Corriere dello Sport

Coppe volley

Vedi Tutte
Coppe volley

Volley: Champions League, Perugia non sbaglia, sconfitta l'Halkbank

Volley: Champions League, Perugia non sbaglia, sconfitta l'Halkbank
© Cev

Al PalaEvangelisti, nel match di ritorno dei Play Off 12, gli uomini di Bernardi vincono 3-0 (25-23; 25-23; 25-13) la sfida con i turchi e accedono ai Play Off 6 dove affronteranno i russi del Lokomotiv Novosibirsk

Sullo stesso argomento

 

mercoledì 21 marzo 2018 21:50

PERUGIA- Missione compiuta per la Sir Colussi Sicoma Perugia! I Block Devils di Lorenzo Bernardi tornano prontamente al successo dopo lo stop di domenica a Ravenna, superano 3-0, così come nel match d’andata, i turchi dell’HalkBank Ankara e staccano il pass per i Playoff 6. A contendere ai bianconeri l’accesso  alla Final Four di Kazan i russi del Lokomotiv Novosibirsk.
Ci voleva il successo di stasera per Perugia che si è tolta di dosso le tossine della sconfitta in gara 2 dei playoff scudetto ed ha ritrovato, in un festante PalaEvangelisti, entusiasmo, convinzione ed automatismi.
Primi due set combattuti contro un coriaceo HalkBank che, seppur primo del regista Hierrezuelo, ha lottato punto su punto guidato dagli attacchi di Henrandez e Petric. Vinto in rimonta il primo set ed in volata il secondo, Perugia, messa in banca la qualificazione, ha poi giocato sciolta dando spettacolo nella terza frazione.
Atanasijevic, 15 punti e 79% sotto rete, è il miglior realizzatore dei Block Devils. Buono anche il contributo di Berger, decisivo soprattutto nel finale del secondo set, ed in generale prova positiva di tutta la squadra, capace di superare un avvio complicato (complici anche 9 errori al servizio nel primo set) e di salire di rendimento proprio dai nove metri (alla fine 5 ace) ed a muro (7 punti nel fondamentale di cui 5 nel terzo parziale).
Nel terzo set, applaudito da tutto il PalaEvangelisti, si è rivisto in posto quattro Aaron Russell al rientro dopo l’ultima esibizione ufficiale dello scorso 25 febbraio. Una notizia certamente importante per Lorenzo Bernardi che potrà avvalersi di una freccia importante nella propria faretra in vista dei prossimi appuntamenti.
A proposito di futuro, quello di Perugia adesso è solo domenica. Al PalaEvangelisti arriva Ravenna (che oggi ha guadagnato la finale di Challenge Cup) per una fondamentale gara 3 dei quarti di finale scudetto. Ci vorranno una grande Perugia ed un grande palazzetto a dar manforte per prenders

I PROTAGONISTI-

Marko Podrascanin (Sir Colussi Sicoma Perugia): « Sono molto contento. Non abbiamo sottovalutato l’avversario anche dopo la prima partita che avevamo vinto 3-0. Il primo passo lo abbiamo fatto e adesso dobbiamo prima di tutto pensare a Ravenna e conquistare la semifinale scudetto, poi al prossimo avversario che è il Novosibirsk ».

Nemanja Petric (HalkBank Ankara)- « Secondo me abbiamo iniziato meglio oggi che la gara ad Ankara. C’è mancato poco nel primo e secondo set, dopo quando perdi la possibilità di fare qualsiasi cosa è dura rialzarsi ma loro hanno un livello di gioco un po’ superiore al nostro. Ci abbiamo provato. È bello misurare le forze contro le squadre più forti in Europa. Torniamo a giocare il nostro campionato turco e a loro auguriamo ogni fortuna in Champions League ».

IL TABELLINO-

SIR COLUSSI SICOMA PERUGIA - HALKBANK ANKARA 3-0 (25-23, 25-23, 25-13)

SIR COLUSSI SICOMA PERUGIA: De Cecco 1, Zaytsev 6, Podrascanin 6, Atanasijevic 15, Berger 9, Anzani 7, Colaci (L), Cesarini (L), Shaw 1, Russell 2, Della lunga 0, Ricci 1. N.E. Siirilä, Andric. All. Bernardi.

HALKBANK ANKARA: Ramazanoglu 2, Subasi 8, Günes 1, Hernandez ramos 16, Petric 7, Capkinoglu 5, Yesilbudak (L), Demirciler (L), Chernokozhev 0, Loh 0. N.E. Batur, Hierrezuelo, Çam, Aydin. All. Kovac.

ARBITRI: Dobrev, Porvaznik.

NOTE - durata set: 24', 31', 20'; tot: 75'.

Articoli correlati

Commenti