Corriere dello Sport

Coppe volley

Vedi Tutte
Coppe volley

Volley: Coppa Cev, Trento missione compiuta con l' Hurrikaani

Volley: Coppa Cev, Trento missione compiuta con l' Hurrikaani
© Cev

Vittoria per 3-0 (25-18, 25-19, 25-19) della formazione di Lorenzetti che conquistano senza patemi il passaggio agli ottavi di finale

Sullo stesso argomento

 

mercoledì 18 gennaio 2017 21:53

TRENTO- Dopo il netto 0-3 dell'andata la qualificazione della Diatec Trentino agli ottavi di Coppa Cev era già in ghiaccio ma davanti al proprio pubblico la formazione di Lorenzetti era chiamata a chiudere i conti con la non certo irresistibile formazione finlandese dell' Hurrikaani Loimaa. Anche dopo aver vinto i due set che le servivano per garantirsi la qualificazione, la formazione di Lorenzetti ha ugualmente voluto concludere con un successo la propria prestazione, cogliendo la ventiduesima vittoria stagionale in ventinove partite. A risaltare più di tutti, in questo caso, è stato Urnaut (best scorer gialloblù con 15 punti, 3 muri, 2 ace ed il 67% a rete) ma anche Antonov (10 col 58%) e Burgsthaler (a segno con 3 muri diretti) hanno ripagato la fiducia del tecnico, che li ha schierati titolari dall’inizio. In nessuno dei tre set Trento ha mai incontrato problemi ad avere il sopravvento dell’avversario, grazie ad un attacco ben giostrato in regia da Giannelli e ad un servizio che si è rivelato particolarmente incisivo, realizzando ben nove punti (3 solo con Antonov). L’Hurrikaani non ha quindi mai retto il confronto, ma ha comunque messo in mostra qualche buon momento, in particolar modo con l’opposto Mikko Oivanen (miglior marcatore del match con 16 punti). Nel terzo turno del tabellone ci sarà spazio nuovamente per una sfida contro una squadra finlandese: il VaLePa Sastamala, qualificato agli ottavi grazie al doppio 3-0 sui danesi del Gentofte.

 LA CRONACA DEL MATCH-

Negli starting six le sorprese vengono tutte dalle scelte di Angelo Lorenzetti, che propone la Trentino Diatec con Giannelli in regia, Stokr opposto, Urnaut e Antonov schiacciatori, Burgsthaler e Van de Voorde centrali, Chiappa libero. Lo schieramento dell’Hurrikaani Loimaa è invece simile a quello utilizzato per buona parte della sfida d’andata: Peacock al palleggio, Mikko Oivanen opposto, Mutka e Smith schiacciatori, Matti Oivanen e Kutinlathi centrali, Mantyla libero. In apertura di match i locali provano subito a fare la differenza con Urnaut (due attacchi per il 5-3), immediatamente imitato da Burgsthaler, che si scatena fra attacco e muro (2 vincenti) per il 10-4, costringendo gli ospiti ad interrompere il gioco. Il set è già pesantemente indirizzato verso Trento, che mette in azione anche il braccio di Antonov (13-6) e l’estro in regia di Giannelli attuando un ulteriore allungo (16-8). Il finale di set è assolutamente controllato (19-11), nonostante il Loimaa provi a salire di ritmo col muro e servizio (21-14); a mettere in sicurezza il punteggio ci pensano Van de Voorde (23-15), Giannelli e un errore al servizio di Peacock (25-18).
Nel secondo parziale è Oleg Antonov a fare la voce grossa; con servizio ed attacco (in pipe), il martello italo-russo conduce la sua squadra sul 6-2. L’Hurrikaani replica sino all’8-5 con un paio di buone soluzioni in posto 4, ma poi cede di nuovo sotto i colpi di Urnaut (muro su Mikko Oivanen per il 10-5 e successivamente ace per il 13-7). Si procede a suon di cambiopalla sino al 16-11, poi Trento accusa un calo di tensione (17-14), cancellato in fretta dal muro di Burgsthaler su Kutinlahti (20-15). Il 2-0 nel conto dei set, che garantisce già il passaggio del turno, giunge sul 25-19 con un block di Giannelli sul neoentrato Mutka.
Col pass per gli ottavi in tasca, Lorenzetti offre spazio anche a Tiziano Mazzone in posto 4 (per Urnaut), ma il ritmo della Trentino Diatec non ne risente affatto, anzi; i gialloblù hanno voglia di chiudere in fretta prendono subito un discreto margine (8-5 e poi 10-5) affidandosi sovente a combinazioni veloci. Il numero cinque trentino si toglie anche la soddisfazione di firmare un ace (13-7) spingendo al massimo vantaggio i padroni di casa. Il Loimaa si prende qualche rischio in più al servizio e torna a meno tre 13-10. Il tecnico dei locali non chiama time out, perché sa che la sua squadra può riprendere in fretta la via corretta: Antonov riprende a martellare, Stokr infila un paio di punti in serie (16-11 e 21-15) e il 3-0 si palesa sul PalaTrento già sul 25-19 (muro di Van de Voorde).

I PROTAGONISTI-

Angelo Lorenzetti (Allenatore Diatec Trentino)-  « Abbiamo avuto un buon approccio alla gara, portando in fretta a casa il risultato che volevamo . La qualificazione agli ottavi ci permetterà di pensare alla sfida con Ravenna e alla Final Four di Coppa Italia con maggiore tranquillità addosso, anche se pure questa sera abbiamo dimostrato qualche difetto che ci portiamo dietro da troppo tempo. Il match mi ha permesso di schierare in campo alcuni giocatori che ultimamente non avevano avuto molto spazio e la risposta è stata positiva. Sono contento perché in una stagione così lunga c’è bisogno di tutti ».

IL TABELLINO-

TRENTINO DIATEC - HURRIKAANI LOIMAA 3-0 (25-18, 25-19, 25-19)

TRENTINO DIATEC: Giannelli 5, Urnaut 15, Burgsthaler 5, Stokr 9, Antonov 10, Van De Voorde 8, Colaci (L), Chiappa (L), Mazzone t. 3. N.E. Mazzone d., Blasi, Nelli, Lanza. All. Lorenzetti.

HURRIKAANI LOIMAA: Oivanen m. 16, Peacock 0, Smith 4, Kutinlahti 2, Kouki 4, Oivanen m. 4, Mäntylä (L), Laine 0, Mutka 7, Koppanen 0, Kartano 0, Haltia 0. N.E. All. Rantanen.

ARBITRI: Lopes, Nikolic.

NOTE - durata set: 24', 25', 24'; tot: 73'.

Articoli correlati

Commenti