Tennis
0

Australian Open, organizzatori ipotizzano uno stop fino al 2022

"Dobbiamo prepararci a tutti gli scenari possibili. Un'idea è quella di giocare in un altro periodo, oppure, nel peggiore dei casi, ripartire tra due anni", le parole del direttore del torneo Craig Tiley

Australian Open, organizzatori ipotizzano uno stop fino al 2022
© Getty Images

MELBOURNE (Australia) - L'Australian Open si prepara al peggio. Negli scenari anche post pandemia il primo torneo dello Slam rischia di non riaprire i battenti fino al 2022: a gettare ombre sul futuro di uno degli appuntamenti più attesi con cui il tennis apre la stagione è stato lo stesso direttore degli Open, Craig Tiley, che ha mostrato tutte le strade da percorrere a causa della pandemia di Coronavirus: passano le settimane però e l'ottimismo sembra perdere forza. "Essere i primi a riprendere l'attività è lo scenario che ci augureremmo - spiega Tiley al quotidiano australiano The Age -. L'altro è riprendere senza un pubblico. Una possibilità ancora è giocare in un altro periodo dell'anno. L'ultimo scenario sarebbe il peggiore: che non ci siano gli Australian Open fino al 2022. Dobbiamo prepararci a tutto".

Tutte le notizie di Tennis

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti