Volley: Superlega, Perugia travolge la Lube e si porta avanti 2-1
© Legavolley/Zani
SuperLega
0

Volley: Superlega, Perugia travolge la Lube e si porta avanti 2-1

Serata di grazia, davanti al pubblico del Pala Barton, della squadra di Bernardi che si impone 3-0 (25-17; 25-20; 25-18) e ora può cucirsi lo scudetto sul petto già sabato qualora vincesse Gara 4 a Civitanova

PERUGIA-Torna avanti la Sir Safety Conad Perugia nella serie di Finale Scudetto. I ragazzi di Lorenzo Bernardi superano 3-0 la Cucine Lube Civitanova in gara 3 e si portano ad una vittoria dal Tricolore. Lo fanno con una prestazione di altissima qualità ed intensità, conducendo una partita fatta di aggressività al servizio (6 ace) e di efficienza in attacco (55% a fine gara) con il tecnico perugino che gioca fin dal primo punto la carta Galassi al centro per un Ricci non al meglio. Ne viene fuori un match che i padroni di casa, di fronte ai quattromila del PalaBarton, conducono con piglio fin dai primi palloni, non concedendo a Civitanova, con la sola eccezione della fase iniziale della terza frazione, possibilità di andare avanti nel punteggio. 
È un super Leon l’Mvp della sfida. Il cubano di passaporto polacco chiude con 20 punti a referto, il 70% in attacco, 3 ace ed un muro vincente. Doppia cifra anche per Atanasijevic con 14 palloni vincenti, 4 muri punto per Podrascanin e menzione d’obbligo per Colaci che recupera tutto in seconda linea.
Civitanova, nonostante 5 ace e 5 muri, non trova continuità in attacco (39%) con il solo Sokolov in doppia cifra con 14 punti.
Perugia avanti dunque 2-1 nel conto delle vittorie. Ed ora tutti di nuovo a Civitanova per gara 4 sabato 11 maggio alle 18.00 (diretta RAI Sport) con la Sir in cerca del colpo decisivo e la Lube a caccia della bella.

I PROTAGONISTI-

Tsvetan Sokolov (Cucine Lube Civitanova)- « Non so capire perché dopo la bella prestazione in casa oggi non siamo riuscito ad esprimerci. Per vincere questo scudetto dobbiamo migliorare il rendimento esterno. Dobbiamo trovare la chiave per crescere, dobbiamo analizzare questo cambiamento di rendimento perché non è spiegabile »-

Alexander Atanasijevic (Sir Safety Perugia)-  «Questi tifosi fanno la differenza oggi ci hanno trascinato. Non è vero che soffriamo in trasferta, anche a Civitanova avevamo giocato bene ma loro sono una squadra di qualità e ci hanno battuto con merito. Stasera siamo stati perfetti e Leon ha dimostrato di essere il campione che è. Adesso vogliao andare a vincere all’Eurosole e chiudere i conti ».

IL TABELLINO-

SIR SAFETY CONAD PERUGIA – CUCINE LUBE CIVITANOVA 3-0 (25-17, 25-20, 25-18)

SIR SAFETY CONAD PERUGIA: De Cecco 0, Lanza 4, Podrascanin 6, Atanasijevic 14, Leon Venero 20, Galassi 2, Della Lunga (L), Seif 0, Piccinelli 0, Hoag 1, Colaci (L). N.E. Berger, Ricci, Hoogendoorn. All. Bernardi.

CUCINE LUBE CIVITANOVA: Mossa De Rezende 0, Juantorena 6, Stankovic 4, Sokolov 14, Leal 2, Cester 3, Marchisio (L), Balaso (L), Kovar 1, D’Hulst 0, Simon 5. N.E. Cantagalli, Massari, Diamantini. All. De Giorgi.

ARBITRI: Cesare, Simbari.

NOTE – Spettatori 4008, durata set: 24′, 29′, 27′; tot: 80′.

MVP: Wilfredo Leon (Sir Safety Perugia)

Tutte le notizie di SuperLega

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti