FALLIRE NEGA IL FUTURO»

ROMA 2024, PALTRINIERI: «OCCASIONE PERSA»

IL COMMMENTO DI VIRGINIA RAGGI - «Roma ha vinto. Dal consiglio comunale è arrivato lo stop definitivo all'ennesima truffa ai danni dei cittadini. L'assemblea capitolina ha deciso di ritirare la candidatura alle Olimpiadi 2024. Il M5S ha detto no ad ulteriori sacrifici per i romani e gli italiani. Capitolo chiuso». Così il sindaco Virginia Raggi in un post su Facebook: «Era da irresponsabili dire sì alla candidatura. Abbiamo voluto dire no ad ulteriori debiti per Roma e per l'Italia. Abbiamo voluto dire no alla banda del mattone, ai Giochi fatti sulla pelle dei cittadini. Perché ciò che hanno fatto nel passato è sotto gli occhi di tutti: cantieri mai chiusi, tanta delusione e nessuna infrastruttura per noi».

ASSEDIO AL CAMPIDOGLIO - «Le pressioni sono state tante e forti. Quasi un assedio al Campidoglio. Ma abbiamo continuato a lavorare per la città. Non a caso oggi durante la seduta del consiglio straordinario sulle Olimpiadi - prosegue Raggi -, l'Aula ha approvato un'ulteriore mozione a firma M5S in cui si chiede che i 4 miliardi di euro, destinati alla pianificazione di programmi pubblici dal 2017 al 2023, possano essere effettivamente destinati ad interventi di riqualificazione degli impianti sportivi già esistenti nella Capitale o ad azioni di rigenerazione urbana».

Articoli correlati

Commenti