Volley A1 maschile: Perugia centra l'impresa con Macerata

Grande giornata di volley al PalaEvangelisti con i padroni di casa che, esaltati dai 4000 tifosi, hanno superato al tie break la capolista.

PERUGIA - Uno spettacolo del genere era da tempo che non si vedeva al PalaEvangelisti. La Sir Safety Perugia sconfigge al tie break la capolista Cucine Lube Banca Marche Macerata, al termine di oltre due ore di fantastica pallavolo, e fa impazzire di gioia i quattromila accorsi a Pian di Massiano. Ambiente fantastico e due squadre altrettanto forti che si sono date battaglia a suon di attacchi vincenti. Alla fine l’ha spuntata Perugia che, nonostante qualche problema di ordine fisico (Buti out, Vujevic febbricitante pure inizialmente out e Giovi in campo nonostante una mano in disordine), trova nell’Mvp Atanasijevic l’uomo in grado di cambiare il volto della sfida. L’opposto serbo ne mette a terra 31, ben supportato dal connazionale Petric con 20 palloni a segno, e guida la rimonta bianconera nel quarto set quando, sotto 13-16, diventa immarcabile. Poi, nel tie break, i Block Debvils del presidente Sirci prima volano 10-6, poi subiscono un parziale di 2-8 che sembra mettere la vittoria nel pullman di Macerata. Non per Atanasijevic che al servizio trova la serie giusta fino al punto finale di Petric che fa esplodere la festa di Perugia. Una Perugia dove funziona tutto, in particolare la fase break con le mani a muro di Semenzato e Barone e le grandi difese di Giovi che fermano spesso gli attacchi avversari. La Lube esce dal campo sconfitta, ma ha lottato sempre. Per Zaytsev e Kurek 24 e 20 punti, ma anche qualche passaggio a vuoto. Buono l’ingresso in regia nel terzo set di Monopoli che ha consentito ai marchigiani di conquistare il parziale. Resta comunque capolista Macerata, ora però tallonata a tre lunghezze da Piacenza, mentre Perugia si conferma quarta forza del torneo distanziando di sei punti Verona.

 

 

I PROTAGONISTI -

Slobodan Kovac (allenatore Sir Safety Perugia): «I ragazzi sono stati bravissimi dopo una settimana molto difficile per noi. Penso a Della Lunga che ha iniziato un match non facile perché la Lube aveva il coltello tra i denti per riscattarsi. Ma tutti sono stati fantastici, specialmente nel tie break. Voglio sottolineare l’ottimo ingresso di Mitic. Vincere contro una grande squadra davanti a questo meraviglioso pubblico è fantastico. Adesso però testa a mercoledì per una gara per noi importantissima».

Stefano Recine (Direttore Sportivo Cucine Lube Banca delle Marche Macerata):«È stata una gara difficile per noi. Non ho a da dire sull’impegno dei ragazzi, ma adesso facciamo fatica. Poi va detto che Perugia ha fatto una bella partita. Peccato perché alla fine avevamo il match in mano e non abbiamo chiuso».

 

 

IL TABELLINO -

SIR SAFETY PERUGIA - CUCINE LUBE BANCA MARCHE MACERATA 3-2 (20-25, 25-19, 22-25, 25-21, 16-14)

SIR SAFETY PERUGIA: Paolucci 1, Petric 20, Giovi (L), Cupkovic 1, Barone 9, Della Lunga 1, Mitic 2, Vujevic 6, Atanasijevic 31, Semenzato 9. Non entrati Buti, Della Corte, Fanuli. All. Kovac.

CUCINE LUBE BANCA MARCHE MACERATA: Henno (L), Parodi 4, Zaytsev 24, Stankovic 10, Patriarca, Kovar 10, Martino 1, Monopoli 1, Kurek 20, Baranowicz 3, Podrascanin 9. Non entrati Paparoni, Giombini. All. Giuliani.

ARBITRI: Satanassi, Puecher.

NOTE - Spettatori 4000, durata set: 26', 25', 32', 29', 22'; tot: 134'.

http://www.legavolley.it/TabellinoGaraA2.asp?IdGara=26219

 

 

Commenti