Corriere dello Sport

SuperLega

Vedi Tutte
SuperLega

Volley: Superlega, il big match della 6a è Perugia-Trento

Volley: Superlega, il big match della 6a è Perugia-Trento

La giornata parte stasera alle 20.30 con l'anticipo fra Ravenna e Molfetta. Domenica pomeriggio il resto del programma. La capolista Civitanova protagonista a Padova, grande attesa per la sfida del PalaEvangelisti fra gli uomini di Lorenzetti e quelli di Bernardi

Sullo stesso argomento

 

venerdì 13 gennaio 2017 17:50

ROMA- La SuperLega UnipolSai entra nella fase più calda con la sesta giornata di ritorno della Regular Season. La situazione appare ben definita in vetta, anche se il dominio della Cucine Lube Civitanova non impedisce ad altre tre squadre di credere nella rimonta, mentre in fondo alla classifica tutto può accadere in ogni singolo turno, con quattro rivali in un fazzoletto di 4 punti. A cavallo tra i Quarti di Finale della Del Monte® Coppa Italia SuperLega e le Coppe Europee, i Club più impegnati potrebbero pagare la stanchezza dando vita a incontri ancora più incerti. L’antipasto è in programma alle 20.30 di oggi con la diretta tv su RAI Sport 1 di Bunge Ravenna – Exprivia Molfetta. Gli altri match domenica pomeriggio: alle 16.30, in live streaming su Lega Volley Channel, Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia – Azimut Modena, alle 18.00 in diretta tv su RAI Sport 1 il big match Sir Safety Conad Perugia – Diatec Trentino, mentre in live streaming su LVC Kioene Padova – Cucine Lube Civitanova, Biosì Indexa Sora – Calzedonia Verona, Top Volley Latina – Gi Group Monza e Revivre Milano – LPR Piacenza.

Lunedì 16 gennaio, invece, i Club di Serie A saranno informati in un incontro riservato sui piani dei candidati alla Presidenza della Federazione Italiana Pallavolo, ovvero il Presidente in carica Carlo Magri e il suo sfidante Bruno Cattaneo.

Bunge Ravenna - Exprivia Molfetta è l’anticipo odierno con in palio 3 punti preziosi e il nono posto in classifica. Da consolidare nel caso dei romagnoli, da conquistare per il sestetto pugliese. La Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia è uscita in 3 set dai Quarti di Finale della Coppa Italia sotti i colpi dalla corazzata Civitanova, ma ha dimostrato in Regular Season di poter ambire a una posizione di medio-alta classifica. Attualmente la squadra di Waldo Kantor è ancora ottava dopo lo stop esterno a Perugia e vanta cinque lunghezze di vantaggio su Ravenna, la nona in graduatoria. Il calendario impegnativo prosegue con il confronto casalingo contro i Campioni d’Italia, che i vibonesi hanno sconfitto solo 5 volte su 19 faccia a faccia. All’andata si impose la Azimut Modena al PalaPanini con un 3-0 senza diritto di replica. Da allora molte cose sono cambiate. Mentre la matricola ha trovato la sua dimensione nella massima serie, i canarini hanno perso terreno dalla vetta, mantenendo però la qualità del gioco che contraddistingue ogni match dall’inizio della stagione. Grande prova di forza, mercoledì in casa, nel 3-0 impartito a Sora in Coppa Italia con un secondo set molto tirato prima della qualificazione alla Final Four. In Campionato i modenesi sono quarti a 7 punti dalla vetta dopo il 3-2 interno contro Latina.

La Sir Safety Conad Perugia è alle prese con una cavalcata d’altri tempi in Regular Season che è valsa il recupero in classifica consentendo agli umbri di raggiungere il terzo posto a 1 solo punto da Trento e a quattro lunghezze dalla vetta. La gestione di Lorenzo Bernardi, artefice della serie positiva, ha conosciuto l’ennesimo successo nella quinta giornata di ritorno al PalaEvangelisti in quattro set contro Vibo Valentia. Un quadro idilliaco se non fosse arrivata in settimana l’eliminazione shock in Coppa Italia, nel proprio quartier generale al tie break con Piacenza. A Marko Podrascanin mancano 2 muri vincenti per raggiungere i 500 in Regular Season.

La Diatec Trentino approda in Umbria per il big match con la missione di mantenere il secondo posto e trovare un difficile successo da 3 punti per non perdere di vista la regina d’inverno Civitanova. Il tecnico Angelo Lorenzetti mercoledì ha staccato il pass per la Final Four della Coppa Nazionale con un 3-0 in scioltezza su Monza nei Quarti e sa che lo scivolone perugino potrebbe aver minato le certezze dei padroni di casa, che vantano tre ex gialloblù tra i propri tesserati: Andrea Bari, Emanuele Birarelli e Dore Della Lunga. Trento avanti 11-3 nei precedenti, con Lanza a 11 punti dai 1500 in Campionato.

La Kioene Padova, libera dagli impegni della Del Monte® Coppa Italia SuperLega per la prematura eliminazione in 4 set al PalaValentia negli Ottavi di Finale, ha preparato con la massima concentrazione la sfida di domenica. Una montagna da scalare contro un’avversaria battuta solamente 6 volte su 40 tentativi. Una classifica tutt’altro che incoraggiante per il Club patavino, dodicesimo in solitaria dopo la sconfitta esterna a Molfetta per 3-0. Ora i veneti di Valerio Baldovin cercano punti e gloria con record personali vicini per Volpato e Giannotti. La Cucine Lube Civitanova, come ogni anno, si pone come obiettivo di andare fino in fondo in tutte le competizioni. Il primato in classifica e la qualificazione in Coppa Italia, ottenuta ieri contro Vibo Valentia in 3 set, testimoniano come il sodalizio biancorosso stia percorrendo i binari giusti a pochi giorni dal terzo atto nel raggruppamento di Champions League. Il vantaggio di 3 punti nei confronti di Trento non lascia tranquillo il tecnico Gianlorenzo Blengini, che, però, con un successo netto a Padova potrebbe trarre vantaggio dallo scontro diretto tra le inseguitrici.

La Biosì Indexa Sora è uscita a testa alta dai Quarti di Finale di Coppa Italia al PalaPanini di Modena. Alla fine i Campioni uscenti del torneo si sono imposti in tre set, ma la formazione di Bruno Bagnoli stava per riaprire il match nel secondo parziale perso 34-32 ai vantaggi. Nel prossimo turno di Campionato i padroni di casa ritrovano due ex che militavano con il Club volsco ai tempi della Serie A2 nella stagione 2012/13, ovvero Simone Anzani e Adriano Paolucci.

Ancora ultimi in classifica dopo il recente stop a Monza, i sorani ora sognano l’impresa con la Calzedonia Verona, squadra affrontata due volte in Serie A. I confronti sono in equilibrio con un successo a testa. I veneti hanno avuto la meglio nel girone di andata, mentre la neopromossa ha eliminato la Calzedonia dagli Ottavi di Coppa Italia facendo crollare la terra sotto i piedi dell’ex allenatore Andrea Giani. L’arrivo di Nikola Grbic ha rivitalizzato il gruppo, quinto dopo il successo in 3 set con Ravenna. Al PalaPolsinelli Verona ritrova gli ex Francesco De Marchi e Svetoslav Gotsev. Stefano Mengozzi a 1 muro dai 400 in Campionato, Simone Anzani a 10 punti dai 1000 in Regular Season.

La Top Volley Latina ha passato una settima positiva dopo l’impresa sfiorata al PalaPanini con 2 set recuperati ai Campioni d’Italia e la vittoria sfumata al tie break. Una trasferta, quella della quinta giornata di ritorno, che ha consegnato un punto nelle mani dei pontini consolidando l’undicesimo posto e portando una lunghezza di vantaggio su Padova. I laziali attendono al PalaBianchini gli ex Simon Hirsch e Pieter Verhees. Carmelo Gitto insegue il muro n. 300 in Campionato, Gabriele Maruotti è a 14 punti dai 2000 in Serie A tra Campionato e Coppa Italia. Il Gi Group Monza vive l’entusiasmo per l’arrivo dell’opposto Leandro Vissotto, approdato ieri in Italia e sottoposto nelle prossime ore alle visite mediche di rito, e per l’ottima prova inanellata contro Sora nell’ultimo turno, vinto 3-1 in rimonta, ma anche la delusione per la débâcle 3-0 in Coppa al PalaTrento con crollo nel terzo parziale perso a 10 punti. Il team brianzolo allenato da Miguel Angel Falasca è sesto. Un risultato brillante che il sodalizio lombardo vuole difendere con i denti, visto che la quinta posizione dista 6 lunghezze, mentre le dirette inseguitrici scalpitano alle spalle dei monzesi, usciti vincitori in 2 dei 3 precedenti con Latina.

La Revivre Milano è penultima in classifica con un punto di ritardo su Padova e una lunghezza di vantaggio su Sora. I meneghini, che non vincono dalla prima giornata di ritorno, nell’ultimo turno di Regular Season si sono scontrati con la regola dell’Eurosuole Forum inchinandosi in appena 3 set con la capolista Civitanova. C’è grande attesa per la sfida con gli ex Federico Marretta e Aimone Alletti. Il gruppo di Luca Monti, con Sasha Starovic a 12 punti dai 2000 in Campionato, affronta la sua “bestia nera”, un’avversaria mai superata nei 6 incroci in Serie A. La LPR Piacenza si presenta all’ombra della Madonnina dopo la doccia fredda del PalaTrento in Campionato, ampiamente cancellata dal tepore della qualificazione alla Final Four di Coppa Italia. Un obiettivo raggiunto grazie al match di mercoledì scorso al PalaEvangelisti di Perugia, violato in rimonta al tie break contro i Block Devils del tecnico Lorenzo Bernardi, che ha conosciuto la sua prima sconfitta alle redini degli umbri. Una grande soddisfazione per Alberto Giuliani, in lizza su tre fronti con il Club emiliano e intenzionato a colmare il gap di un punto dal sesto posto di Monza. Hernandez è a soli 2 punti dai 1000 tra Campionato e Coppa Italia.

TUTTE LE SFIDE-

Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia - Azimut Modena-

PRECEDENTI: 19 (5 successi Vibo Valentia, 14 successi Modena)

EX: non ci sono ex tra queste due formazioni

A CACCIA DI RECORD:

In Regular Season: Peter Michalovic – 3 muri vincenti ai 100 (Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia).

In Campionato e Coppa Italia: Rocco Barone – 1 partita giocata alle 300 (Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia); Matteo Piano – 5 muri vincenti ai 400 (Azimut Modena).

Giuseppe Defina (Team Manager Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia)- « Modena arriverà a Vibo con l’intento di fare risultato. In più, rispetto a noi. avendo giocato di mercoledì in casa, ha avuto modo di allenarsi e e preparare al meglio la partita rispetto a noi che rientreremo oggi pomeriggio a Vibo allenandoci solo domani. Sono molto aggressivi in battuta e hanno una correlazione muro-difesa importante. Dal canto nostro sarà un onore poter rivedere e confrontarci a Vibo con una squadra di questo blasone. Cercheremo di metterli in difficoltà, magari trovando ulteriori soddisfazioni da un Campionato finora per noi eccellente ».

Andrea Sartoretti (Direttore Generale Azimut Modena)- « Arriviamo da una vittoria che era fondamentale con Sora con la quale ci siamo “presi” la Final Four di Bologna; era un match da non sbagliare e i ragazzi sono stati bravi. Abbiamo già ampiamente dimostrato che sappiamo giocare ad altissimo livello, perciò serve continuità contro tutte le squadre, che si tratti delle prime in classifica o delle altre. Domenica ci aspetta una partita complicata, abbiamo visto che il Campionato è equilibrato e ci sono squadre che se anche sulla carta sembrano inferiori sono comunque competitive e giocano una buona pallavolo, e Vibo è una di queste. I calabresi hanno fatto soffrire molte squadre, perciò dobbiamo stare attenti ed essere consapevoli che se non giochiamo la nostra miglior pallavolo può diventare dura ».

Sir Safety Conad Perugia - Diatec Trentino-

PRECEDENTI: 14 (3 successi Perugia, 11 successi Trento)

EX: Andrea Bari a Trento dal 2005 al 2013, Emanuele Birarelli a Trento dal 2007 al 2015, Dore Della Lunga a Trento dal 2005 al 2009 e dal 2010 al 2012.

A CACCIA DI RECORD:

In Regular Season: Marko Podrascanin – 2 muri vincenti ai 500 (Sir Safety Conad Perugia); Matteo Burgsthaler – 3 attacchi vincenti ai 500 e – 2 muri vincenti ai 400 (Diatec Trentino).

In Campionato: Simone Buti – 2 battute vincenti alle 100, Ivan Zaytsev – 23 attacchi vincenti ai 2500 (Sir Safety Conad Perugia); Filippo Lanza – 11 punti ai 1500, Daniele Mazzone – 5 muri vincenti ai 300 (Diatec Trentino).

In Campionato e Coppa Italia: Aleksandar Atanasijevic – 3 battute vincenti alle 200, Dore Della Lunga – 4 muri vincenti ai 100 (Sir Safety Conad Perugia).

Andrea Bari (Sir Safety Conad Perugia)- « Riprendiamo il nostro cammino in Campionato che negli ultimi due mesi è stato ottimale. Chiaramente la sconfitta con Piacenza in Coppa Italia ci dispiace molto, non può essere altrimenti, ma ora dobbiamo continuare a lavorare forte e mettere subito il focus su Trento e penso che alla fine sia meglio che arrivi subito una partita così importante da giocare perché vogliamo dimostrare come gruppo che ci siamo e che la battuta d’arresto con Piacenza è stato solo un episodio, seppur assolutamente spiacevole. Parlando del match di domenica, sicuramente sarà una partita da giocare al massimo, punto su punto, dando il 110% di noi stessi. Trento non la scopriamo certo noi, è una squadra tosta e quadrata e verrà a Perugia per portare a casa il risultato. E noi non glielo dobbiamo permettere! ».

Filippo Lanza (Diatec Trentino)- « Domenica a Perugia ci attenderà un match completamente differente da quello appena giocato e vinto con Monza nei Quarti di Del Monte® Coppa Italia; passare al PalaEvangelisti non è mai semplice, ma se riusciremo a tenere la stessa mentalità mostrata nelle ultime gare avremo buone chance per portare a casa punti pesanti ».

Kioene Padova - Cucine Lube Civitanova-

PRECEDENTI: 40 (6 successi Padova, 34 successi Civitanova)

EX: non ci sono ex tra queste due formazioni

A CACCIA DI RECORD:

In Regular Season: Michele Fedrizzi – 21 punti ai 1000 e – 3 muri vincenti ai 100, Stefano Giannotti – 4 battute vincenti alle 100 (Kioene Padova).

In Campionato: Marco Volpato – 3 attacchi vincenti ai 500 (Kioene Padova).

In Campionato e Coppa Italia: Stefano Giannotti – 10 attacchi vincenti ai 1500 (Kioene Padova); Tsvetan Sokolov – 2 muri vincenti ai 200 (Cucine Lube Civitanova).

Valerio Baldovin (Allenatore Kioene Padova)- « Quella di domenica sarà una partita molto difficile perché affronteremo una squadra fisicamente e tecnicamente superiore a noi. Sarà comunque una buona occasione per cercare di dare una svolta al nostro gioco, visto che attualmente siamo in carenza di risultati utili ».

Nicola Pesaresi (Cucine Lube Civitanova)- « Domenica riprende il nostro cammino in Campionato dopo aver conquistato la qualificazione alla Final Four di Del Monte® Coppa Italia. Sarà una partita difficile, come d’altra parte lo sono tutte le gare di questa Superlega: saliamo a Padova con la consapevolezza di poter portare a casa l’intera posta in palio, ovvero tre punti fondamentali per continuare a tenere la vetta della classifica ».

Biosì Indexa Sora - Calzedonia Verona-

PRECEDENTI: 2 (1 successo per parte)

EX: Francesco De Marchi a Verona nel 2012-2013, Svetoslav Gotsev a Verona nel 2012-2013, Simone Anzani a Sora nel 2012-2013 (Serie A2), Adriano Paolucci a Sora nel 2012-2013 (Serie A2).

A CACCIA DI RECORD:

In Regular Season: Simone Anzani – 10 punti ai 1000 (Calzedonia Verona).

In Campionato: Mitar Djuric – 5 muri vincenti ai 200, Uros Kovacevic – 25 attacchi vincenti ai 1000 e – 4 muri vincenti ai 100, Stefano Mengozzi – 1 muro vincente ai 400, Aidan Zingel – 2 muri vincenti ai 300 (Calzedonia Verona).

In Campionato e Coppa Italia: Uros Kovacevic – 1 muro vincente ai 100 (Calzedonia Verona).

Svetoslav Gotsev (Biosì Indexa Sora)- « Nella gara degli Ottavi di Coppa con Verona io purtroppo non c'ero, ma la mia squadra è stata brava a sfruttare al massimo il momento. Ogni partita però ha storia a sé e la Calzedonia che verrà a Sora, oggi ha la mentalità giusta per fare una buona prestazione, forte del grande valore che la contraddistingue e che sta dimostrando nelle ultime giornate, e anche della nuova guidata tecnica. La partita sarà molto dura, anche in considerazione del fatto che vorranno riscattarsi dal brutto scherzo che abbiamo giocato loro in Coppa. La immagino una gara tirata, con noi che non saremo sicuramente passivi ma aggressivi, e sicuri delle nostre potenzialità rischiando un po’ ma allo stesso tempo cercando di commettere pochi errori. Dobbiamo ringraziare lo staff tecnico in grado di metterci sempre nelle migliori condizioni di recupero anche quando abbiamo match così ravvicinati. Per questo quindi sono sicuro che domenica scenderemo in campo con un’ottima forma fisica. Verona è una squadra molto equilibrata ma noi possiamo metterla in difficoltà con la battuta e a muro, o almeno ce la metteremo tutta per farlo ».

Aidan Zingel (Calzedonia Verona)- « Stiamo riprendendo il nostro gioco come abbiamo mostrato e fatto vedere all’inizio della stagione. Purtroppo c’è stato un brutto periodo di mezzo, ma stiamo ritrovando la strada e la continuità giusta per arrivare nel migliore dei modi ai Play Off. Mi sento bene fisicamente e mentalmente, si respira da parte di tutta la squadra energia e positività. In campo sono più tranquillo, c’è più sicurezza e siamo più uniti. Sono le cose semplici, il fare le cose semplici che porta a fare e a raggiungere i risultati. Purtroppo con Sora, in Coppa Italia, non è andata bene ma è una cosa del passato e noi dobbiamo pensare solo al futuro. Speriamo di fare il meglio possibile, anche meglio del quinto posto in vista, dei Play Off ».

Top Volley Latina - Gi Group Monza-

PRECEDENTI: 5 (3 successi Latina, 2 successi Monza)

EX: Simon Hirsch a Latina nel 2015-2016, Pieter Verhees a Latina dal 2012 al 2014.

A CACCIA DI RECORD:

In Campionato: Carmelo Gitto – 1 muro vincente ai 300, Gabriele Maruotti – 5 muri vincenti ai 200 (Top Volley Latina); Pieter Verhees – 3 muri vincenti ai 200 (Gi Group Monza).

In Campionato e Coppa Italia: Gabriele Maruotti – 14 punti ai 2000 e – 2 muri vincenti ai 200 (Top Volley Latina); Thomas Beretta  - 3 muri vincenti ai 500, Simon Hirsch – 24 attacchi ai 1000 (Gi Group Monza).

Daniele Bagnoli (Top Volley Latina)- « Stiamo iniziando a giocare bene, anche se non con tutti i giocatori per via dei vari problemi fisici. Non abbiamo mai avuto settimane di lavoro al completo, quando saremo ad organico pieno, potrò già in allenamento, cambiare il ritmo. Noi dobbiamo pensare a noi stessi, aumentare il livello di gioco già ad iniziare dagli allenamenti. Con Monza sarà un test importante, è sesta in Campionato ed ha quasi ipotecato l’accesso ai Play Off, ma credo che ce la possiamo giocare. Ha un organico che anche fisicamente si presenta molto strutturato. Servirà un prestazione super per noi. Quando siamo riusciti ad esprimere un buon gioco corale, ci è riuscito poche volte, abbiamo dimostrato il nostro valore ».

Pieter Verhees (Gi Group Monza)-  «Dopo la gara contro Trento abbiamo voglia di ripartire tornando ad esprimere la nostra migliore pallavolo. Latina è una squadra in salute che, con l’arrivo del nuovo allenatore, ha iniziato a fare punti importanti mettendo in difficoltà molte squadre, comprese le big. E’ una trasferta lunga, su un campo caldo e ostico che conosco molto bene. Servirà tutta la nostra continuità e determinazione per riuscire a portare a casa un successo. Il segreto? Continuità al servizio e intensità in attacco e difesa: caratteristiche che purtroppo non hanno funzionato al meglio nella sfida contro Trento ».

Revivre Milano - LPR Piacenza-

PRECEDENTI: 6 (6 successi Piacenza)

EX: Dante Boninfante a Piacenza dal 2007 al 2010, Federico Marretta a Piacenza nel 2009-2010 (dal 17/01/10) e nel 2011-2012, Aimone Alletti a Milano nel 2015-2016.

A CACCIA DI RECORD:

In Regular Season: Fernando Hernandez – 5 battute vincenti alle 100, Raydel Hierrezuelo- 3 muri vincenti ai 100 (LPR Piacenza).

In Campionato: Todor Skrimov – 3 battute vincenti alle 100, Sasha Starovic – 12 punti ai 2000, Alessandro Tondo – 3 battute vincenti alle 100 (Revivre Milano); Leonel Marshall – 18 punti ai 4000 e – 23 attacchi vincenti ai 3000 (LPR Piacenza).

In Campionato e Coppa Italia: Fernando Hernandez – 2 punti ai 1000, Simone Parodi – 14 attacchi vincenti ai 2000, Viktor Yosifov – 3 battute vincenti alle 100 (LPR Piacenza).

Luca Monti (Allenatore Revivre Milano)- « La partita contro Piacenza arriva in un momento per noi in cui dobbiamo dimostrare chi vogliamo essere. Sono tre gare che perdiamo 3-0, che non riusciamo a giocare e che facciamo fatica a stare in campo. Vorrei vedere una reazione della squadra anche se non sarà semplice perché la LPR arriva molto motivata a questo appuntamento dopo aver eliminato Perugia dalla Coppa Italia. Confido molto nel cambio di atteggiamento che avremo in campo, poi la difficoltà della partita è nota per la qualità dei nostri avversari. Abbiamo affrontato una buona settimana di allenamenti, pesante perché abbiamo aumentato i ritmi di lavoro e richiesto qualcosa di più ai nostri giocatori. Vedremo se saremo in grado di mantenere questo livello anche in situazione di gioco ».

Marco Camperi (Secondo allenatore LPR Piacenza)- « Per domenica sarà fondamentale tenere alta la tensione: dopo una vittoria importante e di peso come quella centrata a Perugia è molto facile abbassare la guardia. Non dobbiamo permettere che succeda tutto questo, abbiamo l’obbligo di non commettere troppi errori, anche perché la trasferta che ci aspetta non è delle più semplici: Milano in classifica non si trova nella posizione che le compete, sarà competitiva, dovremo quindi scendere in campo determinati anche con l’obiettivo di puntare a recuperare punti importanti ».

PROGRAMMA E ARBITRI DELLA 6a DI RITORNO-

Venerdì 13 gennaio 2017, ore 20.30

Bunge Ravenna - Exprivia Molfetta (La Micela-Pozzato)

Domenica 15 gennaio 2017, ore 16.30-

Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia - Azimut Modena  (Florian-Goitre)

Domenica 15 gennaio 2017, ore 18.00-

Sir Safety Conad Perugia - Diatec Trentino (Gnani-Puecher)

Kioene Padova - Cucine Lube Civitanova (Santi-Zavater)

Biosì Indexa Sora - Calzedonia Verona (Tanasi-Saltalippi F.)

Top Volley Latina - Gi Group Monza (Vagni-Cesare)

Revivre Milano - LPR Piacenza  (Rapisarda-Cappello)

LA CLASSIFICA-

Cucine Lube Civitanova 47, Diatec Trentino 44, Sir Safety Conad Perugia 43, Azimut Modena 40, Calzedonia Verona 34, Gi Group Monza 28, LPR Piacenza 27, Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia 24, Bunge Ravenna 19, Exprivia Molfetta 18, Top Volley Latina 15, Kioene Padova 14, Revivre Milano 13, Biosì Indexa Sora 12

Articoli correlati

Commenti