Challenge Cup: Scandicci agli ottavi

Ancora un facile 3-0 (25-20, 25-20, 25-15) nella gara di ritorno dei sedicesimi per le ragazze di Barbolini contro il Thethis Voulas Atene. Missione compiuta
Challenge Cup: Scandicci agli ottavi© Savino Del Bene
TagsSavino Del BeneThethis Voulas

SCANDICCI (FIRENZE)- Altro 3-0 ai danni del Thethis Voulas Atene e la Savino Del Bene Scandicci approda agli ottavi di finale della CEV Challenge Cup: la formazione toscana, in poco più di un’ora, replica il risultato ottenuto appena 24 ore prima contro la formazione greca e strappa il pass che porta verso la fase successiva del tabellone. La Savino Del Bene dovrà attendere, ora, il risultato della serie che vede come protagoniste le tedesche del SC Potsdam e le portoghesi del Kairos Ponta Delgada: le gare sono in programma per il 23 e 24 novembre.

Coach Barbolini fa ancora turnover, e questa volta inserisce Milanova palleggiatrice, la ritrovata Antropova come opposto, Orthmann e Pietrini in banda, Bartolini e Ana Beatriz centrali, libero Napodano. Atene risponde con Rusnachenko palleggiatrice, Anthouli opposto, schiacciatrici Aktas e Dragoumamanou, Papageorgiou  e Aplada centrali, Maniatogianni libero.

Il primo set si apre con la Thetis Atene che gioca senza paura: la schiacciata di Aktas ed il muro vincente portano subito le greche sul 3-5. Antropova riporta sotto Scandicci, ma la spike di Papageorgiou e la dirompenza di Anthouli tengono a distanza di nuovo le padrone di casa (6-9). La Savino Del Bene però non ci sta, e trova in Bartolini un’arma in più, con la centrale che prima pareggia con la schiacciata (9-9) ed in seguito porta avanti Scandicci per la prima volta nel match con l’appoggio rapido (10-9). Aktas ci prova, ma la schiacciata è out, Orthmann la mette giù invece e coach Rousis è costretto a chiamare timeout (12-9). Al rientro in campo Atene ritrova la quadra, pareggia i conti dopo l’errore di Antropova e si porta anche avanti con il muro vincente (13-14). L’opposto della Savino Del Bene però sale in cattedra, e prima con la spike ed in seguito con il blocco riporta avanti Scandicci (16-14). Napodano gioca bene in difesa, Pietrini schiaccia, ed il muro di Anthouli è out (18-16), Atene però non vuole mollare ed Aktas pareggia con la complicità di Dragoumanou (18-18). La Savino Del Bene però vuole rimettere le cose in chiaro, e ritrova Ana Beatriz che fa 20-18 portando alla pausa le greche. In uscita è out la schiacciata di Angeloni, ma Lippmann affonda e Pietrini trova il jolly con la super spike (22-19). Anthouli prova a riportare sotto le greche, ma Angeloni schiaccia per il set point (24-20) e Lippmann chiude il parziale con l’ace (25-20).

Avvio shock nel secondo set per Scandicci che subisce le iniziative della Thetis Atene, e l’ace delle greche vale lo 0-5: timeout coach Barbolini. Le ospiti ci credono, e si portano sino al 3-9 dopo le schiacciate di Aktas e Anthouli, a questo punto però Scandicci ricuce il gap grazie ad il monster block di Ana Beatriz e le schiacciate di Orthmann e Pietrini (8-10), con la stessa classe 2000 che finalizza una free ball portando le padrone di casa a -1 (10-11).  Anthouli e Papageorgiou provano a riallungare (12-14), ma Scandicci non si lascia intimorire, e grazie agli errori delle greche al servizio ed a rete prima pareggiano sul 14-14 e poi si portano in vantaggio sul 15-14. Atene prova a rimanere a galla fino al 17-17, quando Anthouli sbaglia la schiacciata, mentre quella di Antropova è buona (19-17), l’errore di Aktas poi porta al timeout coach Rousis (20-17). Le greche hanno un sussulto, Bartolini salta troppo presto (21-18), e l’affondo successivo della Thetis porta anche coach Bartolini a chiamare la pausa (21-19). Al rientro in campo riassesta le idee Scandicci, che trova l’allungo decisivo con Antropova (23-19), mentre il monster block di Bartolini chiude il set sul 25-20.

Scandicci nel terzo periodo parte meglio che nel secondo, e l’ace di Antropova unito alla spike di Angeloni vale il 4-2.  Angeloni schiaccia ancora, e con il muro vincente successivo porta a +4 Scandicci (7-3), Scandicci che continua per la sua via ed arriva sul 10-5 dopo le schiacciate di Antropova e Bartolini. Antropova che continua a sganciare bombe (12-7), il block out di Ana Beatriz fa accorciare Atene, ma la Savino Del Bene cerca il divario decisivo, e con Milanova  e Bartolini allunga sul +6 (16-10) con Atene che chiama timeout in seguito ad un altro blocco fuori (17-10). In uscita Scandicci si avvia verso il finale con Angeloni che schiaccia ancora e Antropova che trova il muro vincente (22-12), il servizio di Bartolini in seguito è out, ma ci pensa ancora Angeloni a chiudere la pratica con il punto in ricezione: 25-15 e Scandicci che chiude in 3 set anche il secondo round.

I PROTAGONISTI-

Massimo Barbolini (Allenatore Savino Del Bene Scandicci)- « Ci siamo sicuramente complicate la vita da sole, loro hanno giocato sicuramente meglio di ieri, però noi abbiamo sbagliato un po’ troppo e regalato troppi punti, con molti errori in attacco ed in ricezione soprattutto nel secondo set. Poi siam riuscite comunque a riassestarci, anche perché è normale che ci sia un po’ di confusione quando si cambia tanto. Adesso avanti tutta e testa verso domenica ».

IL TABELLINO-

SAVINO DEL BENE SCANDICCI – THETHIS VOULAS ATHENS 3-0 (25-20, 25-20, 25-15)

SAVINO DEL BENE SCANDICCI: Angeloni 8, Ana Beatriz 7, Malinov, Napodano (L1), Pietrini 6, Lubian n.e., Natalia n.e., Lippmann 2, Orthmann 3, Milanova 2, Bartolini 7, Antropova 17, Camera n.e., Castillo (L2) n.e.. All.: Barbolini

M.THETHIS VOULAS ATHENS: Aplada 1, Xatzigrigoriou n.e., Shirinina, Dragoumanou 6, Oikonomou (L2) n.e., Anthouli 11, Rusnachenko 5, Apostolaki 2, Maniatogianni (L1) n.e., Aktas 6, Papageorgiou 8, Panagopoulou. All.: Rousis G.

ARBITRI: Minins (LVA) – Teixeira (POU).

NOTE – Durata set: 27′, 25′, 21′; Tot: 73′

 

 

 

Corriere dello Sport - Stadio

Abbonati all'edizione digitale del Corriere dello Sport!

Scegli l'abbonamento su misura per te

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti