Italiano: "Fiorentina, stesso spirito visto con la Roma"

Il tecnico: "La Sampdoria dà l'anima in casa, Marassi è uno stadio che trascina. E' una squadra di qualità che ha avuto delle difficoltà ma ha la possibilità di rimediare"
Italiano: "Fiorentina, stesso spirito visto con la Roma"© LAPRESSE

FIRENZE - "Le tabelle, puntualmente, vengono stravolte. Puoi fare tutti i calcoli ma poi devi preparare le partite al meglio per vincere. Giochiamo dopo le altre, ma poi la preparazione sarà la stessa. Con la Roma abbiamo fatto bottino pieno, ora gli ultimi sforzi per chiudere in bellezza". Lo ha dichiarato il tecnico della Fiorentina, Vincenzo Italiano, in vista della gara con la Sampdoria: "La Sampdoria dà l'anima in casa, Marassi è uno stadio che trascina. E' una squadra di qualità che ha avuto delle difficoltà ma ha la possibilità di rimediare. Lunedì ci giochiamo entrambe tantissimo. Sappiamo che se sono in giornata possono fare male a molti. Mancano due gare, bisogna arrivare con la concentrazione al top per ottenere l'obiettivo, dobbiamo essere tutti all'altezza della situazione e ottenere il massimo per avere la coscienza a posto, non avere rimpianti ed essere fieri di noi stessi. Noi interpretiamo le gare allo stesso modo: nel modo visto con la Roma. Ne conosciamo rischi e vantaggio, noi avremo sempre l'atteggiamento di fare un gol più degli avversari. Bisogna stare attenti nella fase di non possesso, temo molto i loro attaccanti, spesso fuori casa le disattenzioni ci costano care. La corsa all'Europa? Sarebbe meglio scendere in campo tutti alla stessa ora, ma ci adeguiamo. Giochiamo conoscendo i risultati, ma dobbiamo pensare a noi stessi perché non siamo capaci di gestire: solo così vengono fuori le nostre qualità. Nella prossima stagione dobbiamo essere molto più esigenti con noi stessi, perché quest'anno abbiamo puntato al vento tantissime occasioni. Con la Roma siamo stati concreti e determinati, mi auguro che sia così anche nelle ultime partite di questa stagione".

Torreira e Amrabat

"Torreira e Amrabat hanno dimostrato il loro valore. Non ci sono dubbi su quello che piò dare alla squadra in futuro. Ma come gli attaccanti devono essere più concreti, questo vale anche per il centrocampo. Abbiamo visto che giocatori di qualità abbiamo, quelli che sanno trascinare e Torreira è uno di questi. Con la Roma non ha giocato, non era al top, ho voluto premiare Amrabat e cerco sempre di mandare giocatori al 100%. Qui non ci sono titolari inamovibili, tutti si devono far trovare sempre pronti. Le risposte avute contro una grande come al Roma mi danno soddisfazione. Penso che si possano ottenere risultati migliori puntando su tutto il gruppo e proseguirò su questa strada. Ora pensiamo all'Europa, poi vedremo il da farsi, si faranno delle valutazioni, ma dopo queste partite, sapete quanto ci teniamo ad aggiungere questa ciliegina sulla nostra torta, siamo concentrati su questo e basta"

Fiorentina-Roma 2-0, le pagelle: Veretout non sfigura, Sergio Oliveira fatica
Guarda la gallery
Fiorentina-Roma 2-0, le pagelle: Veretout non sfigura, Sergio Oliveira fatica

Corriere dello Sport - Stadio

Abbonati all'edizione digitale del Corriere dello Sport!

Scegli l'abbonamento su misura per te

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti