Sinner può diventare numero uno: i calcoli e i punteggi della classifica Atp

Grazia al trionfo negli Australian Open l'altoatesino ha avvicinato Medvedev e Alcaraz, ma il sogno è il sorpasso in vetta a Djokovic: i dettagli
2 min

ROMA - Il nuovo ranking Atp appena ufficializzato vede Jannik Sinner ancora al numero 4 nonostante il trionfo agli Australian Open, ma con la conquista del suo primo Slam il 22enne azzurro ha avvicinato il terzo posto di Daniil Medvedev (battuto in finale a Melbourne e lontano 455 punti) e il secondo di Carlos Alcaraz (distante 945 punti), anche se il sogno è quello di poter insidiare a breve il numero uno al mondo Nole Djokovic (che in Australia è stato annichilito dall'altoatesino in semifinale ma ha ancora 1.545 punti di vantaggio).

Sinner più vicino a Medvedev e Alcaraz

L'assalto al podio partirà già nel prossimo ciclo di tornei, che porterà ai Masters 1000 di Indian Wells e Miami, in cui Sinner dovrà difendere meno punti (1.510) rispetto a Alcaraz (1.910) e Medvedev (2.850). L'anno scorso Jannik vinse a Montpellier (stavolta non ci sarà), arrivò in semifinale in California e in finale in Florida (come a Rotterdam in precedenza), mentre Djokovic pagò l'assenza nei tornei americani (per il suo mancato vaccino anti-Covid) e sarà dunque favorito, dovendo in questa fase difendere appena 180 punti.

C'è Djokovic nel mirino di Sinner

Il primo obiettivo di Sinner potrebbe dunque essere quello di superare Medvedev e Alcaraz per presentarsi poi da numero 2 del mondo ai tornei sulla terra rossa (compresi gli Internazionali d'Italia e il Roland Garros), in cui Jannik avrà meno punti da scontare (2.095) rispetto a tutti e tre i rivali: 4.130 per il russo, 4.175 per lo spagnolo e 2.495 per Djokovic che potrebbe dunque essere avvicinato dall'azzurro, pronto poi a sfidare Nole in un emozionante testa a testa sull'erba (con l'altoatesino ancora favorito rispetto agli altri) e poi nella seconda parte di stagione.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti