Volley: Domenica alle 18.00 riparte la Superlega

Prima giornata di campionato che vedrà i campioni d'Italia di Modena impegnati in casa contro la neo-promossa Sora. Trento ospita Vibo mentre per Civitanova e Perugia in calendario trasferte insidiose a Monza e Piacenza
Volley: Domenica alle 18.00 riparte la Superlega© Legavolley
TagsSuperLegaAzimutBiosì

ROMA- Il massimo Campionato italiano di volley timbra il suo 72° cartellino con l’apertura della nuova SuperLega UnipolSai. Alle porte un torneo a 14 squadre, due in più dell’anno passato, per rendere ancor più incerta e avvincente la rincorsa al titolo. Tra le favorite la mattatrice dello scorso anno Azimut Modena, collettivo fresco vincitore della Del Monte® Supercoppa 2016. In pole position anche la Sir Safety Conad Perugia, beffata domenica all’ultimo respiro del tie break dopo una gara spettacolare e combattuta. In cantiere il 2 ottobre una prima giornata di Regular Season intensa con sette gare alle 18.00. Azimut Modena – Biosì Indexa Sora in diretta su RAI Sport. Tra le novità sperimentate lo scorso week end al PalaPanini spiccano l’eliminazione dei time out tecnici (non ci si ferma più quando il set arriva a 12) ed il nuovo assetto del Video Check System con 17 telecamere orientate sul campo e un software perfezionato, ma anche la possibilità per il primo arbitro di effettuare direttamente delle chiamate non solo su palloni in/out ma anche su potenziali tocchi del muro.

Reduce dal triplete della passata stagione, l’Azimut Modena Campione d’Italia in carica ha suonato il primo squillo domenica con il quarto titolo consecutivo, la terza Del Monte® Supercoppa della propria storia. Il migliore degli esordi per il tecnico Roberto Piazza, che occupa già un posto nel cuore dei tifosi. Prima tappa di un team di stelle con il palleggiatore ex Padova Santiago Orduna che si è subito ambientato facilitando il compito nelle prime uscite al terminale offensivo Luca Vettori e ai posti 4 protagonisti in Supercoppa: Earvin Ngapeth, autore di 30 punti in Semifinale, e Nemanja Petric, Del Monte® MVP della Finale.  Al centro persino il mostro sacro Matteo Piano rischia di assaggiare la panchina con compagni di reparto come Kevin Le Roux e Maxwell Holt. Padrone della seconda linea Salvatore Rossini. Con queste premesse inizia in salita il torneo di Superlega UnipolSai per la sfidante Biosì Indexa Sora, neo promossa nell’Olimpo del volley dopo la rimonta centrata nella Finale dei Play Off Promozione. Nuova denominazione e qualche cambiamento, a partire dall’approdo in panchina di Bruno Bagnoli. Tra gli eroi del salto di categoria la società si è tenuta stretta lo schiacciatore Mattia Rosso, a 13 punti dai 4000 in Campionato, il centrale Matteo Sperandio e il libero Marco Santucci. Per dare solidità ai reparti sono arrivati il centrale bulgaro Svetoslav Gotsev e lo schiacciatore russo Denis Kalinin. Il club volsco ha presentato in settimana i progetti “In-Out”, per coniugare il grande volley al territorio, e “Oasi dei Sapori Volley Cup” per rinforzare l’attività interscolastica. Lo stop al tie break di mercoledì nel test con Tuscania è stato reso meno amaro dalla buon esordio dell’opposto Radzivon Miskevich.

La Diatec Trentino, guidata dal tecnico Campione d’Italia Angelo Lorenzetti, vuole cancellare il quarto posto alla Del Monte® Supercoppa. I gialloblù, vittoriosi nel test con Padova, cercano un successo all’esordio di fronte ai propri tifosi, che mercoledì hanno festeggiato in massa alla presentazione. Reduci dalla prima stagione senza titoli dopo 8 anni di successi, i Vice Campioni d’Europa hanno fretta di dimostrare il proprio valore sul campo, in attesa di fare le valigie per il Brasile dove li attende (dal 18 al 23 ottobre) il Mondiale per Club. L’unico nome nuovo è quello dell’opposto, il “cavallo di ritorno” Jan Stokr, arrivato al posto di Djuric. Dietro di lui il prodotto del vivaio Gabriele Nelli che scalpita per duettare con Simone Giannelli, reduce da prestazioni strepitose ai Giochi di Rio. Squadra a ranghi completi con il ritorno nel gruppo del nazionale belga Simon Van De Voorde. A cercare il colpaccio contro l’ex Tine Urnaut, arriva la Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia, tornata in SuperLega da matricola dopo due stagioni in Serie A2, addolcite dalla conquista di altrettante Del Monte® Coppa Italia. La risalita in paradiso è arrivata con il via libera della Lega Volley che ha accolto la richiesta di una licenza dopo che il team calabrese aveva sfiorato sul campo la promozione nella Finale dei Play Off di A2 UnipolSai contro Sora. Si apre così il decennale nella massima serie, ma il primo anno nella serie a franchigie, per il team affidato quest’anno all’argentino Waldo Kantor. La rivoluzione estiva ha favorito il ritorno del capitano Manuel Coscione e l’ingaggio di una “triade brasiliana” di tutto rispetto: il centrale Deivid Junior Costa e i martelli Kadu Barreto e Thiago Alves. Quest’ultimo si è distinto in campo vincendo l’argento olimpico a Londra 2012 col Brasile.

Per l’Exprivia Molfetta, quarta stagione consecutiva in SuperLega. Stesso allenatore dello scorso anno, Vincenzo Di Pinto, e medesima filosofia con ampio spazio a una linea verde interessante. Al palleggio è arrivato il brasiliano Thiaguinho per fornire palloni preziosi a Giulio Sabbi, che dopo due anni di latitanza non ha saputo resistere al richiamo del PalaPoli. In banda figurano il riconfermato Joao Rafael, ma anche l’esperto Bogdan Olteanu, rumeno classe ‘81. Il capitano Francesco Del Vecchio è alla settima stagione in biancorosso. Al centro sono arrivati i giovani Alberto Polo, Marco Vitelli e Gabriele di Martino. Il libero Daniele de Pandis è una conferma, oltreché una certezza. Pronti a subentrare ci sono Pier Paolo Partenio, Alessandro Porcelli e il mancino Niki Hendriks per far rifiatare Sabbi. Inoltre, è stato tesserato proprio alla vigilia dell’inizio del Campionato, il palleggiatore sloveno Gregor Ropret, ulteriore rinforzo in arrivo per la rosa pugliese. Da considerare outsider del torneo, Molfetta attende la Revivre Milano, affidata per il secondo anno di fila a coach Luca Monti, che non ha celato la sua apprensione, nelle ultime ore, per le condizioni fisiche di Todor Skrimov e Federico Marretta, sottoposti ad accertamenti clinici. Il sodalizio meneghino, sempre griffato Revivre, sogna una stagione senza pensieri e si trasferisce dal PalaBorsani di Castellanza al PalaYamamay di Busto Arsizio, in attesa di un taglio del nastro in grande stile per il PalaLido. Lo staff tecnico è soddisfatto, nonostante la rimonta casalinga subita nel test perso con Ravenna al tie break. La dirigenza gongola per l’andamento della campagna abbonamenti. Nel roster figura anche Danilo Cortina, nel 2011/12 a Molfetta.

 Esordio al PalaBianchini per la Top Volley Latina alla 15esima stagione nella massima serie e pronta per il vernissage odierno in piazza del Popolo, forte della nuova partnership con Custom. Nel week end la formazione pontina si è distinta al “Trofeo Zeus” di Aversa. Bilancio di un successo per 3-1 in Semifinale con i padroni di casa della Sigma Aversa e di una prova senza sbavature in Finale contro Sora, superata in tre set. Tra le novità l’ingaggio del tecnico Vincenzo Nacci, che per tre stagioni ha guidato il Venezuela. Al palleggio Daniele Sottile per l’opposto Alessandro Fei, a 1 punto dai 500 in Campionato. Al centro in tre per due maglie: Andrea Rossi, il rientrante Carmelo Gitto e il cubano Danger Quintana. Il capitano Gabriele Maruotti guida la lista dei posti 4 che comprende la “star” giapponese Yuki Ishikawa, in arrivo prossimamente. Nel ruolo di libero Fabio Fanuli. Sul fronte opposto la Calzedonia Verona, reduce dalla conquista della CEV Challenge Cup nella stagione 2015/2016 e da un volley mercato di primissimo piano, culminato con gli innesti dell’opposto Mitar Djuric, del libero Andrea Giovi e dello schiacciatore Alexandre Ferreira. Un rafforzamento suggellato dalle conferme di Uros Kovacevic, Simone Anzani, Michele Baranowicz, Thomas Frigo e Francois Lecat per dare continuità al progetto tecnico del confermato Andrea Giani, al suo quarto anno sulla panchina degli scaligeri. Nella sfida contro i pontini figurano ex incrociati: da una parte Gitto, fino allo scorso anno a Verona, ma anche altri atleti con esperienze pregresse tra i veneti come Maruotti e Sottile, a un muro vincente dai 300 block in Campionato. Per gli ospiti ci sarà Giovi, che vanta trascorsi a Latina.

 

Dopo il gran successo della presentazione, la Kioene Padova ha battuto in rimonta un’avversaria ostica come Verona in amichevole, ma è caduta in tre set con la Diatec. La squadra patavina, guidata dal confermato Valerio Baldovin, è in salute e ha voglia di iniziare il Campionato con il piede giusto tra le mura amiche. Con i suoi 22 anni d’età media, il team cambia volto in regia, puntando sul palleggiatore statunitense James Shaw. Una squadra a trazione americana, che schiera anche il centrale californiano Taylor Averill, al suo secondo anno con i veneti, mentre in banda c’è il canadese Stephen Maar. Tanti i nuovi innesti con Fedrizzi, Koncilja, Link, Sestan e Zoppellari giunti all’ombra del Santo per cercare la consacrazione. Tra le conferme spicca quella di Stefano Giannotti, promosso capitano, e del libero Fabio Balaso a una gara dalle 100 presenze. In arrivo alla Kioene Arena la Bunge Ravenna del nuovo coach Fabio Soli, fresco di promozione, con Sora che si presenta forte del pareggio centrato a Civitanova all’insegna del botta e risposta con la Cucine Lube e della vittoria per 3-2 al PalaBanca con la Revivre Milano. Un successo maturato al culmine di una rimonta e 21 ace globali all’attivo al Memorial Lobietti. Si apre una stagione caratterizzata dalle novità, sia dal punto di vista dell’organico che sul piano societario, con Marco Bonitta, ex commissario tecnico della nazionale femminile, ora direttore generale dei romagnoli. Rivoluzionato e ringiovanito il roster con sole 4 conferme e con colpi a effetto nel mercato come il martello transalpino Julien Lyneel e il palleggiatore Luca Spirito. Nel gruppo sono inseriti gli azzurrini Giacomo Raffaelli e Giacomo Leoni, quest’ultimo ex del match.

Gi Group Monza vuole sfatare il tabù Cucine Lube con un exploit all’esordio in Regular Season. La formazione brianzola ha sempre perso nei quattro precedenti con il team marchigiano. La squadra è affidata al tecnico argentino Miguel Angel Falasca, alle redini anche della Repubblica Ceca ed esordiente da coach in SuperLega dopo le tre stagioni al timone del Club polacco PGE Skra Belchatow, ma già protagonista nella Serie A da giocatore. Segnali importanti sono arrivati nel test interno pareggiato 2-2 con gli sloveni del Calcit Kamnik. Da sottolineare oltre al rinnovo dell’accordo per il terzo anno di fila con Hankook Tire Italia, l’ingresso nel circuito Lyoness di shopping on line, con la nascita di Vero Volley Lyoness Cashback Card. Notevole l’entusiasmo dei nuovi: Christian Fromm, Simon Hirsch, Donovan Dzavoronok, Marcello Forni e Jernej Terpin. In Brianza si presenta la Cucine Lube Civitanova, corazzata reduce dal terzo posto alla Del Monte® Supercoppa e premiata dai tifosi al botteghino con il ritiro a tempo record di oltre 1000 abbonamenti. Il tecnico biancorosso e ct della nazionale azzurra, Gianlorenzo Blengini, tornato dai Giochi di Rio con l’argento al collo, così come lo schiacciatore Osmany Juantorena, non vuole steccare il debutto in Campionato e spera di recuperare in tempo il convalescente Micah Christenson al palleggio, pur sapendo di poter contare su sostituti validi del calibro del veterano Antonio Corvetta e del francese Yoann Jaumel. La 22esima stagione nella massima serie ha visto ancora una volta i cucinieri attivi sul mercato: approdati nelle Marche Davide Candellaro e Luigi Randazzo, il tedesco Denys Kaliberda, Nicola Pesaresi e il Campione d’Italia Alberto Casadei.

Debutto casalingo per la LPR Piacenza, società che veleggia sulle ali dell’entusiasmo grazie al ripescaggio in CEV Cup dopo la qualificazione ottenuta sul campo per la Challenge Cup. Un traguardo arrivato al termine di un exploit nella seconda parte della stagione. Il tecnico Alberto Giuliani quest’anno può contare sulla nuova diagonale made in Cuba formata da Raydel Hierrezuelo e Ramos Hernandez, un’accoppiata capace di fare la differenza per competere ad altissimi livelli. “Cavalli di ritorno” il centrale Aimone Alletti e il posto 4 Leonel Marshall, a un solo punto dai 4000 sigilli in Campionato e Coppa Italia. In banda anche l’ex Lube Simone Parodi e il giovane nazionale francese Trevor Clevenot. Al centro confermato il re dei block Viktor Yosifov. Nuovo l’opposto greco Georgios Tzioumakas, ex del match come il già citato Alletti. La Sir Safety Conad Perugia, tra le squadre più attrezzate del torneo, si presenta in Emilia con un ex di lusso come il regista Luciano De Cecco, che dal 2012 al 2014 palleggiava a Piacenza. L’allenatore umbro, Slobodan Kovac ha parlato alla squadra dopo la Supercoppa persa in volata,mentre mercoledì scorso, il Presidente Gino Sirci e il centrale Simone Buti si sono resi protagonisti di un blitz al Quirinale per la cerimonia di riconsegna del tricolore al Presidente della Repubblica Sergio Mattarella da parte della delegazione italiana che ha difeso i colori nazionali a Rio 2016. A galvanizzare ancora di più i sirmaniaci, l’arrivo a Perugia dell’azzurro Ivan Zaytsev “opposto a tempo”, che si sposterà nel ruolo di martello con il ritorno in campo del convalescente Aleksandar Atansijevic. Al centro il capitano della nazionale Emanuele Birarelli e l’ex Lube Marko Podrascanin, in banda Aaron Russel e Alexander Berger. Liberi, i nuovi arrivati Andrea Bari e Federico Tosi.

                                                       TUTTE LE SFIDE-

Azimut Modena - Biosì Indexa Sora

PRECEDENTI: non esistono confronti diretti tra questi due Club

EX: non ci sono ex tra queste due formazioni

A CACCIA DI RECORD:

In Regular Season: Maxwell Philip Holt – 2 muri vincenti ai 200, Earvin Ngapeth – 4 muri vincenti ai 100, Nemanja Petric – 15 punti ai 1500, Matteo Piano -4 attacchi vincenti ai 500 (Azimut Modena).

In Campionato: Mattia Rosso – 13 punti ai 4000 (Biosì Indexa Sora).

In Campionato e Coppa Italia: Nemanja Petric – 13 punti ai 2000, Luca Vettori – 2 battute vincenti alle 200 (Azimut Modena); Nicola Tiozzo – 4 attacchi vincenti ai 500 (Biosì Indexa Sora).

Roberto Piazza (Allenatore Azimut Modena)- « Quella con Sora sarà una partita importante, dobbiamo iniziare il Campionato col piede giusto dopo aver vinto la Supercoppa, ma lo sport è fatto di presente e futuro, non di passato. Come ho già detto più volte io guardo in casa mia, guardo Modena, e voglio che Modena cresca. Non potremo essere ancora al meglio negli automatismi, ma voglio vedere velocità e cattiveria agonistica in una partita dove Sora darà il 100% noi dovremo fare altrettanto ».

Bruno Bagnoli (Allenatore Biosì Indexa Sora)- « Il nostro è stato un pre Campionato molto positivo anche se non siamo ancora al massimo della forma e, nonostante l’assenza di due opposti, uno dei quali si è aggregato alla squadra in questi giorni. Sarà una gara molto difficile quella con Modena e non so come potranno reagire i miei ragazzi di fronte a un tale livello di gioco. La pressione sarà sui nostri avversari quindi dobbiamo cercare di essere tranquilli dal punto di vista psicologico, ovviamente confrontandoci con battitori molto importanti e situazioni di muro fisicamente e tecnicamente impressionanti. Quello che non dovrà mancarci deve essere l’entusiasmo, neanche contro la candidata numero uno allo Scudetto ».

Diatec Trentino - Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia

 PRECEDENTI: 26 (22 successi Trento, 4 successi Vibo Valentia)

EX: Tine Urnaut a Vibo Valentia nel 2012-2013.

A CACCIA DI RECORD:

In Regular Season: Matteo Burgsthaler – 3 attacchi vincenti ai 500 e – 2 muri vincenti ai 400 (Diatec Trentino)

In Campionato: Peter Michalovic – 2 muri vincenti ai 100 (Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia).

In Campionato e Coppa Italia: Daniele Mazzone – 4 punti ai 1000 (Diatec Trentino); Manuel Coscione – 1 muro vincente ai 300 (Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia).

Simone Giannelli (Diatec Trentino)- « Innanzitutto mi auguro che il PalaTrento sia già pieno, perché iniziare con attorno il calore del nostro pubblico ci farebbe comodo e sarebbe molto bello, poi mi auguro che come squadra non sottovaluteremo l’impegno. Vibo ha grandi qualità, nonostante si tratti di una formazione che lo scorso anno giocava in Serie A2. Il livello medio del Campionato si è alzato e partite come queste, anche se giocate in casa, posso dimostrarsi molto difficili soprattutto perché la Tonno Callipo Calabria è piena di giocatori esperti  ».

Waldo Kantor (allenatore Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia)- « Ci aspetta una gara difficile all’esordio a Trento contro una squadra forte. Ma siamo pronti per dire la nostra e vogliamo mettere in evidenza le nostre armi che si sono anche intraviste nel corso del pre Campionato. Dovremo giocare di squadra e al massimo delle nostre possibilità sperando che loro non siano al 100%. Per me è un orgoglio far parte ancora del Campionato italiano e alla guida di una società del Sud-Italia dove ho ritrovato quell’ambiente, quelle tradizioni che avevo già conosciuto nelle mie precedenti esperienze nel meridione. La città e i tifosi hanno già manifestato grande calore nei nostri confronti e sono sicuro che ci sarà una forte sinergia tra il pubblico e la squadra. Ci attende un Campionato difficile, ma lotteremo palla su palla contro tutti gli avversari provando ad imporre il nostro gioco  ».

Exprivia Molfetta - Revivre Milano

PRECEDENTI: 4 (4 successi Molfetta)

EX: Danilo Cortina a Molfetta nel 2011-2012 (dal 7/12/2011)

A CACCIA DI RECORD:

In Regular Season: Giulio Sabbi – 5 battute vincenti alle 200 (Exprivia Molfetta); Giorgio De Togni – 8 punti ai 1500, Federico Marretta – 16 attacchi vincenti ai 500 (Revivre Milano).

In Campionato: Pier Paolo Partenio – 2 muri vincenti ai 100, Giulio Sabbi – 3 muri vincenti ai 200 (Exprivia Molfetta).

In Campionato e Coppa Italia: Giulio Sabbi – 1 muro vincente ai 200 (Exprivia Molfetta).

Vincenzo Di Pinto (Allenatore Exprivia Molfetta)- « Le difficoltà delle prime partite sono sempre figlie delle difficoltà del pre Campionato. Siamo una squadra che per necessità ha cambiato e veniamo da difficoltà oggettive, dal momento che molti dei nuovi giocatori sono arrivati da poco. Il mio compito è prendere il meglio di tutto ed essere competitivo. Siamo in crescita ma sono curioso di vedere quello che riusciamo a esprimere contro una Revivre Milano molto forte, che ha puntato sulla continuità. Avremo il vantaggio di giocare a Molfetta e spero nella grandissima mano del pubblico perché abbiamo bisogno più che mai dei tifosi per iniziare bene ».

Riccardo Sbertoli (Revivre Milano)- « Siamo pronti per questa prima sfida della stagione dopo un lungo periodo di lavoro. Abbiamo iniziato i primi giorni di agosto con la preparazione e finalmente è arrivato il momento di scendere in campo per i primi punti stagionali. Affrontiamo subito una trasferta ed una squadra temibile come Molfetta, su un campo notoriamente ostico per tutti in cui il pubblico riesce a dare sempre una grande spinta emotiva alla propria squadra. Andremo comunque per cercare il risultato, consapevoli del nostro potenziale e con la voglia di iniziare col piede giusto la stagione ».

Top Volley Latina -  Calzedonia Verona

 PRECEDENTI: 25 (10 successi Latina, 15 successi Verona)

EX: Carmelo Gitto a Verona dal 2014 al 2016, Gabriele Maruotti a Verona nel 2006-2007 (dal 17/01/2007), Daniele Sottile a Verona dal 2007 al 2010, Andrea Giovi a Latina nel 2009-2010.

A CACCIA DI RECORD:

In Regular Season: Alessandro Fei – 1 battuta vincente alle 500, Andrea Rossi – 6 attacchi vincenti ai 500 (Top Volley Latina).

In Campionato: Daniele Sottile – 1 muro vincente ai 300 (Top Volley Latina).

Danger Quintana (Top Volley Latina)- « Non vedo l’ora di iniziare il Campionato. La squadra si sta allenando in maniera incredibile, con molto ritmo e c’è una armonia spettacolare nel nostro gruppo. Credo che sarà un Campionato buono per Latina, dobbiamo dare il massimo già ad iniziare dalla gara con Verona, perché la squadra vada avanti e faccia una grandissima stagione ».

Andrea Giani (Allenatore Calzedonia Verona)- « La partita di domenica la faremo con questa squadra che si allena dall’inizio della preparazione, le assenze di Djuric e Ferreira non devono essere un alibi. Latina è la città dove sono cresciuto, la città della mia infanzia, ci sarà l’emozione della prima partita di Campionato. Con Latina sarà una partita tosta  e dobbiamo focalizzare quelli che sono i nostri obiettivi. Sarà una stagione lunga e importante, abbiamo tante attese perché siamo una squadra costruita per arrivare fino in fondo. Giocare per vincere mi piace molto perché questa squadra questa società è costruita per vincere ».

                                                      Kioene Padova - Bunge Ravenna

PRECEDENTI: 56 (30 successi Padova, 26 successi Ravenna)

EX: Giacomo Leoni a Padova nel 2015-2016.

A CACCIA DI RECORD:

In Campionato:Fabio Balaso – 1 partita giocata alle 100, Michele Fedrizzi – 1 battuta vincente alle 100 (Kioene Padova).

 Valerio Baldovin (Allenatore Kioene Padova)- «  Siamo una squadra in costruzione, per cui dovremo cercare di limitare al minimo i passaggi a vuoto e gestire meglio quelle situazioni di difficoltà che in una gara possono capitare. Siamo consci che sarà la prima sfida di Campionato per tutti, anche per Ravenna. Sarà quindi necessario concentrarsi sul nostro gioco,  sapendo che affronteremo una squadra giovane ma che può contare su un opposto e su un reparto schiacciatori che possono far male a chiunque ».

Fabio Soli (Allenatore Bunge Ravenna)- « Superati gli acciacchi tipici della fase di preparazione, i miei giocatori sono pronti dal punto di vista fisico. Affrontiamo una partita contro una squadra che sulla carta dovrebbe essere una nostra rivale nella lotta dietro le sei corazzate del torneo. Mi aspetto una gara complicata, giocata sul filo del punto a punto, che verrà decisa in particolare nei fondamentali della battuta e della ricezione. Voglio una Bunge sicura dei suoi mezzi e consapevole che può conquistare un risultato positivo contro un avversario che si presenterà molto agguerrito. Per farcela, però, sarà necessario un grande spirito di sacrificio ».

Gi Group Monza - Cucine Lube Civitanova

 PRECEDENTI: 4 (4 successi Civitanova)

EX: non ci sono ex tra queste due formazioni.

A CACCIA DI RECORD:

In Regular Season: Klemen Cebulj – 1 muro vincente ai 100 ((Cucine Lube Civitanova).

In Campionato: Iacopo Botto – 1 muro vincente ai 200 (Gi Group Monza); Davide Candellaro – 4 muri vincenti ai 300, Enrico Cester – 3 muri vincenti ai 400, Dragan Stankovic – 11 attacchi vincenti ai 1000 (Cucine Lube Civitanova).

Ivan Raic (Gi Group Monza)- « Sono molto felice di essere qui per un’altra stagione. Questo è il motivo per cui ho firmato per un altro anno. Al momento, a due giorni dal mio arrivo, posso dire di aver visto solo ottime cose: la squadra si è rinforzata molto, Falasca e lo staff sono molto preparati, e ci sono tutti i presupposti per lavorare al meglio. Sulla carta, dalle prime impressioni, direi che possiamo solo migliorare i risultati dello scorso anno. Civitanova? Una squadra davvero forte. Loro sentiranno la pressione del dover fare risultato. Noi dobbiamo dare il massimo, cercando di giocare la nostra migliore pallavolo, senza troppe aspettative, provando a vincere ».

Dragan Stankovic (Cucine Lube Civitanova)- «  Parte una nuova avventura in SuperLega, per me l’ottava con questa maglia. Sono orgoglioso di essere il capitano di una squadra forte che lotterà su tutti i fronti. Vogliamo ovviamente partire con il piede giusto, in una trasferta insidiosa come quella a Monza. Dall’altra parte della rete troveremo una squadra rinnovata e ben costruita, quindi massima concentrazione per cercare di archiviare i primi punti di questa stagione ».

 LPR Piacenza - Sir Safety Conad Perugia

PRECEDENTI: 16 (9 successi Piacenza, 7 successi Perugia)

EX: Aimone Alletti a Perugia nel 2012-2013, Georgios Tzioumakas a Perugia dal 2014 al 2016, Luciano De Cecco a Piacenza dal 2012 al 2014.

A CACCIA DI RECORD:

In Regular Season: Ivan Zaytsev – 3 muri vincenti ai 200 (Sir Safety Conad Perugia).

In Campionato: Simone Buti – 2 muri vincenti ai 500 (Sir Safety Conad Perugia).

In Campionato e Coppa Italia: Leonel Marshall – 1 punto ai 4000 e – 18 attacchi vincenti ai 3000, Samuele Papi – 3 punti agli 8500 (LPR Piacenza); Simone Buti – 1 battuta vincente alle 100, Marko Podrascanin – 15 attacchi vincenti ai 1500 (Sir Safety Conad Perugia).

Alberto Giuliani (Allenatore LPR Piacenza)- « Finalmente ci siamo, siamo alla vigilia di un Campionato che mai come questo anno ha giustificato il suo nome, SuperLega; ci sarà da combattere ma anche da divertirsi visto il gran numero di team di ottimo livello. Nella prima giornata affronteremo una delle squadre che sicuramente sarà tra le protagoniste di questa stagione. Giochiamo tra le mura amiche del PalaBanca e ci aspettiamo un gran supporto da parte del nostro strepitoso pubblico per disputare una partita che affronteremo con molta determinazione ».

Ivan Zaytsev (Sir Safety Conad Perugia)- « La SuperLega si apre subito con un partita importante per noi. Peccato sia in trasferta e non davanti al nostro pubblico, ma in realtà con tutte le amichevoli fatte lontano dal PalaEvangelisti nel pre Campionato ci siamo già abituati a giocare fuori casa. È una partita difficile perché Piacenza mi sembra una squadra ben formata e ben assemblata, che in casa propria e con la trazione cubana della diagonale palleggiatore-opposto potrebbe essere molto pericolosa. Noi da parte nostra vogliamo iniziare bene il Campionato e non farci sfuggire i primi tre punti della stagione  ».

PROGRAMMA E ARBITRI DELLA 1^ GIORNATA-

Domenica 2 ottobre 2016, ore 18.00

Azimut Modena - Biosì Indexa Sora  (Lot-Zanussi)

Diatec Trentino - Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia (Satanassi-Zucca)

Exprivia Molfetta - Revivre Milano (Zavater-Cesare)

Top Volley Latina -  Calzedonia Verona (Santi-Saltalippi)

Kioene Padova - Bunge Ravenna (Pozzato-Frapiccini)

Gi Group Monza - Cucine Lube Civitanova  (La Micela - Boris)

 LPR Piacenza - Sir Safety Conad Perugia (Goitre-Sobrero)

Corriere dello Sport in abbonamento

Insieme per passione, scegli come

Abbonati all'edizione digitale del giornale. Partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti