Juve-Fiorentina, Commisso: "Disgustato, l'arbitro ha deciso la partita"

Il presidente: "Alla Juve non servono regali. Non si può andare avanti così in Italia, i miei ragazzi sono tutti scoraggiati"
Juve-Fiorentina, Commisso: "Disgustato, l'arbitro ha deciso la partita"
3 min

TORINO - "Sono disgustato". Questo il commento a caldo di Rocco Commisso, presidente della Fiorentina, dopo la sconfitta della squadra viola, contro la Juventus. Nel mirino di Commisso, le decisioni arbitrali: sono stati due calci di rigore (entrambi trasformati da Cristiano Ronaldo) a dare lo slancio ai bianconeri nella sfida con la Fiorentina: "Gli arbitri - ha proseguito Commisso a Dazn - non possono decidere le partite". "Sono qui da 6 mesi e non critico mai gli arbitri, ma non possono decidere: la Juve non ha bisogno del loro aiuto per vincere, non si possono vedere queste cose, sono arrabbiatissimo, non ci voleva. La Juve è già più brava di noi, lasciamola vincere sul campo. Con il Genoa non ci hanno dato rigore. Qui ci hanno dato due rigori: il primo forse c'era, il secondo non c’era mai, e da li i nostri ragazzi si sono demoralizzati. Non è giusto per i nostri tifosi che vengano trattati così. Sono tre partite che veniamo penalizzati. Non possono decidere le partite. I ragazzi devono vincere in campo. La Juve con 350 milioni di stipendi non hanno bisogno di aiuti da parte degli arbitri, sono disgustato da quello che ho visto oggi, ma anche settimana passata col Genoa. Si deve aiutare il calcio nei modi giusti, in tutto il mondo non si può vedere la situazione di oggi.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti