Volley: Champions League, partenza ok per Perugia, 3-0 alla Dinamo
© Cev
Coppe volley
0

Volley: Champions League, partenza ok per Perugia, 3-0 alla Dinamo

I Campioni d'Italia, all'esordio, si impongono con il massimo punteggio (25-23; 27-25;25-21) conquistando i primi tre punti nella Pool E

PERUGIA-Parte con il piede giusto la Sir Colussi Sicoma nella prima giornata della Pool E di Champions League. Attacco e muro piegano la resistenza della forte formazione russa. Diciotto a testa per Leon ed Atanasijevic. I tre muri consecutivi finali del cubano fanno esplodere il boato del gremito PalaBarton.

I Block Devils, che sfoggiano una fiammante divisa appositamente creata per l’Europa, sconfiggono in un gremito PalaBarton 3-0 i russi della Dinamo Mosca e si portano subito in testa, a parti punti con il Tours corsaro in casa dell’Arkas, nella Pool E della massima competizione per club a livello continentale.

Temeva alla vigilia la partita Lorenzo Bernardi, conscio delle qualità della formazione avversaria. Aveva ragione il tecnico bianconero perché la Dinamo se l’è giocata a viso aperto, spingendo molto al servizio e mettendo in evidenza doti importanti in attacco, con l’olandese Kooy (19 punti) su tutti.

Perugia però, forte delle sue sicurezze e della spinta del palazzetto, ha saputo spingere forte nei momenti chiave, trovando continuità in attacco (60% complessivo di squadra) grazie alla sapiente regia di De Cecco e trovando tanti palloni buoni in contrattacco in virtù delle mille spettacolari difese di Max Colaci. A far legna in fase offensiva ci hanno pensato i “soliti noti” Leon ed Atanasijevic (18 punti a testa, 63% il primo, addirittura 70% il secondo) con Lanza a cucire da par suo in prima e seconda linea. A chiudere invece ogni strada agli avversari ci ha pensato il muro di Perugia. E se Podrascanin è stato letale in primo tempo, Ricci ha suonato la carica nel terzo set con due punti consecutivi nel fondamentale, anche se a prendersi la scena a muro alla fine è stato Leon con 3 block consecutivi dei suoi 5 totali che dal 22-21 hanno scritto sul tabellone 25-21 con il PalaBarton esploso in un boato.

Prosegue dunque anche in Europa la striscia positiva di Perugia che ora è attesa da un doppio turno consecutivo casalingo al PalaBarton contro Monza e Ravenna. Dieci giorni molto importanti per i Block Devils che potranno lavorare senza trasferte da affrontare e che cercheranno di proseguire il proprio volo in Superlega.

LA CRONACA DEL MATCH-

Formazione tipo per Lorenzo Bernardi al via. È di Atanasijevic il primo punto del match (1-0). Mette anche l’ace l’opposto serbo, poi missile di Leon e poi altro punto con il maniout di Atanasijevic (7-3). Altri due (attacco ed ace a 126 Km/h) stavolta di Leon (9-4). Mosca accorcia con due in fila di Kooy (12-8). Bel colpo di Lanza che riporta Perugia a +6 (17-11). Ace di Grankin (18-14). Altro servizio vincente, stavolta di Shcherbinin, e primo tempo di Vlasov. Mosca a -2 (20-18). Atanasijevic fa girare Perugia (21-18). Ci pensano ancora Atanasijevic e Leon a dare slancio ai Block Devils (24-19). Mosca annulla tre set point, due con Kooy ed uno con Vlasov (24-22). Fuori Leon (24-23). È fuori il servizio potentissimo di Kooy, il primo parziale è dei Block Devils (25-23).

Si riparte con due di Leon (2-0). Atanasijevic picchia come un fabbro da seconda linea (6-3). Ace di Grankin con Mosca che torna a contatto (7-6). Invasione aerea di De Cecco e si torna in parità (8-8). L’ace di Berezhko manda avanti i russi (8-9). Break degli ospiti con il muro di Grankin (12-14). I padroni di casa si scuotono ed impattano subito con il pallonetto di Lanza (14-14), Mosca controbatte subito con due di Kruglov (14-16). Pesta la linea dei tre metri Kooy (16-16). Scappa ancora Mosca con l’errore di Lanza (17-19). Kooy tiene il doppio vantaggio dei suoi (19-21). Ace di Ricci, Perugia pareggia i conti (22-22). Atanasijevic mura a uno Kruglov e porta i Block Devils al set point (24-23). Il muro russo annulla (24-24). Leon in pipe (25-24). Kruglov da posto due (25-25). Il muro di Leon (26-25). Ancora il cubano da posto quattro, è raddoppio bianconero (27-25).

Avvio di terza frazione con Kooy protagonista (1-4). I muri di Ricci impattano (4-4). Break dei russi con il muro di Shcherbinin (7-9). Doppia in palleggio di Grankin e parità (10-10). Prova ancora a scappare la Dinamo (12-14). Due in fila di Kooy, attacco ed ace (13-16). Atanasijevic accorcia (15-16). Punto di Berezhko (16-19). Perugia non ci sta e, con il solito Atanasijevic, e con Podrascanin, torna in corsa (19-19). Fuori Kruglov, vantaggio Sir Colussi Sicoma (20-19). Atanasijevic in diagonale stretta (22-21). Muro clamoroso di Leon (23-21). Altro muro del cubano e match point Perugia (24-21). È ancora Leon, ed ancora a muro, a chiudere nel boato del PalaBarton (25-21).

I PROTAGONISTI-

Marko Podrascanin (Sir Colussi Sicoma Perugia)- « Era una partita molto importante perché Mosca è una squadra davvero forte ed è stato fondamentale portare a casa la vittoria ».

Yury Berezhko (Dinamo Mosca)- « Abbiamo commesso troppi errori durante la partita. Abbiamo ricevuto bene, il loro servizio non è stato eccessivamente incisivo, ma purtroppo abbiamo sbagliato troppo e questo è stato decisivo ».

IL TABELLINO-

SIR COLUSSI SICOMA PERUGIA – DINAMO MOSCOW 3-0 (25-23, 27-25, 25-21)

SIR COLUSSI SICOMA PERUGIA: Piccinelli 0, Ricci 4, Hoogendoorn 0, Della Lunga 0, Seif 0, Leon Venero 18, Lanza 5, Colaci (L), Atanasijevic 18, De Cecco 0, Podrascanin 5. N.E. Galassi. All. Bernardi.

DINAMO MOSCOW: Vlasov 3, Ostapenko 0, Grankin 3, Chanchikov (L), Berezhko 7, Kooy 19, Shcherbinin 3, Kruglov 8, Bezrukov 0. N.E. Kovalev, Markin, Eremin. All. Kolchin.

ARBITRI: Nastase, Goren.

NOTE – durata set: 28′, 32′, 27′; tot: 87′.

Vedi tutte le news di Coppe volley

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti