Nations League, Olanda-Belgio: Oranje con due risultati su tre si qualificano

La squadra di Van Gaal, dopo il 2-0 alla Polonia, ha tre punti di vantaggio sul Belgio. Per accedere alle Final Four, avrà a disposizione due risultati utili su tre.
Van Gaal: 4 trofei vinti© action press ActionPress/LaPresse
5 min
TagsOlandaBelgioNations League

Siamo giunti finalmente all’ultima partita della fase a gironi di Nations League 2023. La gara di cartello, tra tutte quelle in programma, è senza dubbio Olanda-Belgio, match che potrebbe decidere le sorti del Gruppo 4 di Lega A. Nazioni confinanti e con molto in comune, entrambe sono state protagoniste della scena mondiale, con gli Oranje una delle nazioni più prestigiose al mondo e i Diavoli Rossi che hanno appena ceduto lo scettro di numeri 1 del ranking FIFA dopo molti anni di dominio.
 
La partita avrà luogo domenica 25 settembre alle ore 20.45 all’Amsterdam Arena, mitico stadio che ospita le partite casalinghe dell’Ajax e che oggi è intitolato a uno dei più grandi giocatori della storia, Johan Cruijff.


 
Al momento in classifica comanda l’Olanda di Van Gaal con 13 punti, subito dietro il Belgio con 10.
Poi Polonia (4) e Galles (1)

Quante sfide in passato tra Olanda e Belgio

Olanda-Belgio è una delle classiche del calcio europeo soprattutto negli ultimi anni, quando i Diavoli Rossi hanno finalmente raggiunto lo status di grande potenza.
 
L’ultimo scontro tra queste due nazionali è stata ovviamente la partita d’andata di questa Nations League, finita 4-1 in favore dell’Olanda in casa del Belgio.
 
Nel 2018 lo scontro era finito 1-1, proprio come nel 2016. Il 4-2 del Belgio nel 2012 fu la prima gara tra queste due nazionali dal lontano 2004, quando sempre il Belgio si impose per 1-0. Tra il 1998 e il 2003 tre pareggi consecutivi, rispettivamente 0-0 nel ’90, 2-2 nel 2000 e 1-1 nel 2003.

Due squadre in forma, gara che si deciderà nei dettagli

Molto interessanti sono le statistiche relative all’andamento delle due squadre nel corso di questa Nations League, che certificano due squadre tendenzialmente molto offensive e che amano tenere il pallino del gioco in mano. Olanda che fin qui ha segnato 13 gol (con una media di 2,6 a gara) a fronte di 13,5 tiri di media a partita. 58% di possesso palla medio e 5,3 calci d’angolo completano le statistiche Oranje.
 
Il Belgio invece di reti ne ha segnate 11 (2,2 a gara) a fronte di 12 tiri verso lo specchio della porta. 59% di possesso e 6,3 calci d’angolo: sono dati molto importanti anche per il Belgio, squadra che può vantare un tasso tecnico enorme.
 
La nazionale di Van Gaal poi è imbattuta da sette partite considerando anche le amichevoli. Vittorie nette contro Polonia, Galles (due volte), Belgio e Danimarca, ha pareggiato solo con Polonia e Germania in amichevole.
 
I Diavoli Rossi invece ne hanno persa solamente una delle ultime sette, il 4-1 proprio con l’Olanda dell’andata.

Olanda con tantissima qualità, alcune conoscenze della Serie A

Gli olandesi sono da sempre una squadra che tende ad essere molto offensiva, anche a discapito di alcune lacune in zona difensiva, dove ora però possono contare su un certo De Ligt in costante crescita. Pesa come un macigno però l’assenza del leader difensivo Van Dijk del Liverpool.
 
In mezzo al campo conosciamo bene Hateboer e Koopmeiners, per non parlare della classe di Frankie De Jong, che inspiegabilmente non è titolare inamovibile al Barcellona di Xavi.
 
Sempre pericolosissimo anche Depay, rimasto poi al Barcellona e costantemente in panchina; otrebbe avere qualche ritardo di condizione.

Anche senza Lukaku, il Belgio fa comunque paura

Il grande assente in questa partita sarà certamente il bomber dell’Inter Romelu Lukaku, che dovrebbe tornare in campo dopo la sosta. In campo però troveremo, con gioia, Dries “Ciro” Mertens, nuovo acquisto del Galatasaray. La sua classe potrebbe risultare decisiva soprattutto per la voglia che avrà di mettersi in mostra nel grande calcio.
 
Il Belgio però è molto di più, come per esempio i fratelli Hazard, col minore Thorgan che ora potrebbe essere definito “quello forte”. Ma ci mettiamo anche l’esperto Witzel e l’esperto Tielemans, conteso da anni dai migliori club al mondo e ora al Leicester.

'Calciatore dell'Anno' Uefa: la lista dei migliori 15 giocatori
Guarda la gallery
'Calciatore dell'Anno' Uefa: la lista dei migliori 15 giocatori


Abbonati a Corriere dello sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti