Corriere dello Sport

SuperLega

Vedi Tutte
SuperLega

Volley: Superlega, Placì sulla panchina di Latina

Volley: Superlega, Placì sulla panchina di Latina

Nella stessa giornata in cui ha avuto il via libera per l'iscrizione alla Superlega la società del presidente Falivene ufficializza la nuova guida tecnica affidata all'esperto tecnico pugliese

 

venerdì 10 luglio 2015 19:35

LATINA-  La Top Volley Latina, dopo aver appreso nel corso della mattinata del via libera da parte della Lega all’iscrizione alla Superlega, ha presentato, nel corso di una conferenza stampa, il tecnico per la prossima stagione. La società pontina si affida all’esperienza internazionale di Camillo Placì.

Pugliese di Specchia, Camillo Placì inizia ad allenare in A1 nell’Ugento nel 1985-86 come secondo dell’argentino Edelstein, nel 1987-88 guida da primo il Calimera di A2 per due stagioni, poi quattro anni a Ruffano e altrettanti a Taviano per tornare in A2 con il Cutrofiano. Nel 1998-99 si dedica al settore giovanile dell’Apitour Cuneo, poi due anni a Taviano e due a Cutrofiano e uno a Pineto. Viene chiamato dall’Itas Diatec Trentino per il settore giovanile nel 2004-05 dove ritrova Silvano Prandi che lo porta con se alla Bre Lannutti Cuneo per quattro stagioni (vince la Coppa Italia 2006) e due a Casa Modena sempre come secondo, mentre nel 2011-12 torna a Cuneo e dopo l’esonero di Flavio Gulinelli guida la squadra da primo. La carriera internazionale inizia nel 2008, dove è secondo a Vladimir Alekno sulla panchina della Russia (bronzi alla World League e alle Olimpiadi di Pechino), nel 2009 con Prandi guidano la Bulgaria (bronzo all’Europeo) dove lui rimane al fianco di Radostin Stoychev (2011 e 2012) per poi passare come primo nel 2013 e 2014. Lo scorso anno ha allenato in Qatar l’El Jaish Sport Club ed ora è impegnato con la nazionale della Serbia chiamato a fianco di Nikola Grbic.

Il presidente  Gianrio Falivene: «  La notizia di oggi è che il giudice di lega si espresso in maniera favorevole nei nostri confronti. Per il 14mo anno saremo nella massima serie, credo che nella provincia non ci sia mai stato un club di questo livello, ora bisogna sapere se questa Città e questa provincia si meritano tutto questo. La cartina tornasole saranno gli abbonamenti e i biglietti venduti. Questo sarà il nostro primo obiettivo. Per quanto riguarda Placì è stata la nostra prima scelta, può garantire esperienza, conoscenza e tranquillità. Sarà una stagione difficile come tutte le preolimpiche e serviva la sua esperienza per gestire questa situazione ».

 

 

Per Approfondire

Commenti