La FIPAV Lazio continua a dire “No” alla violenza sulle donne

Il presidente Burlandi il direttore generale di Todis Massimo Lucentini e la consigliera regionale del CR Marina Pergolesi hanno consegnato alla società Fenice Pallavolo na rete da gioco omologata con i loghi del CR e dell’azienda e con la scritta “#NoallaViolenzasulleDonne
La FIPAV Lazio continua a dire “No” alla violenza sulle donne© Fipav Lazio
4 min

ROMA-La FIPAV Lazio continua a dire “No” alla violenza sulle donne, non soltanto nella Giornata mondiale istituita dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite finalizzata a una riflessione profonda sul tema. Da anni, infatti, il Comitato Regionale della pallavolo promuove un’iniziativa proprio in occasione del 25 novembre, chiedendo alle squadre di scendere in campo con un segno di colore rosso (lacci, nastri, striscioni, omaggi floreali, manicotti, segni sul volto). Per ribadire il proprio impegno – e far sì che questo impegno non sia soltanto legato a un solo momento nel corso della stagione sportiva – la struttura guidata dal presidente Burlandi ha avviato una collaborazione con Todis, una delle principali insegne italiane operanti nella grande distribuzione di prossimità che, fin dalla sua nascita, lavora fianco a fianco di imprenditori e clienti per creare un ambiente “family friendly” nei suoi oltre 280 punti vendita distribuiti nel Centro Sud Italia.

Accomunati dagli stessi valori, FIPAV Lazio e Todis hanno unito le forze e, dopo aver promosso la campagna di novembre, hanno realizzato una rete da gioco omologata con i loghi del CR e dell’azienda e con la scritta “#NoallaViolenzasulleDonne, che è stata consegnata dal presidente Burlandi, dal direttore generale di Todis Massimo Lucentini e dalla consigliera regionale FIPAV Lazio Marina Pergolesi alla società Fenice Pallavolo, presso l’impianto Pala Ferretti, in occasione della ricorrenza dell’8 marzo, la Giornata dei diritti delle donne che pone l’attenzione su temi come l’uguaglianza di genere e il contrasto a violenze e abusi.

La società Fenice è stata ritenuta meritevole di ottenere la rete - simbolo dell’impegno contro la violenza - poiché, tra le società aderenti all’iniziativa dello scorso 25 novembre, è risultata essere quella con il maggior numero di squadre iscritte ai campionati territoriali, regionali e nazionali della Federazione Italiana Pallavolo. Nello specifico, sono 47 le formazioni arancionere impegnate quotidianamente: 1 campionato di B maschile, 2 campionati di C, 2 campionati di D, 3 campionati regionali giovanili di Eccellenza e 39 ai campionati della FIPAV Roma (dalla 1a Divisione all’Under 12). In questo modo, la rete da gioco anti-violenza e l'intera iniziativa di sensibilizzazione avranno la massima visibilità possibile per continuare a veicolare costantemente il messaggio di solidarietà che sta alla base del progetto. 

« Siamo davvero felici di poter dare seguito alla campagna del 25 novembre con un’iniziativa che porterà ogni giorno, su un campo di Roma dove si giocano centinaia di partite, la nostra voce e quella di Todis, che ringraziamo per il supporto – le parole di Andrea Burlandi, presidente della FIPAV Lazio – Il calcolo che ha premiato la Fenice è semplicemente matematico, ma come CR Lazio vogliamo lodare tutte le società che aderiscono alla Giornata contro la violenza sulle donne, perché la sensibilità di atleti, dirigenti, allenatori e tifosi non è quantificabile nei numeri e merita pari gratitudine. Quella della Pallavolo Laziale è una grande famiglia che si trasforma in una formidabile squadra nei momenti più importanti, dimostrando che i valori valgono anche più dei risultati ».  

« In Todis adottiamo una politica estremamente inclusiva, credendo nel valore insostituibile delle nostre impiegate e collaboratrici e promuovendo iniziative per la loro salute e tutela - ha dichiarato Massimo Lucentini, Direttore Generale Todis - Ringraziamo FIPAV Lazio che ci ha permesso di “scendere in campo” dando un contributo concreto, augurandoci che anche il nostro impegno possa aiutare a fare la differenza affinché l’8 marzo non sia solo una data simbolica, ma rappresenti sempre di più un punto di partenza per un cambiamento totale e consapevole ».


Acquista ora il tuo biglietto! Segui dal vivo la partita.© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti